Porta Elisa News

Contro il Giugliano finisce a reti bianche

lunedì, 12 agosto 2019, 18:19

di diego checchi

Non si poteva chiedere di più alla squadra di Monaco, che a nostro avviso si è vista già con una organizzazione ben precisa nella prima amichevole stagionale contro il Giugliano, squadra neo promossa in Serie D ma con grandi ambizioni ed individualità fra le quali l’ex rossonero De Vena. La squadra di Monaco ha dimostrato compattezza e solidità difensiva ed una giusta quadratura soprattutto in fase di non possesso, poi è ovvio che le cose debbono migliorare quando i rossoneri sono in possesso palla. Il tecnico rossonero ha schierato la squadra con un 4-2-3-1 che il più delle volte si è trasformato in 4-5-1 quando la palla era in possesso degli avversari. La difesa è apparsa granitica e la coppia Visibelli-Coselli abbastanza affiatata pur essendo la prima volta che giocavano insieme. In porta nel primo tempo si è visto Fontanelli mentre nella ripresa è stato schierato Marinka. Questi due portieri potrebbero essere tesserati entrambi ma non è escluso che la società poi in futuro possa puntare anche sul francese Fejong classe 2001.

Sugli esterni Dinelli e Lici nella prima frazione hanno fatto il loro mentre a centrocampo Meucci ha giocato in coppia con Nole’ con Vignali davanti a loro. Gli esterni offensivi erano Bartolomei a destra e Nannelli a sinistra e soprattutto quest’ultimo ha fatto vedere buone cose creando preoccupazione alla difesa avversaria. La punta centrale era Vassallo che si è impegnato ma non è riuscito ad essere pericoloso sotto porta. Lo 0-0 del primo tempo è stato lo specchio di quello che si è visto in campo e la stessa cosa vale anche per la ripresa anche se Tarantino e Remorini hanno acceso la partita con i loro spunti individuali con il primo autore di un pericoloso tiro che ha costretto il portiere Maisto a rifugiarsi in angolo. Il risultato non si e schiodato dalla parità ma i 100 spettatori venuti sino al Ciocco hanno comunque potuto ammirare buone cose. Facendo una somma bisogna dire che mister Monaco ha ancora bisogno di lavorare sulla squadra e di incidere come è logico che sia soprattutto sulla fase offensiva. 

Lucchese - Giugliano 0-0

Lucchese primo tempo: Fontanelli, Lici, Visibelli, Coselli, Dinelli, Meucci, Nole, Bartolomei, Vignali, Nannelli, Vassallo.

Lucchese secondo tempo: Marinka, Balleri, Papini, Castro, Dinelli (Pardini), Presicci, Meucci (Giuliani), Tarantino, Remorini, Bartolomei (Fazzi), Bbep. Allenatore: Monaco.

Giugliano: Mola, Capone, Carbonaro, Impagliazzi, Mennella, Ruggiero, Liccardi, D’Angelo, Casonaturale, Alvino, De Vena. A disposizione: Maisto, D’Alessandro, Marigliano, Colombatti, Di Girolamo, D’Ausilio, Tarascio, Manzo, Micillo, D’Anna, Orefice. Allenatore: Agovino.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 20 agosto 2019, 18:46

Mercato, Benassi vicino al ritorno in rossonero

Il nome più gettonato per rinforzare la difesa è quello di Maikol Benassi, classe '89 che ha fatto il settore giovanile nella Lucchese , lo scorso anno a Cesena. Per l'attacco si studiano Gaston Corado, ex Francavilla, e Luca Orlando, ex Matera. La suggestione si chiama Claudio Coralli


martedì, 20 agosto 2019, 11:13

Wikipedia e il mistero del proprietario della Lucchese

Per Wikipedia, l'enciciclopedia libera di internet, la Lucchese è in mano a un tale che di nome fa Antonio Scialla. La società si è attivata per la rimozione. Santoro: "Non sappiamo chi sia se vuole venire e portare 3-400mila euro è ben accetto.



lunedì, 19 agosto 2019, 17:52

Deoma: "I tifosi, la nostra spinta in più"

Dopo l'esordio in Coppa parla il diesse: "Sono molto soddisfatto dall'atteggiamento dei miei giocatori. E' vero ci sono ancora tante cose da migliorare ma per essere la prima partita non gli si poteva chiedere di più"


domenica, 18 agosto 2019, 21:55

Vignali: "Non si deve mollare niente: abbiamo affrontato la gara con lo spirito giusto"

Soddisfatto anche il giovane Presicci: "Un pubblico così non me lo sarei mai immaginato. Abbiamo retto bene, stiamo lavorando sodo e le due amichevoli che abbiamo giocato ci hanno fatto bene per mettere minuti nelle gambe”