Porta Elisa News

I tifosi rossoneri danno spettacolo anche in Umbria

domenica, 1 maggio 2022, 19:29

"Benvenuti al Porta Elisa", hanno gridato per larghi tratti i circa 700 tifosi rossoneri che sono giunti a Gubbio e che hanno fatto sentire la squadra di Pagliuca praticamente in casa. Macchine, pulmini, pullman: da Lucca sono arrivati in tutti i modi per questo play off che ha voluto dire tornare a sognare dopo anni bui.

Splendida la coreografia nel momento dell'entrata in campo delle squadre con uno striscione con su scritto "Ancora amore, amor per te!", con una citazione di una famosa canzone di Lucio Battisti e centinaia di cartoncini rossoneri con l'effige della Pantera. Il sostegno è stato incessante per tutta la gara, che purtroppo non ha premiato la Lucchese. Alla fine, comunque, solo applausi per tutti. 




Altri articoli in Porta Elisa News


venerdì, 27 maggio 2022, 12:47

Mercato, tra punti fermi e e nuovi arrivi

La Lucchese impegnata in alcune conferme, a partire da quelle di Visconti, Minala e Belloni, ma anche a caccia dei rinforzi giusti: sul taccuino di Deoma c'è anche Lorenzo Masetti, l'ultima stagione all'Ancona, ma anche un ex come Calcagni. I nomi per l'attacco


giovedì, 26 maggio 2022, 18:35

Per l'attacco spunta ancora una volta il nome di Arras

La punta, che più volte nel passato è stata accostata alla Lucchese e che Pagliuca conosce per averla allenata nella Pianese, sarebbe nuovamente entrata nel mirino della società rossonera che cerca rinforzi per il suo attacco



giovedì, 26 maggio 2022, 08:11

Deoma studia i giovani del Cagliari e della Sampdoria

Il diesse rossonero presente al quarto di finale del campionato Primavera a caccia di nuovi talenti. A breve l'incontro con i dirigenti del Milan per Bellodi, Frigerio e Tonin


martedì, 24 maggio 2022, 12:14

Mercato, anche Coccia nel mirino

Il terzino sinistro classe 2002 che la scorsa stagione ha militato nel Follonica Gavorrano è stato uno dei più positivi in Serie D. Deoma a Milano per Frigerio, Tonin e Bellodi. Nessuna nuova su Belloni e Minala