Detto tra noi

Un punto in più

sabato, 16 luglio 2022, 11:14

di fabrizio vincenti

Non avrà un compito facile, il nuovo tecnico rossonero Ivan Maraia. L'ex allenatore del Pontedera sbarca a Lucca nel momento peggiore possibile, dopo mesi di chiacchiere e di trattative naufragate misteriosamente, come se non fosse già abbastanza complicata la sostituzione di Guido Pagliuca che era prepotentemente nel cuore dei tifosi. Maraia – un signore ogni volta che ha affrontato i rossoneri, anche quando il risultato gli ha dato talvolta beffardamente contro – dovrà farei conti anche con una squadra destinata a perdere molti dei suoi giocatori chiave dello scorso campionato. Il quadro non è dei migliori, diciamolo chiaramente. A tutto questo si aggiunge, come se non bastasse, la necessità di tenere sott'occhio i conti societari dopo che i possibili acquirenti sono evaporati (anche se risulterebbe ancora in piedi una trattativa con un gruppo romano della ristorazione). Tante incognite, a partire da quella societaria che non possono non pesare sull'allestimento della squadra e sul futuro, per quanto siamo convinti che Deoma farà il possibile e anche di più per compensare le partenze e i mancati rinnovi.

Per Maraia, quella di Lucca, è però l'occasione da non perdere. Dopo molti anni a Pontedera, ecco la possibilità di misurarsi con un ambiente che, come lo stesso tecnico ha dichiarato in conferenza stampa, dà molto ma pretende anche molto. Il suo arrivo a Lucca è stato in punta di piedi ma non per questo molto determinato. Conterà il modulo, conteranno i giocatori, ma, prima di tutto, lo spirito, la mentalità. E in questo senso lo stesso tecnico dovrà calarsi in una realtà diversa da quella dove per anni ha fatto bene. Dove potrà arrivare è impossibile saperlo, anche, ripetiamo, di fronte alle incognite societarie che impongono per il momento una navigazione a vista, ma ci è piaciuto molto il suo primo intendimento: fare un punto in più della scorsa stagione con grinta, determinazione e umiltà. Non sarà facile. Per niente. Ma è giusto provarci. Benvenuto. E in bocca al lupo. 



Altri articoli in Detto tra noi


domenica, 10 luglio 2022, 09:10

Lucciole, anzi canguri, per lanterne

A Lucca, si sa, quando si parla di calcio, siamo abituati a tutto. E' stato visto di tutto. I tifosi hanno subìto di tutto. Ma la vicenda della cordata calabro-australiana è riuscita ancora una volta a regalare un elemento di sconcertante novità.


venerdì, 24 giugno 2022, 15:01

Futuro societario: vietato sbagliare

La pratica relativa all'iscrizione al prossimo campionato della Lucchese è stata conclusa, persino con leggero anticipo rispetto alle scadenze federali. Nonostante in tanti discorsi che abbiamo sentito fare, per parte nostra non abbiamo dubitato nemmeno per un attimo che potessero esserci problemi di questo genere.



giovedì, 26 maggio 2022, 14:42

Cara società, sul marchio evita di sommare a un errore un orrore

Siamo rimasti francamente stupiti, e in parte sconcertati, dalla notizia della richiesta da parte della società rossonera di acquisire lo storico logo della Lucchese che da circa 10 anni è nelle mani sicure di Lucca United, la cooperativa dei tifosi che lo rilevò in occasione del secondo fallimento pagandolo circa...


domenica, 1 maggio 2022, 20:20

Il futuro è adesso

E' finita. La stagione 2021-2022 va in archivio dopo la sconfitta nella prima gara play off di Gubbio. E' finita come è cominciata, ovvero con la sensazione e qualcosa di più che la Lucchese sia in grado di divertire, di praticare un bel gioco e che magari difetti nella fase...