Porta Elisa News

Bulgarella: "La Lucchese sarà protagonista, lo confermo e sottoscrivo"

venerdì, 5 luglio 2024, 17:55

di fabrizio vincenti

Da Erice a Palermo, passando da Milano. Dal suo rapporto con Giovanni Falcone all'aneddoto sul sacerdote di Erice, suo luogo di nascita, che era, per il posto, sacerdote, vescovo e persino papa. E via giù con aneddoti del tempo che fu, di un calcio che c'era e non c'è più, sui sogni che ancora coltiva, sul suo prossimo libro: un'ora di conferenza stampa con il presidente della Lucchese Andrea Bulgarella, in occasione della presentazione del nuovo responsabile del settore giovanile Massimo Morgia è un'esperienza a metà tra il mistico e lo show di un consumato uomo di televisione. All'interno della quale trovano comunque spazio anche alcune dichiarazioni di intenti sul futuro dei rossoneri. A partire dal prossimo campionato:

“Sono un sognatore, voglio vincere, sogno di portare la Lucchese non in Serie B, ma in A, vogliamo fare le cose perbene. Sono un vincente e non ha importanza il budget le cose le faccio con il cuore, per quanto si debba partire dal presupposto che chi spende di più non sempre vince. Serve una squadra di giocatori che lottano, che hanno valori, poi non si può dire se uno arriva prima o terzo. Ma la Lucchese sarà protagonista: lo sottoscrivo”.

Bulgarella, però, chiede più impegno alla città: “Se sono qui a Lucca è per i tifosi, così come mi sono impegnato nel sociale voglio farlo anche nello sport dopo le mie esperienze di Trapani e Pisa. In pochi sanno che mi proposero il Siena in Serie A, ma dissi di no. Lucca mi piace, ho tanti amici, anche se a volte mi stanco, e ci vuole che la città risponda, anche dal punto di vista imprenditoriale, l'amministrazione comunale ha dimostrato disponibilità, ma vorrei che anche la città rispondesse: mi aspetto molto di più, anche se so che siamo anche noi a dover dimostrare di voler far bene”.

Poi c'è la questione Porta Elisa, con il progetto di Aurora accantonato e quello che proprio il presidente rossonero intende presentare: “Il progetto da 60 milioni di euro non stava in piedi, se si ha cervello si capisce. Uno da 10-11 milioni come voglio fare io sì, ci vuole realismo. Quando presenteremo il progetto? Domattina presto ho appuntamento, di sabato, con il mio progettista: entro un mese intendiamo depositare quello non esecutivo naturalmente, per quest'ultimo serviranno i tanti passaggi burocratici. Al Comune ho detto che non voglio un “nì”, ma un sì o un no. Noi ci crediamo, siamo del mestiere e abbiamo tutta l'intenzione di fare alla svelta”. Un accenno anche all'edificio, al momento in abbandono, di San Giuliano Terme, che ora fa parte del patrimonio della Lucchese (e attraverso il quale è stata ripianata la perdita a bilancio lo scorso anno). Sulla carta dovrebbe diventare il quartiere generale della Lucchese e il convitto per giovani e prima squadra. Nell'estate scorsa l'amministratore Lo Faso parlò di due anni per vederlo in funzione, Bulgarella conferma: “Abbiamo presentato il progetto per la ristrutturazione, l'immobile sarà diviso in due parti, in una ci sarà uno studentato, nell'altra sarà la foresteria: ho scelto lì perché siamo a due passi”.

E il mercato? Bulgarella ripete come in passato che cerca un bomber di razza: “Il bomber da 20 gol? Stiamo esaminando 4-5 profili di giocatori che hanno fatto da 10 a 25 gol, ma non è facile e le cose sono abituato a dirle quando le ho fatte. In ogni caso, dobbiamo guardare anche al carattere, alla personalità dei giocatori che scegliamo”. Parole anche per i vecchi soci: “A loro devo dire grazie per i sacrifici che hanno fatto, hanno avuto anche un pizzico di fortuna con la pandemia, ma non si può negare che si siano impegnato e io porto loro grande rispetto”.

 




Altri articoli in Porta Elisa News


lunedì, 22 luglio 2024, 15:25

Bcl, Landucci decimo giocatore del roster

A portare il numero dei senior del Bcl a dieci è ancora una conferma, Alessandro Landucci, il più piccolo dei giocatori alla corte di coach Olivier che è cresciuto e si è formato nelle giovanili, fino a guadagnarsi il posto in prima squadra


domenica, 21 luglio 2024, 08:59

Mercato, per l'attacco servono prima le uscite

L'arrivo di una prima punta è condizionata dall'uscita, innanzitutto, di Ravasio: su di lui sarebbero attive diverse squadre di Serie C. Una volta concretizzata qualche partenza, la Lucchese potrà iniziare a ragionare sul colpo in entrata con i rossoneri che avrebbero espresso interesse nei confronti anche di Magrassi del Cittadella



sabato, 20 luglio 2024, 08:40

Zoppi: "Ci sono i presupposti per un'ottima stagione"

Il giovane centrocampista arrivato dal Monza si presenta: "La mia è stata una trattativa veloce, conoscevo il mister e mi hanno parlato bene della città e della società. I miei punti di forza? La corsa, ma anche tecnicamente direi che me la cavo.


venerdì, 19 luglio 2024, 18:12

Ufficiale: Botrini passa ai rossoneri

Ancora una ufficializzazione in casa rossonera: anche Tommaso Botrini è da oggi un giocatore della Lucchese, con la quale ha firmato un contratto annuale, il giovane difensore era nel ritiro del Ciocco sin dal suo inizio. Per lui un contratto annuale