Porta Elisa News

Una sola parola: lavoro, lavoro, lavoro

lunedì, 3 dicembre 2018, 19:23

di diego checchi

Uniti è compatti per andare lontano. Sembra un titolo di una canzone ma questo slogan, calza proprio a pennello con il momento della Lucchese perché è inutile guardare ai punti che sono stati fatti. È vero, sarebbero 18, ma la realtà è un’altra perché ci sono piovuti 11 punti di penalizzazione che comunque erano abbastanza preventivati. Magari tutti si aspettavano qualcosa di meno, ma adesso bisogna guardare ad una classifica che recita 7 punti con la squadra ultima a 4 distanze dalle penultime che sono Pistoiese e Arzachena.

A vederla così sembra un’impresa titanica, ma solo per chi non conosce Favarin e il suo gruppo. Quello che è giusto tenere a mente è che la salvezza non va conquistata ora ma lo si può fare anche con il passare del tempo. L’importante è lavorare come questa squadra ha sempre fatto, spingere sull’acceleratore e ritrovare quella brillantezza che ieri è un po’ mancata. È vero che il calendario non ci dà una mano, ma la Lucchese con quelle più forti ha sempre disputato partite importanti e addirittura portato a casa risultati positivi.

C’è una parola che deve essere usata ora: lavoro, lavoro e lavoro. Senza guardare la classifica e sperando che nel mercato di gennaio, magari ci siano degli interventi mirati per rafforzare ancora di più la squadra e soprattutto per permettere a Favarin di aver maggior scelta nei cambi. Ma questi sono discorsi che lasciano il tempo che trovano. Dietro l’angolo c’è il Novara e allora da domani testa alla squadra piemontese provando a portare via un risultato positivo. E ricordatevi che i conti, come sempre, si fanno alla fine. Nessun allarmismo dunque e sostegno incondizionato a questo gruppo e a mister Favarin.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 23 febbraio 2019, 13:50

Mister Langella: "Non possiamo fare calcoli né guardare la classifica"

Il tecnico, nel marasma societario, prova a concentrarsi sulla gara con i bianconeri: "La squadra è stanca e cambiando i giocatori magari i meccanismi non saranno i più fluidi. Sicuramente, però, l’atteggiamento dovrà essere aggressivo, non possiamo più permetterci partite come il secondo tempo di Arzachena”


sabato, 23 febbraio 2019, 13:11

Obbedio: "Ci dicano di che morte ci vogliono far morire"

Drammatico allarme del diesse rossonero: "Dove ci vogliono portare? Ieri è arrivata notizia che i contributi sono stati bloccati, per la questione della fideiussione: siamo quasi alla canna del gas. Non sappiamo chi accede ai conti correnti della società"



venerdì, 22 febbraio 2019, 20:07

Lega Pro, martedì incontro con le amministrazioni comunali: da Lucca partirà qualcuno?

La Lega Pro ha organizzatoper il 26 febbraio un incontro con club e amministrazioni comunali sul tema dei criteri infrastrutturali per la stagione 2019-2020: verranno illustrate le novità, che riguardano gli impianti nei quali le società potranno disputare le gare ufficiali nella prossima stagione e le relative scadenze


venerdì, 22 febbraio 2019, 19:20

De Vito in dubbio per Alessandria

Se il difensore non ce la dovesse fare, pronto Madrigali per completare la difesa che sarà a tre. Centrocampo e attacco sono ancora tutti da definire: potrebbero rientrare dall'inizio Zanini e De Feo mentre sono in ballottaggio Strechie e Mauri per il ruolo di mediano davanti alla difesa