Galleria Rossonera

D'Alena si presenta: "Campionato complicato, ma la Lucchese ha grande valore"

venerdì, 26 agosto 2022, 09:01

di diego checchi

Antonio D'Alena ha la testa sulle spalle, ha voglia di lavorare e di dare tutto per questa maglia. Parole molto importanti le sue per la piazza di Lucca e per i suoi tifosi. Dalla chiacchierata emergono ben chiari quali sono gli obiettivi per la sua stagione e quelli della squadra. 

Come mai ha deciso di venire a Lucca?

"Scegliere Lucca è stato molto facile, la società ha deciso di alzare il valore della squadra, c'è tanta voglia di fare bene sia da parte della città che da parte di tutti noi. Siamo tutti molto entusiasti e abbiamo una gran voglia di fare bene".

Come si descrive come giocatore?

"Sono un centrocampista moderno direi, mi piace fare tutte due le fasi, ho qualità ma anche quantità. Oggi bisogna fare di tutto in campo, bisogna correre, giocare la palla, pressare ed essere intelligenti e a me piace fare tutto cercando di fare tutto nel miglior modo possibile".

Che tipo di campionato sarà e dove colloca la Lucchese?

"Il campionato è complicato però quest'anno la squadra ha grande valore e penso che possiamo fare bene. Possiamo dire play off ma bisogna vedere cosa dice il campo, quello che è certo è che la squadra è costruita per fare bene anche se adesso è presto per definire obiettivi precisi, il campionato è lungo e difficile anche perché tante squadre sono ben attrezzate".

Lei ha già giocato in questo girone, pensa che sia più equilibrato quest'anno?

"Sì, sono già un paio d'anni che gioco in questo girone e in questi anni c'era alcune corazzate fortissime come Virtus Entella, Pescara, Reggiana, Modena, Ancona, forse quest'anno è un po' più equilibrato ma ci sono comunque tante buone squadra, tanti giovani bravi e tanti over che portano valore alle squadre, adesso è davvero presto dare giudizi".

Ha già avuto modo di vivere la città?

"Per il momento non sono ancora riuscito a vedere questa città di cui tutti parlano molto bene perché siamo stati molto impegnati tra allenamenti e amichevoli. Per quel che riguarda il tifo non lo scopriamo oggi quanto la città tiene alla squadra, già prima di arrivare qui sapevo che Lucca è una piazza di fuoco, si deve fare bene e sono contento di essere in una piazza calda dove tutti siamo sempre in discussione, un pubblico come questo può solo essere un vantaggio".

Chi è Antonio D'Alena fuori dal campo?

"Sono una persona molto tranquilla, passo il tempo libero con la mia ragazza, con la mia famiglia e con le persone a cui voglio bene. Mi ritengo una persona precisa e ordinata che chiede molto a se stesso sia dal punto di vista fisico che mentale".



Altri articoli in Galleria Rossonera


giovedì, 26 gennaio 2023, 16:09

Cucchietti: "Questo è il mio momento migliore da quando sono a Lucca"

Il portiere rossonero: "Non si può dire che il nostro sia un campionato fallimentare, anzi tutt'altro, stiamo viaggiando con una buona media punti e siamo sempre nel gruppo di testa. La piazza ambisce a tanto e noi cercheremo di migliorare giorno dopo giorno per raggiungere il massimo"


giovedì, 12 gennaio 2023, 08:07

Nolé, doppio ex: "La gara di Pontedera sarà decisa dagli episodi"

L'ex capitano rossonero che ha militato anche con i granata: "Sarà una partita tosta, ma la Lucchese può regalare soddisfazioni ai suoi tifosi che ricordo con affetto e che ringrazio per le emozioni che mi hanno fatto vivere.



mercoledì, 11 gennaio 2023, 15:22

D'Ancona: "Debuttare nei professionisti, un sogno"

Il giovane difensore all'esordio in prima squadra: "Sono due anni che mi alleno con la prima squadra e fare il mio esordio è stata una sensazione unica. Ho vissuto un mix di emozioni inimmaginabili: voglio dedicare questo debutto ai miei genitori che mi hanno sempre supportato in ogni momento e...


sabato, 31 dicembre 2022, 09:41

Coletta: "Faremo un grande girone di ritorno, vogliamo entrare nei play off da protagonisti"

Il portierone rossonero verso il pieno recupero: "Devo migliorare la mia condizione ma credo che dal 2 gennaio tornerò a lavorare con la squadra. Mettermi di nuovo i guantoni è stata un'emozione speciale perché giocare a calcio è la mia vita e poter tuffarmi, parare e aiutare la squadra sono...