Matches

All'ultimo respiro, ma con pieno merito

foto alcide

mercoledì, 2 novembre 2022, 19:26

di diego checchi

La Lucchese ha passato il turno di Coppa Italia e lo ha fatto meritatamente e il 16 novembre agli ottavi, incontrerà l'Entella a Chiavari che ha superato ieri il Montevarchi per 1 a 0. I rossoneri hanno legittimato la vittoria soprattutto con la prestazione del secondo tempo quando ha iniziato a spingere sull'acceleratore anche se ha trovato il gol solo negli ultimi secondi con Maddaloni, che di testa ha trafitto Van Der Want.  

La gara è stata sempre controllata dai rossoneri con l'Olbia che non si è mai resa pericolosa mentre nel secondo tempo la Lucchese ha dimostrato di voler passare il turno. Unica nota stonata della giornata è stata l'infortunio di Di Quinzio, il giocatore ha subito una distorsione al ginocchio che verrà valutata nei prossimi giorni e ci auguriamo che non sia niente di serio. Siamo contenti per il passaggio del turno, soprattutto perché in questo caso tutti i giocatori possono mantenere una buona condizione atletica e poi un risultato positivo dà autostima alla squadra in vista del campionato.  

Andando alla cronaca della partita, la prima occasione della gara è per i rossoneri all'8' con Catania, che ha calciato da dentro l'area dopo essere stato servito da Rizzo Pinna ma il portiere sardo però non ha avuto problemi a neutralizzare il tiro. Nella ripresa, al 24', Ravasio è stato imbeccato in posizione favorevole da Rizzo Pinna ma è stato anticipato da un difensore in calcio d'angolo. Al 32' Rizzo Pinna ci ha provato con un tiro dal limite che è terminato di poco a lato e dopo solo un minuto Bruzzaniti è entrato in area ed ha calciato un rasoterra che il numero uno ospite ha mandato in angolo. La Lucchese è riuscita a segnare al 95' con un colpo di testa di Maddaloni su un perfetto calcio d'angolo di Bruzzaniti.

Lucchese – Olbia 1 – 0 

Lucchese: 12 Galletti, 2 Alagna (35' st 19 Visconti), 3 Maddaloni, 5 Bacchini, 7 Rizzo Pinna (35' st 10 Semprini), 20 Catania (5' st 17 Bruzzaniti), 21 D'Alena (35' st 8 Tumbarello), 24 Mastalli, 26 Merletti, 35 Di Quinzio  (5' st 4 Ferro), 91 Ravasio. A disposizione: 22 Cucchietti, 6 Tiritiello, 11 Bianchimano, 14 Quirini, 16 Franco, 18 D'Ancona, 23 Benassi, 28 Camaiani. Allenatore: Maraia.

Olbia: 22 Van Der Want, 3 La Rosa (25' st 58 Minala), 5 Bellodi, 6 Incerti (18' st 30 Sanna), 11 Babbi, 13 Brignani, 16 Boganini  (25' st 10 Ragatzu), 20 Gabrieli, 25 Emerson, 76 Konig (35'st 24 Glino), 79 Sueva (35' st 38 Finocchi). A disposizione: 1 Gelmi, 7 Occhioni, 27 Fabbri, 32 Contini. Allenatore: Occhiuzzi.

Arbitro: Sig. Gemelli di Messina.

Assistenti: Sig. Marat di Genova e  Sig. Scardovi di Imola.

Quarto ufficiale: Sig. Paccagnella di Bologna 

Note. Ammoniti: 18' pt Gabrieli, 21' pt La Rosa, 14' st Rizzo Pinna, 26' st Alagna. Angoli: 5 - 2

Reti: 50' st Maddaloni.

 

 

 



Altri articoli in Matches


martedì, 29 novembre 2022, 23:36

Una vittoria da squadra vera

La Lucchese batte con pieno merito il Cesena grazie a un gol di Franco nella ripresa dopo che Bianchimano (anche un palo), Semprini sfiorano il gol nel primo tempo. Rizzo Pinna e Mastalli sfiorano il raddoppio al termine di una gara davvero ben giocata: commento, tabellino e foto


sabato, 26 novembre 2022, 20:45

Brutta che più brutta non si può

La Lucchese lascia altri tre punti a Fermo (con la squadra marchigiana a secco di vittorie da metà settembre) al termine di una gara in cui si è dimostrata totalmente incapace di creare una sola occasione in avanti. Decide un gol di Misuraca nel primo tempo.



domenica, 20 novembre 2022, 20:51

Disastro arbitrale, passa il Gubbio

Gli umbri vincono per 2-0 al Porta Elisa con un gol per tempo, ma pesa la direzione di gara di Carrione che concede un rigore inesistente agli ospiti in avvio e lascia la Lucchese, incapace di rendersi a quel punto pericolosa, in dieci dopo soli 24'.


giovedì, 17 novembre 2022, 20:51

Fuori con l'onore delle armi

La Lucchese, in dieci dal secondo tempo e sotto di una rete, riesce a portare l'Entella ai rigori grazie a un gol di Romero a tempo scaduto e dopo aver sfiorato il pari in più di una circostanza.