Porta Elisa News

Salvezza Lucchese, Barsanti (CasaPound): "Adesso dalle (molte) chiacchiere si passi ai fatti"

lunedì, 10 giugno 2019, 15:21

Al doveroso e sentito ringraziamento a giocatori e staff tecnico di una Lucchese che entrerà nella storia, il consigliere di CasaPound unisce la volontà di chiedere alla politica tutta  all'Amministrazione di compiere qualcosa di concreto.

"L'impresa compiuta dalla squadra, dallo staff tecnico e dai tifosi lucchesi rimarrà nella storia - dichiara Barsanti in una nota - così come l'assenza imbarazzante di un'Amministrazione che adesso pensa di cavarsela con un paio di comunicati dopo il risultato di sabato. Il momento delle ambiguità e delle chiacchiere deve finire; ora l'esigenza è quella di pensare seriamente a salvare questa squadra, per far sì che questo miracolo sportivo non sia stato vano."

"Il Comune deve immediatamente attivarsi - prosegue Barsanti - per arrivare, assieme a tutte le parti in campo, all'obiettivo dell'iscrizione al prossimo campionato di LegaPro. Contattare e coinvolgere i possibili imprenditori alla finestra, presentando un piano sportivo concreto da mettere in campo, diventando parte attiva di questo processo fondamentale. Inoltre, fare chiarezza sullo stato dell'arte dell'impianto del Porta Elisa e presentare un progetto su torri faro e adeguamento gradinata, dimostrando di avere le finanze necessarie e la volontà di dare alla città la possibilità di un campionato di serie C. Perché, lo ricordo, questi sopracitati sono requisiti essenziali per l'iscrizione, e la responsabilità di un eventuale loro ostacolo alla stessa ricadrebbe sull'Amministrazione. Su questo servono risposte immediate."

"La vittoria di Bisceglie e la salvezza del campionato, così com'è avvenuta - conclude Barsanti - ci mettono di fronte all'obbligo morale di dare un futuro a questa squadra. Rendere gli onori ai giocatori e, magari, approvare la mozione del sottoscritto per installare la targa di fondazione della Lucchese in Consiglio comunale, rappresentano il minimo sindacale per suggellare nella memoria questa stagione. Ciò che conta tuttavia saranno i fatti. Fatti che i tifosi sono riusciti a fare, a differenza del Comune, durante tutti questi lunghissimi mesi di sofferenza, consentendo alla squadra di terminare il campionato e facendo ritrovare alla città uno spirito bellissimo di attaccamento ai colori rossoneri, che qualche residente, probabilmente pisano, non riuscirà certo a contrastare."



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


domenica, 25 agosto 2019, 19:23

Nolé: "Gara condizionata da certi episodi"

Il capitano rossoero pensa già all'esordio in campionato con il Chieri: “Voltare pagine e ricominciare a lavorare come abbiamo fatto nelle settimane scorse, il lavoro è la migliore medicina. Ora dobbiamo concentrarci solo sulla partita di domenica contro il Chieri, anche se ci tenevamo a passare il turno”


domenica, 25 agosto 2019, 18:19

Monaco: "Partita vera in vista del campionato"

L'allenatore rossonero deluso dal risultato: "Potevamo gestire meglio la fase di possesso, è stata una partita tosta ma potevamo fare qualcosa in più: ho visto errori sia in fase difensiva che offensiva. L'arbitro? Preferisco non parlarne, avete visto tutti"



domenica, 25 agosto 2019, 15:32

Lucchese-Grassina: 2-3 Rossoneri eliminati

Rossoneri che escono dalla Coppa Italia per opera del Grassina: un rigore di Marzieri sblocca il match, Presicci pareggia e Torrini riporta in vantaggio gli ospiti. Nella ripresa a segno Calosi e Bitep


sabato, 24 agosto 2019, 18:26

Contro il Grassina, i rossoneri senza Lici e Gueye

Nella seconda gara di Coppa Italia, anch'essa a eliminazione diretta, mister Monaco dovrà rinunciare al difensore e all'attaccante, dubbio a centrocampo tra Nolé e Cruciani. In panchina anche l'ultimo arrivato, il giovane Yener. La probabile formazione che scenderà in campo a Camaiore