Porta Elisa News

Massone: "Chi ha garantito intendere rimanere a gestire la Lucchese"

martedì, 28 maggio 2019, 08:59

di fabrizio vincenti

Angelo Massone, l'avvocato amico di Enrico Ceniccola, che ha depositato in tribunale la richiesta di concordato preventivo, assicurando di avere dietro di lui alcuni imprenditori pronti a subetrare, è convinto di riuscire nella missione di far quadrare i conti e iscrivere, di conseguenza, la Lucchese al prossimo campioato. I tempi però stringono, le difficoltà, di certo, non mancano.

"Stiamo lavorando a spron battuto, dobbiamo correre per garantire tutti gli adempimenti, a partire da quelli relativi alla situazione contabile, che dovremo depositare entro il 31 maggio per tutti quelli che sono gli obblighi propedeutici all'iscrizione. Manca tutto".

Ovvero?

"Tutto. In questi mesi non è stato fatto nulla, non c'è un'indicazione delle entrate e delle uscite e nemmeno un bilancio e via dicendo. Un lavoro immane da fare entro pochi giorni".

Non crede ci siano estremi per un'azione di responsabilità?

"Sono i soci a dover fare le considerazioni del caso, dunque Castelli, Moriconi tramite Città Digitali e Micheloni, sono loro che devono valutare se ci sono stat errori e omissioni gravi, io mi occupo del concordato. Che non è stata gestita è evidente. La prima cosa che ho chiesto è che uscisse Ottaviani".

 Le scadenze incombono.

"Certo, ma i diritti della Lucchese devono essere rispettati e non le nascondo che una delle criticità è verso la Lega Pro".

Ovvero?

"Le fideiussioni sono entrambe escutibili ma non mi risulta che la Lega sia intenzionata a farlo. Il fatto che la Lucchese sia in concordato deve essere tunuto in conto dall'autorità portava: sono problematiche da risolvere, serve collaborazione, ritengo anche tra il tribunale e la stessa Lega, tenedo conto che la legge fallimentare ha un valore superiore all'ordinamento sportivo".

Ha avuto modo di sentirsi con il commissario giudiziale Del Prete?

"Sì, con lui e anche con il revisore contabile e il commercialista. Per ora telefonicamente, ma in settimana sarò a Lucca per incontrarli".

A proposito di fideiussione, ne serve una per l'iscrizione.

"Fa parte del budget definito dalla nuova proprietà, e peraltro deve essere sin da subito stanziata una cifra per le spese che devono essere sostenute dopo la presentazione dell'istanza in tribunale, dobbiamo anche augurarci che si risolva la questione della multa". 

Chi è la proprietà?

"Gliel'ho già detto in passato: sino a che non sarà presentato il piano in tribunale, non sarà resa nota".

Può almeno dire se sono soggetti intenzionati a salvare e poi vendere?

"No, sono soggetti italiani mai entrati nel calcio, che hanno la volontà di andare avanti, ma dando continuità all'attuale gestione sportiva ovviamente inserendo in società una persona di fiducia".

Quando presenterete il piano?

"In teoria abbiamo 60 giorni, ma dobbiamo accelerare, il quando è in relazione anche alle richieste della Lega con cui abbiamo iniziato a interfacciarsi: se servirà per l'iscrizione, sarà prima, altrimenti anche dopo. E' una delle questioni aperte, la priorità sono comunque le scadenze del 31 maggio".

Tra le richieste per l'iscrizione c'è anche quella sugli impianti da adeguare.

"Sono questioni che contiamo di risolvere in un secondo momento, per ora non è opportuno dialogare con l'amministrazione comunale, semmai dopo".

 

 

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 20 agosto 2019, 18:46

Mercato, Benassi vicino al ritorno in rossonero

Il nome più gettonato per rinforzare la difesa è quello di Maikol Benassi, classe '89 che ha fatto il settore giovanile nella Lucchese , lo scorso anno a Cesena. Per l'attacco si studiano Gaston Corado, ex Francavilla, e Luca Orlando, ex Matera. La suggestione si chiama Claudio Coralli


martedì, 20 agosto 2019, 11:13

Wikipedia e il mistero del proprietario della Lucchese

Per Wikipedia, l'enciciclopedia libera di internet, la Lucchese è in mano a un tale che di nome fa Antonio Scialla. La società si è attivata per la rimozione. Santoro: "Non sappiamo chi sia se vuole venire e portare 3-400mila euro è ben accetto.



lunedì, 19 agosto 2019, 17:52

Deoma: "I tifosi, la nostra spinta in più"

Dopo l'esordio in Coppa parla il diesse: "Sono molto soddisfatto dall'atteggiamento dei miei giocatori. E' vero ci sono ancora tante cose da migliorare ma per essere la prima partita non gli si poteva chiedere di più"


domenica, 18 agosto 2019, 21:55

Vignali: "Non si deve mollare niente: abbiamo affrontato la gara con lo spirito giusto"

Soddisfatto anche il giovane Presicci: "Un pubblico così non me lo sarei mai immaginato. Abbiamo retto bene, stiamo lavorando sodo e le due amichevoli che abbiamo giocato ci hanno fatto bene per mettere minuti nelle gambe”