Matches

Balzo play off

giovedì, 28 marzo 2024, 23:09

di gianluca andreuccetti

La Lucchese sfata il tabù trasferta, imponendosi per 3-1 contro la Vis Pesaro. Pantera che non vinceva fuori casa dallo scorso 16 settembre. Gorgone che deve affrontare una piccola emergenza, con almeno un'assenza per reparto. Oltre a Visconti, De Maria e Disanto, l'ex tecnico del Frosinone deve fare a meno all'ultimo anche di Gucher, sostituito in cabina di regia dall'ex di giornata Astrologo. 

Inizio promettente dei rossoneri, padroni del campo nei primi minuti di gioco. Al primo giro d'orologio, Guadagni da buona posizione scalda i guantoni di Neri con un tiro debole e centrale. Tante le verticalizzazioni provate dagli ospiti che mettono spesso in difficoltà la difesa avversaria: al 7', invenzione di Guadagni che pesca tra le linee Cangianiello, provvidenziale il recupero di Rossoni che gli nega così la gioia del gol. Prezioso il lavoro di Yeboah che grazie alla sua fisicità prova a tenere alta la Lucchese. Al 22', Vis Pesaro che prova a scuotersi su calcio da fermo con Peixoto, bravo Chiorra a leggere la traiettoria e a deviare con i pugni in corner. Si alzano intanto i decibel della partita, con mister Gorgone che viene ammonito per proteste. I rossoneri si innervosiscono ed ecco che quattro minuti più tardi i vissini passano in vantaggio con il sigillo su punizione di Di Paola. Archiviati i cinque minuti di blackout, la Lucchese si riversa nella metà campo avversaria riprendendosi il pallino del gioco. Al 33', Rizzo Pinna decide ancora una volta di prendersi sulle spalle la Pantera, trafiggendo Neri con un tiro dal limite dell'area di rigore. Undicesimo centro in campionato per il classe 2000 che corre ad esultare con i componenti della panchina. Non c'è un attimo di tregua. Galvanizzati dal pareggio, i ragazzi di Gorgone sfiorano addirittura il raddoppio ancora con l'ex Atalanta, che però da pochi passi non riesce a coordinarsi. Nel finale di primo tempo spazio alla reazione dei padroni di casa che vanno vicino al gol prima con Zagnoni ma soprattutto con Di Paola, chiuso all'ultimo da Cangianiello in scivolata. Nei biancorossi, da segnalare l'infortunio di Tonucci, costretto al 42' a lasciare spazio a Mattioli. 

Pronti via ed ecco che la Lucchese conferma le buone sensazioni del primo tempo, trovando al 46' la rete del sorpasso. Nasce tutto ancora una volta da Rizzo Pinna, servizio per Yeboah che viene intercettato male dalla difesa di casa, ne approfitta Tiritiello che di prima intenzione segna. Secondo centro stagionale per il capitano rossonero, che festeggia al meglio la duecentesima presenza tra i professionisti. Il vantaggio acquisito consente alla Pantera di gestire il gioco con maggiore tranquillità. La Vis Pesaro dal canto suo commette diversi errori tecnici, subendo il pressing e l'aggressività dei propri avversari. Al 62', mezzo svarione di Benassai che rischia di far scappare a campo aperto Molina, legge bene l'azione Chiorra che esce in presa sicura. Al 70', squillo dei Vissini con Pulciarelli che da buona posizione calcia sopra la traversa. Due minuti più tardi, errore di posizionamento della difesa di Gorgone che sul secondo palo si dimentica di Rossoni, ci mette una pezza ancora una volta Chiorra che neutralizza. Al 72' forfait di Astrologo, costretto a lasciare a lasciare il campo e a lasciare spazio ad Alagna. Al 79', contrasto tra Karlsson e Benassai, palla che arriva centralmente per Molina che completamente solo grazia la Lucchese, calciando debole e centrale. I rossoneri stringono i denti ed ecco che al 84' arriva il tris: pressing alto di Alagna che serve subito Russo, passaggio millimetrico per Yeboah che sul primo palo trafigge Neri. Ritorno al gol per il classe 2002 il quale non segnava dallo scorso 24 gennaio. Successo fondamentale per la Pantera che risale nuovamente la classifica, entrando in zona playoff. 

Vis Pesaro-Lucchese: 1-3

Vis Pesaro: Neri, Zagnoni, Tonucci (42' Mattioli) Rossoni, Pucciarelli, Nicastro (57' Molina), Di Paola, Peixoto (76' Kemayou), Karlsson, Valdifiori (57' Obi), Rossetti. A disp. Polverino, Nina, Pecile, Ceccacci, Loru, Mattioli, Foresta, Mamona, Bastianelli, Iervolino, Gulli, Da Pozzo. All. Banchieri 

Lucchese: Chiorra, Tiritiello, Rizzo Pinna, Tumbarello, Quirini, Astrologo (72' Alagna), Sabbione, Benassai, Cangianiello, Yeboah (88' Magnaghi), Guadagni (70' Russo). A disp. Coletta, Berti, Perotta, Toma, Fedato, Fazzi, Djbril. All. Gorgone

Arbitro: sig. Baratta sez. Rossano 

Reti: 26' Di Paola (V), 33' Rizzo Pinna (L), 46' Tiritiello (L), 84' Yeboah (L)

Note. Ammoniti: 26' Di Paola (V), Yeboah (L), Tumbarello (L), Peixoto (V), Sabbione (L), Pulciarelli (V). Angoli: 4-3. Spettatori 713, una cinquantina dei quali da Lucca.



Altri articoli in Matches


domenica, 14 aprile 2024, 16:18

Fine delle ambizioni, fine della corsa

La Lucchese perde 2-1 in pieno recupero a Fermo e accantona la residue speranze di un decimo posto valido per i playoff: vantaggio dei rossoneri con Yeboah ma i padroni di casa trovano subito il pari.


lunedì, 8 aprile 2024, 23:14

Un pari che allontana la zona play off

La Lucchese fa 1-1 con l'Arezzo in uno scontro diretto per i play off, nel primo tempo sbaglia un rigore con Rizzo Pinna e nella ripresa va sotto con un gol dell'ex Risaliti, ma in extremis trova il pari con Yeboah: commento, tabellino e foto



domenica, 24 marzo 2024, 16:47

A testa alta, ma con la tasca vuota

La Lucchese esce battuta di misura dallo scontro con la capolista Cesena dopo aver mostrato un buon calcio e creato più di una occasione nei primi sessanta minuti di gioco, poi Berti rompe l'equilibrio e i rossoneri non trovano la forza per riagguantare il match. Commento, tabellino e foto


venerdì, 15 marzo 2024, 22:30

Pari senza grandi emozioni, ma la classifica continua a muoversi

I rossoneri fanno 0-0 in Liguria e portano a quattro i risultati utili consecutivi: primo tempo dai ritmi bassi, poi nella ripresa doppia occasione per Yeboah, mentre i padroni di casa colgono un palo: commento, tabellino e foto