Porta Elisa News

La Lucchese passa a Lorenzo Grassini

martedì, 13 marzo 2018, 20:02

Ci siamo. Il preliminare di vendita tra Arnaldo Moriconi, attraverso Città Digitali, e Lorenzo Grassini, l'imprenditore senese, da settimane in trattativa per rilevare l'80 per cento della Lucchese, è stato firmato oggi. Dunque, salvo improbabili colpi di scena durante la due diligence sui conti rossoneri, la Lucchese passa di mano e va a finire in pancia alla Aigornetto Limited con sede a Londra e dentro la quale figurano a metà lo stesso Grassini e la moglie. Grassini, come noto, amministra una società con sede a Londra, la Nilor Plc, una società che si occupa di investimenti mobiliari e immobiliari con un capitale di 33 milioni di sterline. 

Secondo indiscrezioni l'80 per cento della Lucchese sarebbe stato valutato circa 1,5 milioni di euro (debiti compresi). Ora, una volta effettuata la verifica dei conti, si procederà con la stesura del contratto definitivo e il saldo di quanto di spettanza di Moriconi, una cifra che potrebbe essere vicina ai 700mila euro. Arriva dunque al termine la telenovela portata avanti da questa estate e durante la quale la Lucchese è stata sul punto di essere ceduta più volte a Pietro Belardelli, anche attraverso un contratto preliminare stracciato a novembre e firmato da due sconosciuti avvocati pisani. Senza considerare un altro buon numero di trattative o contatti avviati e poi arenatisi.

Nella Lucchese resta dunque Moriconi, che avrebbe avuto assicurazione di rimanere anche nel cda, oltre a alcune garanzie, ma il pacchetto di maggioranza passa a Grassini, che, con ogni probabillità, si farà assistere nella conduzione societaria da Fabrizio Lucchesi, che ha svolto un ruolo cruciale nella trattativa. Lucchesi dovrebbe essere il nuovo direttore generale rossonero. 

La conferma arriva da un comunicato inviatoci alle 20.40 dalla redazione di DìTV. Di seguito il testo della nota:

"La società Città Digitali Srl, proprietaria del 97% delle quote della Lucchese Libertas, comunica ufficialmente di aver ricevuto un'offerta irrevocabile all'acquisto da parte della "Aigornetto Limited", società di proprietà dell'imprenditore Lorenzo Grassini.

La proposta è stata sottoscritta dallo stesso Lorenzo Grassini e da Giuseppe Bini, socio e Amministratore unico di Città Digitali Srl, alla presenza di Fabrizio Lucchesi e Arnaldo Moriconi.

L'atto, come annunciato, prevede l'acquisto, una volta giunto a perfezionamento, dell'80% delle quote di proprietà di Città Digitali Srl.

Questa sera, nella trasmissione "Parliamone Insieme", in onda su Ditv.it Canale 89 del digitale terrestre, lo stesso Grassini, in collegamento telefonico da Londra, spiegherà i dettagli dell'operazione".


Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 26 maggio 2018, 14:33

Toto panchina, spunta il nome di Aglietti

Mentre ancora la trattativa per il passaggio societario non si è ancora definito, continuano a rimbalzare le voci sui nomi del possibile allenatore della prossima stagione: nel toto allenatore entra anche Alfredo Aglietti, ex Empoli, Novara, Ascoli e Entella. La posizione di Lopez


sabato, 26 maggio 2018, 09:18

Società, un'altra giornata di verifiche sui conti

Il controllo delle posizioni debitorie ulteriori che sono emerse nella contabilità della Lucchese andrà avanti anche nella giornata di lunedì. Poi, a quel punto, anche con il supporto dei commercialisti e dei legali di Moriconi e di Grassini, si arriverà al dunque. Ballano 150-200mila euro circa



venerdì, 25 maggio 2018, 19:19

Play off, quante esclusioni eccellenti

Sulla carta, il Pisa, con l'organico a disposizione di Petrone, avrebbe dovuto passare il turno ed invece è incappato in due inspiegabili sconfitte contro la Viterbese. Ancora peggio è andata all'Alessandria e al Trapani, accreditate per la vittoria finale


giovedì, 24 maggio 2018, 20:48

Faccia a faccia dei tifosi con Moriconi e Lucchesi

Quest'oggi una settantina di supporter rossoneri si sono presentati al Porta Elisa dove era in corso l'ennesimo confronto tra Arnaldo Moriconi e Fabrizio Lucchesi: oltre un'ora di colloquio serrato, con la volontà ferrea di capire qualcosa e soprattutto di avere assicurazioni sul destino della Lucchese