Porta Elisa News

Tutto a posto, ma niente ancora in ordine: nuovo slittamento a domani

giovedì, 5 luglio 2018, 18:06

Un'altra giornata allucinante, che si è dipanata tra voci e rassicurazioni che è tutto a posto. E niente, però, è ancora in ordine. Partiamo dall'arrivo di Lorenzo Grassini in città. Che è avvenuto come annunciato, ma non si è però materializzato il versamento di 461mila euro che l'imprenditore senese ha già più volte annunciato in questi giorni, non ultimo all'uscita dal notaio sabato scorso, e che deve essere messo sul tavolo del notaio Biserni. Sembrava tutto fatto, i soldi fossero arrivati e invece, questa la ricostruzione fatta, la banca dove il denaro è stato bonificato ha comunicato che la disponibilità sarà effettiva solo da domani. Dunque, nell'ultimo giorno utile per evitare ulteriori deferimenti (a proposito, la Lucchese sarà esclusa dal campionato in prima battuta il 12 luglio prossimo perché non ha pagato stipendi e contributi entro i termini previsti e dovrà quindi ricorrere) per non aver rispettato i parametri relativi al capitale sociale. 

Poche ore, con una piazza stanca e sin troppo composta a riprova di una tranquillità di fondo difficilmente rintracciabile nel mondo del calcio che a volte pare essere una colpa, per evitare l'ennesimo deferimento che comporterebbe ulteriori punti di penalizzazione, anche se c'è chi giura che Arnaldo Moriconi, con un colpo di teatro sul filo di lana,  sarebbe pronto a versare l'assegno e riprendersi la società per poi far entrare nuovi soggetti definendo l'uscita di scena di Grassini, Lucchesi e anche dell'allenatore Menichini. Grassini ha ancora qualche ora per chiudere una pagina che oltre a aver leso l'immagine della società, produrrà vari punti di penalizzazione. E' comunque convinto di riuscire a sistemare tutto: saremmo ai dettagli. 

Ecco il comunicato della società: "La A.S. Lucchese Libertas precisa e comunica, in relazione alle notizie che si stanno susseguendo, che nella giornata di oggi il dottor Lorenzo Grassini ha ripetutamente dialogato con il dottor Benigni, interfacciandosi indirettamente anche con il dottor Romani, Sindaco Revisore, al fine di predisporre quanto necessario per il completamento della documentazione necessaria alla Lega ed alla COVISOC, che dovrà essere presentata domani, venerdì 6 luglio, entro e non oltre le ore 24. Alla suddetta documentazione, sarà inoltre allegata la certificazione relativa al ripianamento della situazione debitoria pregressa ed alla ricapitalizzazione relativa, proprio come da normativa vigente. Le informazioni emerse negli ultimi giorni e nelle ultime ore sugli organi di stampa e video televisivi locali, relativi ad una presunta conferenza stampa in data odierna o ad eventuali scadenze della Lega previste per oggi, sono completamente prive di alcun fondamento. Alla fine di questo iter verrà indetta una conferenza stampa ufficiale, preannunciata come di consueto dall'ufficio comunicazione della società". 



Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 22 settembre 2018, 16:09

Primo, non prenderle

A Pistoia per ottenere i primi punti della stagione. Deve essere questo l'obiettivo della squadra di Giancarlo Favarin che scenderà in campo domani alle 16 e 30 allo stadio Marcello Melani contro la formazione guidata da Indiani. La probabile formazione


sabato, 22 settembre 2018, 10:16

Arancioni a trazione anteriore

La Pistoiese che per la prima volta giocherà davanti al proprio pubblico sarà, con tutta probabilità, una squadra a trazione anteriore e potrebbe anche cambiare modulo di gioco rispetto al 4-3-1-2 visto a Busto Arsizio contro la Pro Patria



venerdì, 21 settembre 2018, 19:10

In avanti ecco la coppia De Feo-Sorrentino

Favarin, che non può contare su Jovanovic, si affida al duo De Feo-Sorrentino e torna al 3-5-2 contro la Pistoiese. Anche oggi allenamento a porte chiuse


venerdì, 21 settembre 2018, 14:39

Favarin: "La Pistoiese è più forte dell'Arezzo"

Il tecnico contro gli arancioni dovrà fare a meno di Jovanovic: "E' un girone dove tutte le squadre hanno valori importanti. Ci vorrà un po’ di tempo per ingranare con una squadra così giovane, se abbiamo l’appoggio dei tifosi è meglio”