Rubriche

Rassegna stampa: pari con un tiro

lunedì, 3 dicembre 2018, 09:02

Pari con poche emozioni e al termine di una prestazione modesta, forse la peggiore dell'anno: ecco come hanno visto  giornali del giorno dopo il match con l'Olbia che permette comunque di far muovere la classifica

Il Tirreno apre così: "La prodezza di De Feo salva i rossoneri. Lucchese pari in rimonta all'ultimo respiro. L'Olbia sfiora l'impresa storica". Bini è preoccupato: "Frenati nella testa e pure nelle gambe". Favarin: "Un pareggio importante contro una squadra fisica". 

La Nazione titola: "De Feo pesca il jolly all'ultimo respiro". Evitata la sconfitta ma rossoneri ancora in grande sofferenza". Favarin: "Noi grandi contro un avversario super". Bini: "Ci è andata di lusso, abbiamo parggiato con l'unico tiro in porta". 

Gazzetta dello Sport: "De Feo in extremis Lucchese in salvo, Obia che spreco".  Nessun titolo su Corriere dello Sport-Stadio e Tuttosport.  La rubrica rassegna stampa è tenuta in collaborazione con l'edicola Lorenzini di via Fillungo.

 



prenota questo spazio dim. 520px X 120px

Altri articoli in Rubriche


lunedì, 10 dicembre 2018, 09:03

Dacci oggi il nostro punto quotidiano

Ci si accontenta del punto secco, ma al bar si continuerà a chiedersi come sarebbe andata se i cambi fossero arrivati prima. Anzi, se la Lucchese fosse partita subito con gli uomini giusti, la difesa a quattro e un orologio che non funzioni solo per dieci minuti


lunedì, 10 dicembre 2018, 08:14

Rassegna stampa: incredibile rimonta

Due gol in tre minuti che regalano un pari che ormai sembrava semplicemente impossibile: ecco come hanno visto giornali del giorno dopo il match con il Novara che permette di accorciare le distanze dalla zona play out



lunedì, 3 dicembre 2018, 09:02

Un punto avanti

È la partita di Alessio, otto anni e mezzo, maglia rossonera sotto il giacchetto lasciato aperto e sciarpa in vita. Sventola la propria bandiera ininterrottamente per tutto il match, emulando gli ultras e scendendo gradualmente i gradoni fino ad arrivare alla ringhiera, accanto a chi c’è da sempre


mercoledì, 28 novembre 2018, 07:09

La lettera: "C'era una volta il settore giovanile rossonero..."

Le considerazioni di un tifoso sull'attuale momento del settore giovanile: "Da quando Moriconi cacciò Indragoli non c'è più stato un responsabile con la R maiuscola. In Berretti messi dentro ragazzi su ragazzi portati dai procuratori e senza programmazione, Vannini lasciato solo con i genitori che lo attaccavano"