Galleria Rossonera

Fedato: "Voglio rimanere qui a lungo"

mercoledì, 19 luglio 2023, 16:41

di diego checchi

A volte fanno giri immensi e poi ritornano, è la storia di Francesco Fedato, che ormai ha un legame particolare con la Lucchese. Per la terza volta è tornato a vestire la maglia rossonera, l'abbiamo conosciuto da ragazzino nel campionato d'Eccellenza quando arrivò dal Venezia, è ritornato due anni fa molto più maturo ed ora rieccolo a Lucca e sembra che il tempo si sia di nuovo fermato perché il suo legame è indissolubile con la piazza rossonera.  Le sue parole non sono mai banali e anche in questa intervista ha fatto capire la motivazione del perché è tornato a Lucca. 

"Ho sempre detto che mi avrebbe fatto un gran piacere tornare qua, ora che c'è questa proprietà nuova la Lucchese può avere una grande ambizione ma bisogna anche ringraziare la vecchia società perché con poco ha fatto un grande lavoro".

Com'è nata la possibilità di tornare di nuovo a Lucca?

La trattativa è stata veloce, fino a sabato scorso pensavo di andare da altre parti ma grazie alla volontà del nostro presidente Bulgarella e alla disponibilità di quello della Vie Pesaro Bosco tutto è andato in porto. La Lucchese ha voluto comprare il mio cartellino e questo mi ha dato una grande fiducia per il futuro. 

Nella Vis Pesaro è stato uno dei principali protagonisti e ha ritrovato continuità.

È vero ma anche due anni fa con Pagliuca prima dell'infortunio stavo molto bene e mi è dispiaciuto non poter giocare il playoff a Gubbio. L'anno scorso ho dato continuità di prestazioni e ne avevo bisogno e sono sicuro che farò bene anche quest'anno 

Qual è la sua intenzione in prospettiva?

L'intenzione è quella di rimanere a Lucca a lungo, la società ha obbiettivi e progetti per il futuro e ciò mi ha convinto. 

Conosceva mister Gorgone? 

Il mister l'ho avuto come secondo a Bari e già da allora si vedeva quanto aveva voglia di emergere nel calcio. Ha molte idee propositive e sono sicuro che ci leveremo molte soddisfazioni. 

In che ruolo pensa di essere impiegato? 

Ne ho parlato con il mister, nasco come esterno e nel suo calcio moderno con molta rotazione posso ritagliarmi lo spazio in qualsiasi posizione. Sia come punta, seconda punta o trequartista, dipenderà dalle circostanze. 



Altri articoli in Galleria Rossonera


lunedì, 1 luglio 2024, 17:11

Nolè: "La Lucchese merita altri palcoscenici. Su Pagliuca..."

L'ex capitano rossonero: "Un'annata discontinua in cui è stato raggiunto l'obiettivo minimo, ovvero il mantenimento della categoria. I presupposti per fare meglio ci sono. Sono felice per il rinnovo di Coletta. Un bel tassello in vista del futuro"


domenica, 23 giugno 2024, 07:09

Zocchi (ds Pontedera): "Lucchese squadra ben allenata. Squadre U23? Valore aggiunto ma..."

Il direttore sportivo dei granata: "La Lucchese è una squadra che a me piaceva molto, sia per il gioco espresso che per i calciatori presenti all'interno del suo organico, come Tiritiello e Chiorra. Una compagine ben allenata, che nella parte centrale del campionato però ha avuto qualche difficoltà"



mercoledì, 19 giugno 2024, 08:27

Francesconi: "Alla Lucchese voglio bene, farò del mio meglio. Sugli obiettivi..."

Il nuovo capo scouting della scuola calcio: "La Lucchese non passerà dal genitore dal ragazzo, bensì chiederà prima informazioni alla società per la quale è tesserato. Cercherò di dare continuità ai programmi e agli obiettivi fissati dai miei predecessori"


martedì, 21 maggio 2024, 09:14

Pinna: "Lucca merita una squadra di livello"

"La salvezza è stata una magra consolazione: la Lucchese può fare qualcosa di più. Spero che la società costruisca una rosa più competitiva in grado di ambire ad altre posizioni di classifica. A Lucca, due anni stupendi, i migliori della mia carriera.