Porta Elisa News

Giuntoli: "Per essere al top della forma, serviranno tre-quattro gare di campionato"

martedì, 26 luglio 2022, 14:19

di diego checchi

Claudio Giuntoli, nuovo preparatore atletico della Lucchese si racconta. Parla del suo rapporto con mister Maraia e della tabella di lavoro che ha preparato per i suoi ragazzi facendo capire come porterà la Lucchese al massimo della condizione. 

Che emozione ha provato nel tornare a Lucca?
“Sono emozionato e allo stesso tempo orgoglioso di essere tornato e ho una doppia responsabilità da portare avanti: in primo luogo perché lavoro nella squadra della mia città e voglio che tutte le cose vadano per il meglio. In secondo luogo perché arrivo a sostituire un mio maestro e un'istituzione come Riccardo Guidi. I suoi consigli per quanto mi riguarda sono valsi più che di un corso. È stato veramente molto prezioso per la mia crescita professionale e gli sarò sempre grato”.

Come sta andando il connubio con Maraia?
“Direi molto bene, il nostro percorso di lavoro è iniziato cinque anni fa da quando lui è diventato capo allenatore a Pontedera e Giovannini mi chiamò a fare il preparatore atletico. Da lì non ci siamo più separati e c’è un grande rapporto di stima e amicizia professionale che penso si veda anche durante gli allenamenti”.

Come coordinate il lavoro tra di voi?
"Ci coordiniamo molto bene. È ovvio che Maraia è il capo allenatore e l'ultima parola è la sua. Io mi occupo ovviamente della parte atletica in collaborazione con lui, cercando di fare delle esercitazioni funzionali anche alla gara della domenica”. 

Professore, c’è parsa chiara una cosa: al mattino la squadra è impegnata in un lavoro atletico mentre nel pomeriggio si privilegia più la parte tecnico tattica. Ci può spiegare il perché?

“È una nostra metodologia che utilizziamo ormai da tempo, soprattutto in queste prime settimane. Nella prima settimana ho fatto soprattutto dei test atletici per avere una fotografia più chiara dello stato fisico dei ragazzi. Poi quando scenderemo giù a Lucca e si avvicineranno le gare ufficiali, dentro le sedute atletiche metteremo anche delle esercitazioni tattiche. Stiamo lavorando così anche perché abbiamo visto che in passato non ci sono stati grossi infortuni”. 

Quanto ci vorrà per vedere una Lucchese brillante?
“Diciamo che ci vorranno circa sei settimane per vedere una Lucchese accettabile dal punto di vista atletico. Poi per essere al top, la squadra dovrà disputare 3 o 4 partite vere e tutto andrà nel migliore dei modi. Il nostro obiettivo è quello di evitare degli infortuni di lunga durata, poi è ovvio che qualcosa cambierà anche quando avremo la rosa al completo”

Lei crede nel lavoro specifico per ogni ragazzo?
“Assolutamente sì. Ogni ragazzo avrà una sua scheda da dover portare avanti e a me piace molto anche il lavoro di forza in palestra perché un atleta di adesso deve essere performante in tutte le sue caratteristiche e deve essere fisicamente pronto a ogni tipo di sforzi”.

Ci può dire una caratteristica di Maraia lei che lo conosce bene?
"Una persona molto aperta al dialogo e che coinvolge molto lo staff e dà tutto per la squadra in cui lavora”.

 




Altri articoli in Porta Elisa News


lunedì, 8 agosto 2022, 16:39

Insieme Con Voi: al via la campagna abbonamenti

Da domani, martedì 9 agosto, abbonamenti in vendita al Lucchese Point sotto la tribuna dalle 15.30 alle 19. Resi noti anche i prezzi dei biglietti per le singole gare casalinghe. Previste riduzioni per over 70, donne e under 14


domenica, 7 agosto 2022, 17:27

Domenica di riposo per i rossoneri

Dopo la sgambata di allenamento di ieri vinta per 1-0 contro il Real Forte Querceta, giorno di riposso oggi per la truppa di mister Maraia che riprenderà ad allenarsi domani alle 16 a Saltocchio. Continuano a farsi strada ipotesi di mercato



sabato, 6 agosto 2022, 22:35

Lucchese supera il Real Forte Querceta

Una Lucchese più solida e con una manovra più fluida, supera di misura il Real Forte Querceta nella sgambata di Forte dei Marmi grazie alla rete messa a segno da Semprini. Un buon test per i ragazzi di mister Maraia


venerdì, 5 agosto 2022, 19:31

Serie C verso lo slittamento del campionato

L'ennesimo caos legale spinge verso una partenza ritardata del campionato in seguito alla decisione del Consiglio di Stato di non accogliere la richiesta della Federazione di anticipare la discussione del ricorso del Campobasso. La Lega Pro: "Gravissimo danno economico e reputazionale"