Porta Elisa News

Tambellini ai tifosi: "Ho qualche carta in mano"

mercoledì, 3 luglio 2019, 02:02

Lo hanno atteso quasi un'ora sotto Palazzo Santini poi una delegazione dei tifosi che hanno dato vita al corteo è stata ricevuta dal sindaco Tambellini che ha prima rivolto loro alcune parole di fronte a tutto il consiglio comunale, per poi portarsi, insieme alla delegazione stessa all'assessore allo Sport Ragghianti e al presidente del consiglio Battistini nella stanza di quest'ultimo per un confronto durato qualche decina di minuti. 

"Abbiamo scritto ai presidenti della Figc e della Lega Nazionale Dilettanti per esprimere la nostra volontà di far ripartire una nuova squadra – ha spiegato – metteremo lo stadio a disposizione e daremo vita a una manifestazione di interesse, il titolo sportivo è ora nelle mani del sindaco: abbiamo tutto l'interesse a ricomiciare con una nuova storia basata su competenza e serietà. Non saranno accettate avventure e situazioni poco chiare".

Poi un accenno alla questione stadio, sulla quale l'amministrazione Tambellini ha letteralmente e colpevolmente dormito per anni. "E' di grande rilevanza – ha aggiunto Tambellini – e nei limiti del possibile di quanto consentito dalla legge siamo disposti a ragionare per investire in un impianto moderno, come siamo diponibili per chi voglia darci vita a attività compatibili. Serve però che chi vuole condurre la squadra lo faccia con un progetto definito e guardi agli anni a venire. Non ho mai avuto occasione di incontrare l'attuale proprietà, non so chi sia e del resto non so chi venderebbe a un euro, la società è stata in mano a tanti personaggi tra cui Grassini che aveva assicurato l'affidabilità e poi abbiamo visto come è finita. Mi assumo comunque la responsabilità per quanto fatto o non fatto sullo stadio, avevamo altre priorità come le scuole e non vedevamo chiaro in questa società".

"Siamo comunque disponibili a cedere amche per 30 anni lo stadio di fronte a un progetto serio – ha aggiunto , ora si deve provare a rimettere il carro i carreggiata e qualcuno ha datto qualche cenno in questo senso, ho qualcosa in mano" L'assessore Ragghianti ha poi ricordato come le problematiche dell'impianto Porta Elisa vertano principlamente sulle torri faro e sulla tribuna. 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 20 agosto 2019, 18:46

Mercato, Benassi vicino al ritorno in rossonero

Il nome più gettonato per rinforzare la difesa è quello di Maikol Benassi, classe '89 che ha fatto il settore giovanile nella Lucchese , lo scorso anno a Cesena. Per l'attacco si studiano Gaston Corado, ex Francavilla, e Luca Orlando, ex Matera. La suggestione si chiama Claudio Coralli


martedì, 20 agosto 2019, 11:13

Wikipedia e il mistero del proprietario della Lucchese

Per Wikipedia, l'enciciclopedia libera di internet, la Lucchese è in mano a un tale che di nome fa Antonio Scialla. La società si è attivata per la rimozione. Santoro: "Non sappiamo chi sia se vuole venire e portare 3-400mila euro è ben accetto.



lunedì, 19 agosto 2019, 17:52

Deoma: "I tifosi, la nostra spinta in più"

Dopo l'esordio in Coppa parla il diesse: "Sono molto soddisfatto dall'atteggiamento dei miei giocatori. E' vero ci sono ancora tante cose da migliorare ma per essere la prima partita non gli si poteva chiedere di più"


domenica, 18 agosto 2019, 21:55

Vignali: "Non si deve mollare niente: abbiamo affrontato la gara con lo spirito giusto"

Soddisfatto anche il giovane Presicci: "Un pubblico così non me lo sarei mai immaginato. Abbiamo retto bene, stiamo lavorando sodo e le due amichevoli che abbiamo giocato ci hanno fatto bene per mettere minuti nelle gambe”