Basket Le Mura

Basket Le Mura Lucca, prima della sosta c’è la sfida al Famila Wuber Schio

venerdì, 18 novembre 2022, 15:46

Ultimo impegno in Serie A1 per il Gesam Gas e Luce Lucca prima della sosta, quanto mai benedetta, dedicata alle nazionali per le qualificazioni a EuroBasket 2023. Domani sera al PalaTagliate, palla a due alle 20.30, le biancorosse riceveranno la visita del Famila Wuber Schio, capolista ancora imbattuta nel massimo campionato italiano e leader nel proprio girone di Eurolega. Il pronostico della vigilia pende dalla parte delle orange di coach Georgios Dikaioulakos, costruite per confermarsi campionesse d’Italia e per dare l’assalto alla final four della principale competizione continentale.

Reduce da un difficile avvio di stagione Lucca, che ritroverà a disposizione Caterina Gilli, non sa ancora se potrà contare o meno su capitan Maria Miccoli, uscita anzitempo dalla sessione di allenamento di giovedì scorso a causa della distorsione di una caviglia. Rispetto alla scorsa stagione, Schio ha rinnovato le firme di Martina Crippa (unica ex di turno), Jasmine Keys (10,2 punti e 6 rimbalzi di media), Giorgia Sottana, Costanza Verona (10,8 punti e 4 rimbalzi a serata) e la guardia belga Kim Mestdagh. Dalla Reyer Venezia sono arrivate le lunghe Elisa Penna e Martina Bestagno, entrambe assieme a Keys e Verona convocate dal c.t. Lardo nella azzurra per le decisive sfide di Napoli contro Svizzera (24 novembre) e Slovacchia (27 novembre). Per alzare il tasso qualitativo in Europa, Schio non si è risparmiata sul mercato ingaggiando quattro straniere di alto livello. Dal Fenerbahce è arrivata la lunga svedese Amanda Zahui e da Venezia il centro della nazionale spagnola Astou Ndour (13,7 punti e 8,3 rimbalzi di media). Dalla Wnba provengono la playmaker Marina Mabrey (ex Dallas Wings e 12,5 punti) e Rhyne Howard, prima scelta assoluta dell’ultimo draft.

Numeri alla mano, Schio sta viaggiando con 79 punti di media, tirando con il 51% da due (percentuale più del torneo) e con il 33% dall’arco, catturando 37,9 rimbalzi a partita.

“Assieme alla Virtus Bologna, Schio è la squadra più forte del campionato per talento e fisicità- afferma Luca Andreoli- Le scledensi arrivano da una bella vittoria in Eurolega sul parquet di Landes. Non sappiamo ancora se sarà del match Maria Miccoli, costretta ad abbandonare l’allenamento di giovedì scorso per una distorsione alla caviglia. L’obiettivo sarà quello di cercare una maggiore energia sul parquet, vedendo se ci saranno dei progressi su quanto provato in settimana. Sappiamo che la partita sarà complicato ma faremo di tutto per giocarla a testa alta, cosa che nell’ultimo periodo non sempre ci è riuscito”.

Gesam Gas e Luce Lucca-Famila Wuber Schio sarà diretta da Mauro Moretti, Marco Attard e Emmylou Mura.



Altri articoli in Basket Le Mura


giovedì, 28 settembre 2023, 15:38

Le Mura, bianco, rosse e... Green

La società femminile si presenta per la prossima stagione del basket rosa in un contesto diverso, con nuovi obiettivi e nuove collaborazioni. Green Lucca spa, Investment Company del gruppo Green Utility, azienda leader nel settore degli impianti di energia rinnovabile, ha infatti deciso di unirsi alla famiglia Le Mura Spring...


giovedì, 7 settembre 2023, 12:31

Basket giovanile, ecco il "1° trofeo giovanile Settembre Lucchese"

Patrocinato dal Comune di Lucca, il 9 e 10 settembre al Palatagliate ecco il torneo nazionale di basket femminile giovanile denominato da quest'anno "1° trofeo giovanile Settembre Lucchese", riservato alle nate negli anni 2007/2008, ammesse 2009/2010 e si applicano integralmente le norme Fip per le categorie giovanili



sabato, 19 agosto 2023, 12:31

Le Mura Spring, parte la stagione

Ragazze già al lavoro per l'attività di potenziamento presso la palestra Ego di S.Alessio, mentre mercoledì 23 agosto inizierà l'allenamento tecnico tattico sul campo di gioco agli ordini di coach Luca Biagi


venerdì, 7 luglio 2023, 20:31

Le Mura Spring ringraziano il Basket Le Mura

La presidente Rachele Settesoldi: "in questo momento si deve ringraziare, prima di tutto, per quello che di positivo e grande è stato fatto e che certamente non sarà cancellato; lo si può fare attraverso un nome, ringraziando Rodolfo Cavallo.