Galleria Rossonera

Galligani, Lucca United: "Bene non dimenticare che Moriconi ha pilotato la vendita a Castelli"

venerdì, 12 aprile 2019, 09:07

di diego checchi

Stefano Galligani, presidente dimissionario di Lucca United, dice la sua su quanto sta accadendo alla Lucchese non risparmi frecciate con l'amarezza che pervade tutti coloro che vogliono bene alla Lucchese. Diversi gli scenari che vengono toccati e il pensiero di Galligani è sempre molto apprezzato dalla tifoseria.

"Direi che quanto abbiamo appreso (la presentazione  da parte della procura di un'istanza prefallimentare ndr) era ampiamente prevedibile, era l'ora che qualcuno si chiedesse cosa sta accadendo dentro la Lucchese, quindi non c'è nessuna sorpresa a riguardo. Vedo che da parte della proprietà ci sono una serie di precisazioni e puntualizzazioni ma devo dire che stiamo assistendo ad una farsa ormai da tempo e non ci si stupisce più. La procura valuterà le eventuali irregolarità, che secondo noi sono evidenti, e se verranno individuati i responsabili, speriamo che ne rispondano".

Pensa che ci siano ancora speranze per il futuro prossimo?

"Ormai il futuro è compromesso e chi paga sono i tifosi. I tifosi insieme alla squadra onoreranno fino in fondo il campionato. A livello nazionale siamo diventati  l'emblema di uno spirito che in altre sedi si sta cercando di distruggere. L'anno prossimo i giocatori probabilmente troveranno un'altra squadra e saranno i tifosi a rimanere qui con un pugno di mosche". 

Nemmeno con un fallimento pilotato?

"Se fosse accaduto a ottobre qualcuno avrebbe potuto farsi avanti ma adesso mi pare difficile che qualcuno possa intervenire, in ogni caso speriamo nella salvezza sul campo perché è comunque una condizione importante perché qualcuno si faccia vivo".

Cosa accadrà al marchio "Lucchese Libertas 1905"?

"In presenza di un fallimento, il marchio tornerà automaticamente in nostro possesso. Ricordiamo anche già dall'estate questa società utilizza il marchio senza averlo formalmente richiesto. È chiaro che se qualcuno vorrà ripartire con questo marchio, verificheremo gli eventuali soggetti e valuteremo se darlo in concessione".

Pensa che le istituzioni si stiano muovendo in qualche modo?

"Credo che questa situazione fosse ampiamente prevedibile e mi auguro che le istituzioni abbiano già avviato un dialogo con imprenditori che potranno ripartire. Nel passato sembra che si sia fatto di tutto per arrivare a questa situazione, imprenditori come La Cava e altri sono stati scoraggiati in ogni modo dalla proprietà.  È importante che non ci si scordi che è stato Moriconi a pilotare la vendita della società a Castelli, è stato un lucchese di Ponte a Moriano che sta condannando la società all'ennesimo fallimento".

Eppure c'erano diverse trattative in ballo...

"Credo che a questo punto non ci siano presupposti per andare avanti con le trattative, chi era interessato ha fatto richieste di informazioni che non sono mai state date e quindi era evidente che o non si voleva vendere o non si voleva che certe informazioni fossero rese note, quindi ben venga l'azione della procura". 

Parliamo di cose più liete, sappiamo che siete in partenza per l'Inghilterra... 

"Andiamo a rinsaldare l'amicizia con i tifosi del Portsmouth, una squadra che era stata salvata proprio dai tifosi e che sta facendo una gran bella stagione ed è in lotta per tornare nell'equivalente della nostra Serie B. È una squadra con un gran seguito e andiamo là per ritrovare e rinnovare quel senso di appartenenza che ci accomuna. Sarà una bella rappresentanza, saremo ben 14 e così potremo ricambiare la visita che ci hanno fatto a marzo in occasione del derby con il Pisa". 


Altri articoli in Galleria Rossonera


mercoledì, 26 giugno 2019, 12:33

Carruezzo: "In presenza di un progetto serio, verrei di corsa"

Il bomber rossonero, che fa i complimenti ai giocatori e allo staff, spera in una ripartenza: “A livello di società, sono successe cose veramente assurde. Non è possibile che Lucca non riesca a trovare pace e non ci sia un progetto serio e duraturo.


giovedì, 6 giugno 2019, 12:45

Lombardo: "L'obiettivo è vicino, dobbiamo centrarlo"

Il difensore rossonero parla a 48 ore dal match che deciderà la stagione: "Sappiamo di dover giocare questa partita per vincere, con un atteggiamento sempre propositivo. Il legame con i tifosi? Indissolubile, resterà per sempre impresso nelle nostre memorie"



martedì, 4 giugno 2019, 18:25

Mauri: "Questi tifosi meritano una nostra grande partita e di conservare la categoria"

Il giocatore perno del centrocampo rossonero parla del match decisivo: "Dobbiamo essere bravi a non farci prendere dall'ansia e se possibile realizzare subito un gol. A Bisceglie sarà più dura dell'andata: dobbiamo lottare come sappiamo per portare a casa il risultato"


giovedì, 30 maggio 2019, 18:26

La parola d'ordine di Martinelli: "Vietato sottovalutare il Bisceglie"

Il difensore parla a 48 ore dal match di andata con i pugliesi: "Non dobbiamo fare l'errore di guardare al loro numero di gol fatti o alla posizione in classifica: in rosa hanno giocatori di spessore.