L'evento

Sfinge d'Oro anche alla campionessa olimpica Giulia Quintavalle

martedì, 9 aprile 2024, 09:11

Un'altra leggenda dello sport e del judo italiano ha confermato la sua partecipazione alla 25.a edizione del Premio Fedeltà allo Sport in programma lunedi 3 giugno all'Hotel Country Club di Gragnano Lucca. Si tratta della prima ed unica judoka italiana ad aver vinto la medaglia d'oro olimpica: Giulia Quintavalle. È lei la regina del judo ed una fra le più forti e titolate atlete in questa disciplina di tutti i tempi a livello mondiale. Usando la tecnica nell'impiego della forza alla massima velocità, unitamente alla sua scaltrezza raggiunse la più grande gioia in carriera, come tutti coloro che sono appassionati di questo nobile sport, a Pechino 2008, quando in pedana superò nella finale dei 57 Kg. l'olandese Deborah Gravenstijn aggiudicandosi l'oro olimpico.

Fra i suoi più grandi successi il campionato europeo a squadre nel 2010 quando guidò l'Italia alla conquista della medaglia d'oro. Campionessa italiana assoluta negli anni 2004-05-06 ha collezionato 33 medaglie internazionali vincendo nel 2011 l'oro WCF a Lisbona, a Roma nella World Cup e ad Abu Dhabi. I soci onorari del Premio sono pronti ad accoglierla  con una standing ovation al momento del suo ingresso nella sala delle premiazioni in una edizione zeppa di grandi campioni. Oltre a lei riceveranno la sfinge d'oro coniata dall'artista lucchese Giampaolo Bianchi anche Vincenzo Nibali, Franco Causio, Ivano Bordon, Rebecca Tarlazzi, Simona Rinieri ed il tre volte campione del mondo su pista Claudio Golinelli, il più vittorioso di sempre delle squadre capannoresi quando indossava i colori Fanini.

Ma il cast non è ancora chiuso: l'organizzatore Valter Nieri ha in serbo altri nomi da contattare sempre di grande rilevanza internazionale che hanno lasciato un segno nel cuore degli sportivi. Molto attesi come ospiti anche il presidente regionale del Coni Simone Cardullo ed il giornalista Alberto Cerruti. La curiosità degli invitati è scoprire anche a chi saranno assegnati i premi collaterali alla memoria del grande allenatore di calcio Gigi Simoni, di Aldo Biagini ed Alfio Castiglioni. Si preannuncia una serata suggestiva per ripercorrere le gesta straordinarie di grandi icone sportive attraverso aneddoti e curiosità. Giulia Quintavalle, attuale rappresentante dei tecnici del Consiglio nazionale del Coni e istruttrice del Kodokan Judo Cecina, nel gennaio dello scorso anno è entrata nella Walk of Fame del Coni assieme ad altri grandi campioni fra i quali Fabio Cannavaro, Tania Cagnotto e Flavia Pennetta ed è la 38.a medaglia d'oro olimpica a ricevere il Premio Fedeltà allo Sport.



Altri articoli in L'evento


martedì, 28 maggio 2024, 18:17

I giochi di carte tipici di Toscana

I giochi di carte occupano un ruolo importante nella storia e nelle tradizioni del nostro Paese. Ancora oggi, nonostante le moltissime comodità concesse dalla rete, i mazzi di carte sono diffusi tra le piazze, sui mezzi di trasporto o sotto l’ombrellone, perché permettono di stare in compagnia e divertirsi con...


martedì, 21 maggio 2024, 21:50

I giochi da casinò più amati al mondo: tra storia e innovazione digitale

Ogni cultura ha i suoi giochi preferiti, ma alcuni hanno conquistato una popolarità globale, diventando veri simboli internazionali. Scopriamo la storia dei giochi più famosi e popolari e le modalità con cui si sono adattati alla tecnologia e all’esperienza digitale



martedì, 21 maggio 2024, 16:53

Grande successo a Lucca per la quarta tappa di Banca Generali Un Campione per Amico

Oltre 500 bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado della città, hanno avuto l'opportunità di giocare e divertirsi con quattro grandi campioni dello sport italiano: Adriano Panatta, Andrea Lucchetta, Ciccio Graziani e Martín Leandro Castrogiovanni


lunedì, 20 maggio 2024, 16:04

Ecco un Campione per Amico al Palasport con Adriano Panatta, Andrea Lucchetta, Ciccio Graziani e Martín Leandro Castrogiovanni

Il Palatagliate ospiterà i quattro importanti testimonial che insegneranno ai bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado, non solo i segreti per diventare dei veri campioni, ma soprattutto cosa vuol dire vivere lo sport