Porta Elisa News

La Lucchese passa a Lorenzo Grassini

martedì, 13 marzo 2018, 20:02

Ci siamo. Il preliminare di vendita tra Arnaldo Moriconi, attraverso Città Digitali, e Lorenzo Grassini, l'imprenditore senese, da settimane in trattativa per rilevare l'80 per cento della Lucchese, è stato firmato oggi. Dunque, salvo improbabili colpi di scena durante la due diligence sui conti rossoneri, la Lucchese passa di mano e va a finire in pancia alla Aigornetto Limited con sede a Londra e dentro la quale figurano a metà lo stesso Grassini e la moglie. Grassini, come noto, amministra una società con sede a Londra, la Nilor Plc, una società che si occupa di investimenti mobiliari e immobiliari con un capitale di 33 milioni di sterline. 

Secondo indiscrezioni l'80 per cento della Lucchese sarebbe stato valutato circa 1,5 milioni di euro (debiti compresi). Ora, una volta effettuata la verifica dei conti, si procederà con la stesura del contratto definitivo e il saldo di quanto di spettanza di Moriconi, una cifra che potrebbe essere vicina ai 700mila euro. Arriva dunque al termine la telenovela portata avanti da questa estate e durante la quale la Lucchese è stata sul punto di essere ceduta più volte a Pietro Belardelli, anche attraverso un contratto preliminare stracciato a novembre e firmato da due sconosciuti avvocati pisani. Senza considerare un altro buon numero di trattative o contatti avviati e poi arenatisi.

Nella Lucchese resta dunque Moriconi, che avrebbe avuto assicurazione di rimanere anche nel cda, oltre a alcune garanzie, ma il pacchetto di maggioranza passa a Grassini, che, con ogni probabillità, si farà assistere nella conduzione societaria da Fabrizio Lucchesi, che ha svolto un ruolo cruciale nella trattativa. Lucchesi dovrebbe essere il nuovo direttore generale rossonero. 

La conferma arriva da un comunicato inviatoci alle 20.40 dalla redazione di DìTV. Di seguito il testo della nota:

"La società Città Digitali Srl, proprietaria del 97% delle quote della Lucchese Libertas, comunica ufficialmente di aver ricevuto un'offerta irrevocabile all'acquisto da parte della "Aigornetto Limited", società di proprietà dell'imprenditore Lorenzo Grassini.

La proposta è stata sottoscritta dallo stesso Lorenzo Grassini e da Giuseppe Bini, socio e Amministratore unico di Città Digitali Srl, alla presenza di Fabrizio Lucchesi e Arnaldo Moriconi.

L'atto, come annunciato, prevede l'acquisto, una volta giunto a perfezionamento, dell'80% delle quote di proprietà di Città Digitali Srl.

Questa sera, nella trasmissione "Parliamone Insieme", in onda su Ditv.it Canale 89 del digitale terrestre, lo stesso Grassini, in collegamento telefonico da Londra, spiegherà i dettagli dell'operazione".



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


mercoledì, 23 gennaio 2019, 19:01

Bortolussi, gol, anima e cuore

Il capitano rossonero, migliore in campo, guida i suoi, realizza il gol che sblocca la gara e sfiora il raddoppio. Bene anche Provenzano e Favale, Bernardini macchia la sua gara con il fallo da rigore che segna l'inizio della rimonta degli apuani: le pagelle di Gazzetta


mercoledì, 23 gennaio 2019, 18:03

Favarin: "Bel primo tempo, poi la Carrarese ha dimostrato tutto il suo valore"

Il tecnico rossonero comunque soddisfatto della prova dei suoi: "Ho la fortuna di avere dei ragazzi molto intelligenti e professionisti al massimo che sanno che devono giocare per il loro futuro. Quando fanno prestazioni come oggi è una vetrina per altre società"



mercoledì, 23 gennaio 2019, 17:04

Baldini: "Ho giocatori eccezionali"

L'allenatore apuano è raggiante, orgoglioso dei suoi e con in testa un obiettivo di lungo periodo: "E' un gruppo fantastico che è cresciuto tantissimo, i meriti sono loro non dell'allenatore. Sono convinto di portare in serie A la Carrarese La Lucchese è una buona squadra, non era facile recuperare il...


mercoledì, 23 gennaio 2019, 16:46

Obbedio: "Entro 24-48 ore, i primi arrivi"

Il ds in sala stampa: "A breve attaccante e portiere, che non sarà Di Masi. Oggi l'unico rammarico è che nel primo tempo potevamo fare qualcosa di più, ma siamo al pelo nell'uovo. La Carrarese ha ribaltato nella ripresa e vinto meritatamente"