Porta Elisa News

"Io sono rossonero": al via la campagna abbonamenti

venerdì, 9 agosto 2019, 17:10

di diego checchi

La società rossonera ha cercato di venire incontro in tutto e per tutto ai tifosi sulla campagna abbonamenti, i prezzi sono bassi in modo da agevolare l’afflusso del pubblico allo stadio e si aspetta un segnale forte da tutta la piazza che deve aiutare a far rinascere il calcio a Lucca. A presentare la campagna abbonamenti c’erano il presidente Bruno Russo ed il direttore generale Mario Santoro: “Siamo qui a presentare la campagna abbonamenti che per noi è un momento molto importante. Abbiamo fattoqualcosa di giusto, non di importante, nell’iscrivere laLucchese alla Serie D e questo ribadisco che è stato fatto con il cuore. Detto ciò fare la campagna abbonamenti ha voluto dire anche valutare le opportunità. A questo punto abbiamo valutato due strade. Veniamo incontro alla città o chiediamo alla città una mano con prezzi superiori alla media? Ha prevalso l’apertura totale verso la tifoseria rossonera. Curva a 70€, gradinata 120€. I ragazzi da 14 anni a 18 anni avranno la possibilità di fare l’abbonamento a 30€ sia in curva che in gradinata.” Ha esordito così Mario Santoro nella conferenza stampa di presentazione dellacampagna abbonamenti 2019/2020.

“La campagna abbonamenti è stata denominata “Io sono rossonero” – ha aggiunto – il concetto che abbiamo voluto far passare è quello di non avere più soldi nelle casse della società ma di far venire gente allo stadio. Gli abbonamenti potranno essere fatti fino alla prima giornata di campionato. La capienza sarà di 4000 posti. Lunedì faremo sapere anche le modalità per abbonarsi. La nostra difficoltà al momento nel darvi una data ed una modalità certa è che per cause non dipendenti da noi abbiamo solo oggi ripristinato la linea interne. Cambiando argomento, sono usciti i gironi, quali erano le vostre aspettative? Onestamente non avevamo aspettative. Sicuramente ad una prima valutazione è più impegnativo e più costoso di quello che pensavamo perché gli spostamenti sono importanti. Quando fanno i gironi, se volete un commento personale, è inutile che dicono che le società hanno poche risorse e poi non valutano determinati canoni come la distanza fra una località ed un'altra.”

Il presidente Bruno Russo ha poi sottolineato: ”Con questa campagna abbonamenti vogliamo far partecipare anche i tifosi al rilancio del calcio rossonero dando proprio a loro la possibilità di accompagnarci in questo progetto mantenendo i prezzi bassi. Cambiando argomento vorrei dire che abbiamo iniziato da pochi giorni, il nostro direttore sta facendo un lavoro eccellente e faccio riferimento a chi vuole polemizzare sulla nostra campagna acquisti. Non siamo degli scienziati ma siamo degli umili servitori della vigna della Lucchese. Ci sforziamo ed ogni giorno ci mettiamo tutto il nostro impegno. Non abbiamo bisogno di inutili polemiche che non servono a niente".

E la situazione del Porta Elisa? “Siamo già in movimento per aprire prima possibile e siamo d’accordocon il sindaco, perché tutto ciò accada al più presto. Per l’inizio del campionato non abbiamo ancora deciso ma abbiamo chiesto di giocare la prima partita in casa e la seconda e la terza fuori. Comunque non sarà un problema accetteremo tutto quello che la federazione deciderà. Sarà presto giocare il 18 in Coppa Italia ma la società non chiede come hanno fatto altre società di posticipare quella gara perchè ribadisco che non vogliamo ostacolare il normale iter di calendari nonostante abbiamo iniziato adesso ed avremmo bisogno di più tempo per organizzarci ed allenarsi. Tornando alle opere per rendere agibile lo stadio stiamo anche lavorando per ottenere la possibilità di aprire parte della tribuna almeno per i giornalisti e per gli spnsor ma non sappiamo quale potrà essere la capienza. Questo vale per tutta la stagione ecco perché abbiamo volutamente escluso la tribuna coperta dagli abbonamenti".

“Fra una settimana sarà pronto anche l’Acquedotto. Vorrei chiudere facendo i complimenti a tutti quelli che in questi giorni si sono resi disponibili dando in qualche modo il loro aiuto. State sicuri che la Lucchese sarà una squadra competitiva e che lotterà contro tutti. Andando nello specifico siamo ancora scoperti con il 2001, perché i profili che stavamo cercando hanno già firmato o aspettano la categoria superiore. Ma state sicuri che da qui al 31 agosto completeremo la squadra. Aspetteremo in prossimità della chiusura del mercato per mettere dentro quei pezzi che ci potranno far fare un salto di qualità. I 2000 che abbiamo adesso posso dire tranquillamente che sono di primo livello e poche altre società hanno questi valori in rosa. Sicuramente cercheremo di coprire i ruoli fondamentali e più importanti con giocatori di categoria o di categoria superiore. Per il ruolo del portiere stiamo valutando nel più breve tempo possibile se lavorare sulla quota del 2001 oppure usare un portiere di esperienza. E’ ufficiale invecel’acquisto di Rocco Visibelli come difensore centrale".



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 20 agosto 2019, 18:46

Mercato, Benassi vicino al ritorno in rossonero

Il nome più gettonato per rinforzare la difesa è quello di Maikol Benassi, classe '89 che ha fatto il settore giovanile nella Lucchese , lo scorso anno a Cesena. Per l'attacco si studiano Gaston Corado, ex Francavilla, e Luca Orlando, ex Matera. La suggestione si chiama Claudio Coralli


martedì, 20 agosto 2019, 11:13

Wikipedia e il mistero del proprietario della Lucchese

Per Wikipedia, l'enciciclopedia libera di internet, la Lucchese è in mano a un tale che di nome fa Antonio Scialla. La società si è attivata per la rimozione. Santoro: "Non sappiamo chi sia se vuole venire e portare 3-400mila euro è ben accetto.



lunedì, 19 agosto 2019, 17:52

Deoma: "I tifosi, la nostra spinta in più"

Dopo l'esordio in Coppa parla il diesse: "Sono molto soddisfatto dall'atteggiamento dei miei giocatori. E' vero ci sono ancora tante cose da migliorare ma per essere la prima partita non gli si poteva chiedere di più"


domenica, 18 agosto 2019, 21:55

Vignali: "Non si deve mollare niente: abbiamo affrontato la gara con lo spirito giusto"

Soddisfatto anche il giovane Presicci: "Un pubblico così non me lo sarei mai immaginato. Abbiamo retto bene, stiamo lavorando sodo e le due amichevoli che abbiamo giocato ci hanno fatto bene per mettere minuti nelle gambe”