Porta Elisa News

Ceniccola: "Chiederemo il concordato"

martedì, 30 aprile 2019, 14:34

di fabrizio vincenti

"Concordato", ecco la parolina magica per provare a evitare il fallimento della As Lucchese Libertas 1905 srl, la società di capitali che detiene il titolo sportivo rossonero. A pronunciarla è lo stesso Enrico Ceniccola, consulente più che mai di Aldo Castelli, in vista dell'udienza prefallimentare del 4 maggio prossimo. 

"C'è tutta l'intenzione di evitare lo scenario peggiore, ovvero il fallimento. Con gli avvocati stiamo definendo il tutto in vista dell'udienza in tribunale: la strada è quella del concordato, ma con un progetto innovativo che sta seguendo un professionista di fama nazionale e internazionale".

Di chi si tratta?

"Non lo posso dire, uscirà allo scoperto una volta definito il tutto".

Ha parlato di progetto innovativo: cosa intende?

"A giorni sarà pronto, per ora non posso dire di più, se non che un paio di società italiane hanno già seguito questa strada".

Quali?

"Non ricordo esattamente, mi pare una sia ora in lotta per la serie B in un altro girone".

E' di tutta evidenza che davanti al giudice servono, prima del progetto, i soldi.

"Andremo davanti al giudice con un progetto fattibile e naturalmente con della garanzie".

Quindi qualcuno pagherà?

"Certamente".

E chi? Facciamo la conta: lei no, Castelli no, Ottaviani nemmeno.

"Nessuno dei tre pagherà".

E quindi?

"Le ho detto chi non pagherà, chi pagherà non glielo posso dire, ma le dico che ci sarà qualcuno che lo farà e non sarà Castelli".

Potenziali acquirenti?

"Per ora non c'è nulla di concreto".

Tutta questa operazione a cosa porterebbe?

"A provare a dare continuità societaria, creare le basei per l'arrivo di soggetti interessati e evitare il fallimento per mille ragioni. Chiaro che serve anche il mantenimento della categoria sportiva".

Ci sono debiti importati da pagare, a partire da quelli verso i giocatori, anche in vista di una iscrizione al prossimo campionato.

"Meno di quanto si immagina, tenga conto che i nostri legali hanno presentato domanda di rottamazione del debito verso il fisco proprio in questi giorni".

Capitolo fideiussione: a che punto siete?

"Attendiamo ancora le motivazioni, ma siamo sicuri sia noi che Moriconi, che si è occupato della fideiussione ce con il quale ci siamo sentiti proprio per questo aspetto, che sia buona: ho visto i documenti della Lega: è allucinante il parere allegato. Ci rivolgeremo in altre sedi anche se non so dire se le risposte arriveranno in tempo per la fine del campionato".

Chi andrà in tribunale il 14 maggio?

"Non lo so, sicuramente verranno gli avvocati".

 

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 20 agosto 2019, 18:46

Mercato, Benassi vicino al ritorno in rossonero

Il nome più gettonato per rinforzare la difesa è quello di Maikol Benassi, classe '89 che ha fatto il settore giovanile nella Lucchese , lo scorso anno a Cesena. Per l'attacco si studiano Gaston Corado, ex Francavilla, e Luca Orlando, ex Matera. La suggestione si chiama Claudio Coralli


martedì, 20 agosto 2019, 11:13

Wikipedia e il mistero del proprietario della Lucchese

Per Wikipedia, l'enciciclopedia libera di internet, la Lucchese è in mano a un tale che di nome fa Antonio Scialla. La società si è attivata per la rimozione. Santoro: "Non sappiamo chi sia se vuole venire e portare 3-400mila euro è ben accetto.



lunedì, 19 agosto 2019, 17:52

Deoma: "I tifosi, la nostra spinta in più"

Dopo l'esordio in Coppa parla il diesse: "Sono molto soddisfatto dall'atteggiamento dei miei giocatori. E' vero ci sono ancora tante cose da migliorare ma per essere la prima partita non gli si poteva chiedere di più"


domenica, 18 agosto 2019, 21:55

Vignali: "Non si deve mollare niente: abbiamo affrontato la gara con lo spirito giusto"

Soddisfatto anche il giovane Presicci: "Un pubblico così non me lo sarei mai immaginato. Abbiamo retto bene, stiamo lavorando sodo e le due amichevoli che abbiamo giocato ci hanno fatto bene per mettere minuti nelle gambe”