Galleria Rossonera

Astrologo si presenta: "La Lucchese gioca sempre per vincere. Sugli obiettivi..."

mercoledì, 7 febbraio 2024, 08:33

di gianluca andreuccetti

Dopo una prima parte di stagione altalenante, l'obiettivo d'ora in avanti della Lucchese è quello di dare continuità ai propri risultati. Per farlo, nell'appena conclusa sessione di mercato la società ha deciso di rinforzare il centrocampo con un giovane di belle speranze.. Un profilo interessante, che nonostante l'età può già vantare 52 presenze tra i professionisti con la maglia della Vis Pesaro: stiamo parlando di Andrea Astrologo. Il classe 2002 ha rilasciato un'intervista esclusiva ai nostri microfoni. Ecco le sue parole. 

 A livello giovanile, ha maturato esperienze nei settori di giovani di Roma e Hellas Verona, che ricordi ha di queste avventure? 

L'esperienza più longeva è stata sicuramente quella nel settore giovanile della Roma, dove ho passato dieci anni, condividendo lo spogliatoio anche con ragazzi che oggi si stanno esprimendo ad alti livelli nel calcio dei grandi. Un'avventura proficua, dalla quale ho tratto preziosi insegnamenti. A Verona invece sono stati sei mesi speciali, perché abbiamo conquistato la vittoria del campionato di Primavera 2. 

Che ricordi ha del suo esordio nel calcio professionistico? 

In Serie C i tre punti valgono molto di più rispetto al calcio giovanile. Ho capito sin da subito che la mentalità era diversa e di conseguenza mi sono adeguato. Ho cercato di apprendere velocemente e di ascoltare i consigli dei compagni di squadra più esperti. La partita che mi è rimasta più impressa tra i professionisti è stata quella della stagione 2021-22 contro il Cesena. Indossavo la maglia della Vis Pesaro, giocavamo in casa e riuscimmo a strappare un pareggio.

Da avversario che impressione le ha fatto la Lucchese? 

Dall'esterno mi ha sempre dato l'impressione di una squadra forte, compatta e che gioca sempre per i tre punti. Per vincere contro i rossoneri era necessario dare tutto, senza risparmiarsi.

Era da tempo che sapeva dell'interessamento della Lucchese nei suoi confronti? 

In realtà lo sono venuto a sapere solo nell'ultima settimana di mercato. Sono felice e carico per questa nuova tappa della mia carriera.

Un suo nuovo compagno di squadra che contro la Spal le ha fatto una buona impressione? 

La Pantera l'ho seguita anche in televisione e devo dire che a livello collettivo mi hanno impressionato tutti. Un giocatore che sta facendo molto bene è Rizzo Pinna. Yeboah è uno dei pochi giocatori che già conosco, avendo militato entrambi nella Primavera dell'Hellas Verona. 

Il suo idolo calcistico? 

Mi sono sempre ispirato a Verratti ma soprattutto a Daniele De Rossi. Come numero di maglia ho scelto il "16", lo stesso indossato da lui ai tempi della Roma. L'ho visto sempre come un punto di riferimento per me.

I suoi obiettivi? Un sogno nel cassetto?

In primis, aiutare la squadra, fare bene in campionato e continuare il percorso intrapreso in Coppa Italia. Un sogno nel cassetto? Esordire in Serie A. 



Altri articoli in Galleria Rossonera


lunedì, 1 gennaio 2024, 15:30

Cangianiello: "Il mio obiettivo sono i playoff. La gara che mi è rimasta più impressa..."

Il giovane centrocampista a Gazzetta Lucchese: "Sono fin qui soddisfatto del mio percorso, ma le differenze sono tante. In Serie C il livello tecnico e fisico delle squadre è elevato. Anche il ritmo delle partite è un'altra variante di cui tenere conto.


sabato, 30 dicembre 2023, 08:56

Rastelli: "La Lucchese si merita altre categorie"

Intervista esclusiva all'indimenticabile ex bomber rossonero: "Ecco cosa ci mancò per arrivare alla serie A, la partita che ricordo di più è la vittoria in Coppa Italia contro l'Inter. Dei tecnici avuti in rossonero ho cercato di prendere il meglio. E sulla Lucchese di oggi, dico che..."



mercoledì, 22 novembre 2023, 12:54

Bergamini si racconta: "Alpinismo, imprese e la passione per la Lucchese"

Intervista esclusiva con l'alpinista tifosissimo rossonero: "La Pantera la seguo sin da quando ero molto piccolo. Ho avuto la fortuna di assistere alle due storiche promozioni dalla C2 alla C1 e nel 1990 dalla C1 alla Serie B. In quegli anni ho seguito i rossoneri in tutti gli stadi d'Italia.


venerdì, 20 ottobre 2023, 13:07

Favarin: "La Lucchese può giocarsela con tutti. Una favorita? Io dico il Pescara"

L'ex tecnico rossonero: "Confido in Romero, le sue qualità fisiche possono permettere di fare un salto importante ai rossoneri. L'anno di Bisceglie?Un fattore fondamentale furono i tifosi, che ci aiutarono economicamente a disputare gli ultimi cinque mesi di campionato.