Galleria Rossonera

Tiritiello: "C'è voglia di tornare a fare risultato"

giovedì, 10 novembre 2022, 14:34

di diego checchi

Andrea Tiritiello è ormai diventato un leader di questa squadra. È inutile negarlo. Le sue prestazioni e il suo carisma durante le partite sono sotto gli occhi di tutti, la sua esperienza in questa categoria e la voglia di far bene, rappresentano un valore aggiunto per tutta la Lucchese, tanto è vero che dopo l’infortunio di Coletta, il capitano è diventato lui. Il difensore elbano vuole aprire un ciclo con la casacca rossonera e lo fa capire in questa intervista che ha rilasciato al nostro giornale online. 

Che momento sta vivendo la Lucchese?

“Passatemi il termine, ma direi che la squadra è un po’ “arrabbiata” per questi risultati negativi poco meritati e c’è voglia di tornare a fare un risultato positivo perché lavoriamo tutti i giorni per questo”.

Che cosa è mancato in queste ultime due gare?

“Sono state partite diverse: nel secondo tempo contro l’Ancona siamo stati messi un po’ alle corde ed era inevitabile prendere gol. Contro l’Alessandria, invece, abbiamo reagito bene al gol subito dopo un minuto ma tenendoli 60 minuti nella loro metà campo, non siamo riusciti a sfruttare le occasioni capitate. C’era tanta voglia di vincere e c’è mancata la lucidità di dire “portiamo a casa un punto” subendo infine un altro gol”.

Domenica ci sarà un banco di prova importante, il Siena. Che partita si aspetta?

“Mi aspetto una partita molto combattuta. Sono una squadra di carattere che gioca bene e prende pochi gol. Mi aspetto una gara fra due squadra che vogliono fare risultato a tutti i costi”.

Parlando di lei sembra che a Lucca ci sia sempre stato. È diventato un punto di riferimento per questa squadra.

“Sì, sicuramente sento la fiducia di tutto l’ambiente e questa è una cosa importante. Spero di poter continuare a dare il mio contributo per poter fare risultati utili che è ciò che mi sono prefissato quando sono arrivato qua”.

Ma dove può arrivare questa squadra?

“Sento spesso parlare di questa cosa. Credo che ognuno ha degli obiettivi personali dentro di sé, ma stiamo parlando di una squadra nuova che si conosce da pochi mesi. Gli obiettivi si costruiscono domenica dopo domenica e di questa cosa ne potremo parlare nel girone di ritorno se saremo stati bravi ad ottenere il massimo in quello di andata”.

Cosa significa la tappa di Lucca per lei? Vorrebbe aprire un ciclo con la maglia rossonera?

“Qui ho visto la possibilità di far tornare la Lucchese ad essere quello che è stata anni fa. Sappiamo tutti cosa è successo negli ultimi 15 anni e questo è ovvio che dà un po’ di morale basso alla gente. Però vedo la voglia e la possibilità di tornare nel calcio che conta”.

I tifosi rispondono bene sia in casa che in trasferta.

“Mi hanno dato l’impressione di aver voglia di tornare a vivere il calcio da protagonisti. Penso non bisogna avere fretta e ci vuole un po’ di pazienza ma anche il messaggio che ci hanno mandato dopo la partita contro l’Alessandria, nonostante la sconfitta casalinga, è stato molto importante perché ci hanno sostenuto, hanno visto e capito l’impegno da parte di tutti i componenti della squadra”.



Altri articoli in Galleria Rossonera


mercoledì, 7 febbraio 2024, 08:33

Astrologo si presenta: "La Lucchese gioca sempre per vincere. Sugli obiettivi..."

Il giovane neo rossonero: "Sono venuto a sapere dell'interessamento per me solo nell'ultima settimana di mercato. Sono felice e carico per questa nuova tappa della mia carriera. La Pantera l'ho seguita anche in televisione e devo dire che a livello collettivo mi hanno impressionato tutti"


lunedì, 1 gennaio 2024, 15:30

Cangianiello: "Il mio obiettivo sono i playoff. La gara che mi è rimasta più impressa..."

Il giovane centrocampista a Gazzetta Lucchese: "Sono fin qui soddisfatto del mio percorso, ma le differenze sono tante. In Serie C il livello tecnico e fisico delle squadre è elevato. Anche il ritmo delle partite è un'altra variante di cui tenere conto.



sabato, 30 dicembre 2023, 08:56

Rastelli: "La Lucchese si merita altre categorie"

Intervista esclusiva all'indimenticabile ex bomber rossonero: "Ecco cosa ci mancò per arrivare alla serie A, la partita che ricordo di più è la vittoria in Coppa Italia contro l'Inter. Dei tecnici avuti in rossonero ho cercato di prendere il meglio. E sulla Lucchese di oggi, dico che..."


mercoledì, 22 novembre 2023, 12:54

Bergamini si racconta: "Alpinismo, imprese e la passione per la Lucchese"

Intervista esclusiva con l'alpinista tifosissimo rossonero: "La Pantera la seguo sin da quando ero molto piccolo. Ho avuto la fortuna di assistere alle due storiche promozioni dalla C2 alla C1 e nel 1990 dalla C1 alla Serie B. In quegli anni ho seguito i rossoneri in tutti gli stadi d'Italia.