Settore giovanile

Bruno: "Vogliamo tornare a essere il riferimento per la provincia"

mercoledì, 5 settembre 2018, 23:07

Un passato importante da calciatrice, allenatrice e da oggi anche direttore generale del settore giovanile maschile e femminile dell’As Lucchese. Elena Bruno è un Insegnante di educazione fisica all’istituto Giorgi, ha iniziato a tirare i primi calci al pallone nella scuola calcio della Folgor Segromigno, per poi passare al Sant’Alessio e all’Acf Lucca dove ha giocato il serie A, dove ha vestito anche la maglia della nazionale Under 19. Poi ancora Agliana, Pisa, Firenze, Arezzo,  Caprera ed infine Libertas. Bruno ha iniziato anche la carriera di allenatrice a Firenze otto anni fa.

“Sono molto felice  della fiducia che la società rossonera ha riposto in me. Devo dire che sono anche molto lusingata di ricoprire un ruolo così importante per la squadra più importante della mia Città. Cercherò di mettere il massimo impegno e ringrazio tutti i miei collaboratori che mi hanno aiutata sin dal primo momento in questo difficile compito che mi è stato affidato”.

Non è stato facile costruire dal nulla, soprattuto nel settore maschile, tutte le squadre di calcio.

“Non nego che abbiamo avuto qualche difficoltà. Ma tanti genitori ci hanno dato la loro fiducia. Ci stiamo allenando intensamente per cercare di essere pronti con l’inizio della stagione ufficiale. Domenica partiranno i campionati degli Allievi e Giovanissimi Nazionali e abbiamo già giocato diversi tornei con il maschile, dove i ragazzi hanno fatto veramente bene”.

Discorso diverso per il settore femminile. Dove lo scorso anno sono arrivate delle belle soddisfazioni.

“Sì con il calcio rosa abbiamo avuto una bella stagione, dove siamo riuscite a centrare obbiettivi importanti. Con la prima squadra ci siamo iscritte al campionato di Serie C nazionale grazie ai nostri meriti sportivi. Domenica inizieremo la stagione ufficiale la prima squadra per la partita di Coppa in casa dello Spezia. Abbiamo avuto inoltre anche un invito importante dalla Junventus per giocare un’amichevole nelle prossime settimane a Vinovo”.

Quali sono i vostri obbiettivi per questa stagione ormai alle porte sia per il settore femminile che per quello maschile.

“Vogliamo cercare di far bene in tutti i campionati dove parteciperemo. I nostri obbiettivi sono quelli di fare dei buoni campionati, cercando di valorizzare più ragazzi e ragazze possibili. Vogliamo tornare ad essere il punto di riferimento per la nostra provincia e non solo per tutti i ragazzi e ragazze che si vogliono avvicinare al mondo del calcio giovanile. In una società professionistica il settore giovanile deve essere un vero e proprio fiore all’occhiello e non vogliamo far tornare quello della Lucchese a livelli importanti che gli competono senza dimenticare che questi ragazzi e ragazze prima di tutto si devono divertire”.



caffè bonito

Altri articoli in Settore giovanile


domenica, 14 aprile 2019, 17:32

Gli Esordienti del 2008 alla difficile ma esaltante prova della Universal Youth Cup: l'esordio sarà contro l'Ajax

Sarà un esordio a dir poco emozionante per i ragazzi in rossonero del 2008 di mister Maurizio Bonelli che da venerdì 19 aprile saranno impegnati nella Universal Youth Cup "Memorial Michele Aliboni" a Forte dei Marmi: la prima partita, con fischio di inizio alle 15,20, sarà contro i piccoli lancieri...


lunedì, 1 aprile 2019, 17:02

Il Comune smonta la tribunetta dell'Acquedotto

Il Comune di Lucca si è mosso. Come? Stamani ha iniziato a smontare la tribunetta dell'Acquedotto, da tempo ritenuta insicura. Dunque il campo di allenamento e di gioco delle formazioni giovanili rossonere è ora senza posti a sedere. Terminato anche il gas che permette di fare la doccia calda



sabato, 23 marzo 2019, 18:42

Sardegna amara per la Berretti

La Berretti rossonera perde 1 a 0 a Arzachena e disputa una gara tutt'altro che bella: i rossoneri buttano via un calcio di rigore con Rossi e nella ripresa vengono puniti in contropiede


mercoledì, 13 marzo 2019, 19:47

Settore giovanile, l'appello della Bruno: "Qualcuno ci aiuti a sostenere le spese fino a fine stagione"

Il difficilissimo momento della prima squadra si riflette anche sul settore giovanile rossonero la cui gestione ormai è affidata interamente a sponsor e genitori. Il direttore generale Elena Bruno, in vista delle prossime costose trasferte in Sardegna, rivolge un appello alle aziende del territorio affinché diano un aiuto per sostenere...