Porta Elisa News

Play off, il futuro passa da Gubbio

sabato, 30 aprile 2022, 16:03

di diego checchi

Per la Lucchese, con la trasferta a Gubbio di domani alle ore 17:30, inizia l'avventura dei play off. La squadra di Pagliuca sarà accompagnata da una marea di tifosi che raggiungeranno la città umbra con pullman, pulmini e auto private: in totale, circa 700 persone. A Lucca si è risvegliato un entusiasmo  che era sopito ormai da molto tempo e di questo va riconosciuto il merito alla società, a mister Pagliuca e  ai suoi ragazzi che hanno fatto oltre le aspettative.  

Adesso, non resta che continuare a sognare e la Lucchese dovrà andare a Gubbio libera di testa, sapendo che ha tutte le carte in regola per fare una grande prestazione e vincere la partita. Ricordiamo il regolamento: la Lucchese sarà eliminata al novantesimo se non avrà vinto la partita e questo dipende dal fatto che il Gubbio è arrivato davanti ai rossoneri in classifica. Di conseguenza la squadra di Pagliuca giocare una gara prima giudiziosa e senza commettere errori e poi capitalizzare al meglio le occasioni che le saranno concesse. Diciamo subito che la partita non sarà facile perché il Gubbio è un avversario di tutto rispetto, che gioca bene a calcio e che ha nell'uno contro uno sugli esterni la sua arma migliore. I rossoneri, quindi, dovranno sfornare una prestazione come quelle viste contro Entella, Reggiana o Pescara, imponendo alla partita ritmi molto alta.

Per   quanto riguarda la formazione, c'è da sottolineare che l'attaccante spagnolo Rodriguez sarà finalmente a disposizione del tecnico di Cecina e partirà dalla panchina mentre l'unico che non ci sarà è l'ex Fedato, che da poco si è sottoposto ad un intervento alla caviglia e la sua stagione è finita. Per il resto, Guido Pagliuca ha solo l'imbarazzo della scelta ma la formazione la deciderà solo all'ultimo minuto. Tra i pali dovrebbe ritornare Coletta dopo che Cucchietti ha giocato nelle ultime tre partite con ottimi risultati. La difesa a quattro sarà composta da Corsinelli a destra, Bellich e uno fra Bachini e Baldan, con Nannini a sinistra. A centrocampo Collodel e Minala sono sicuri del posto mentre Picchi, Frigerio, Tumbarello e Visconti si giocano la maglia da titolare. In avanti, Nanni dovrebbe essere l'attaccante di riferimento con accanto Semprini e Belloni alle spalle.  Gli ultimi allenamenti sono stati a porte chiuse e quindi il mister potrebbe aver provato anche altre soluzioni.

Questa la probabile formazione (4-3-1-2): 1 Coletta, 21 Corsinelli, 13 Bellich, 5 Bachini, 6 Nannini, 15 Collodel, 58 Minala, 8 Picchi, 30 Belloni, 18 Nanni, 10 Semprini. A disposizione: 22 Cucchietti, 2 Papini, 14 Quirini, 27 Baldan, 3 Visconti, 4 Tumbarello, 16 Frigerio, 7 Gibilterra, 9 Babbi, 11 Rodriguez, 19 Ubaldi, 25 Ruggiero. Allenatore: Pagliuca.




Altri articoli in Porta Elisa News


lunedì, 8 agosto 2022, 16:39

Insieme Con Voi: al via la campagna abbonamenti

Da domani, martedì 9 agosto, abbonamenti in vendita al Lucchese Point sotto la tribuna dalle 15.30 alle 19. Resi noti anche i prezzi dei biglietti per le singole gare casalinghe. Previste riduzioni per over 70, donne e under 14


domenica, 7 agosto 2022, 17:27

Domenica di riposo per i rossoneri

Dopo la sgambata di allenamento di ieri vinta per 1-0 contro il Real Forte Querceta, giorno di riposso oggi per la truppa di mister Maraia che riprenderà ad allenarsi domani alle 16 a Saltocchio. Continuano a farsi strada ipotesi di mercato



sabato, 6 agosto 2022, 22:35

Lucchese supera il Real Forte Querceta

Una Lucchese più solida e con una manovra più fluida, supera di misura il Real Forte Querceta nella sgambata di Forte dei Marmi grazie alla rete messa a segno da Semprini. Un buon test per i ragazzi di mister Maraia


venerdì, 5 agosto 2022, 19:31

Serie C verso lo slittamento del campionato

L'ennesimo caos legale spinge verso una partenza ritardata del campionato in seguito alla decisione del Consiglio di Stato di non accogliere la richiesta della Federazione di anticipare la discussione del ricorso del Campobasso. La Lega Pro: "Gravissimo danno economico e reputazionale"