Porta Elisa News

Nieri (Ghiviborgo): "Le affermazioni di Romano? Fatto tutto nella massima trasparenza"

giovedì, 27 giugno 2019, 20:05

di diego checchi

Fabrizio Nieri presidente del Ghiviborgo ci tiene a spiegare la sua posizione sul perchè è saltata ad ora la trattativa che doveva permettere all' imprenditore Marco Romano di acquistare il titolo del Ghiviborgo per poi riformare la nuova Lucchese e partire dalla serie D. Non voglio fare nessuna polemica con Romano ha dichiarato Nieri al nostro sito, è vero che tramite il nostro dirigente Giovanni Malloggi ci sono state delle telefonate e delle mail per poter arrivare a una definizione della trattativa ma ieri sera quando il nostro consiglio si è riunito abbiamo deciso di non farne di nulla. 

E perché? 

"Perché non c'è arrivata una proposta scritta come ci aspettavamo e poi non è una decisione che si poteva prendere in tempi così brevi perché da un lato è vero che si faceva ripartire il calcio a Lucca ma dall'altro si faceva sparire una società come quella del Ghiviborgo e forse all' inizio della trattativa eravamo un po più convinti che quella di cedere il titolo fosse la strada più giusta ma nel nostro consiglio ci sono tante persone e quindi ogni decisione va presa collegialmente". 

Scusi ma Romano al nostro sito ha sottolineato che oggi dovevate andare dal notaio per fare il passaggio di proprietà.

"Diciamo che era una soluzione che si era anche ipotizzata, forse per il nostro interlocutore era già tutto fatto anche in buona fede ma per noi no, ripeto che non c' è arrivata nessuna proposta scritta e questo ha bloccato la trattativa". 

Stavate discutendo su questioni economiche o tecniche?  

"Alle questioni tecniche non ci siamo nemmeno arrivati perché è logico che se Romano avesse preso la società avrebbe potuto decidere il tutto con la massima tranquillità anche se noi abbiamo già  preso l'allenatore per la serie d e dei giocatori e questo per noi non era sicuramente una cosa semplice da affrontare".

Cosa risponde a Romano quando dice che la trattativa è saltata per una questione politica?   

"Che non sono d'accordo perché questa era una situazione puramente calcistica e non significa nulla che all'interno della nostra società ci siano degli esponenti politici".

Se Romano ritornasse alla carica il Ghiviborgo che cosa risponderebbe?  

"Vedremo, da qui al 12 luglio possono succedere molte cose e quindi non si sa mai; al momento non ci sono le condizioni perché l'affare vada in porto. Sono dispiaciuto che il nostro interlocutore si sia un po alterato ma noi abbiamo fatto tutto con la massima trasparenza".



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 20 agosto 2019, 18:46

Mercato, Benassi vicino al ritorno in rossonero

Il nome più gettonato per rinforzare la difesa è quello di Maikol Benassi, classe '89 che ha fatto il settore giovanile nella Lucchese , lo scorso anno a Cesena. Per l'attacco si studiano Gaston Corado, ex Francavilla, e Luca Orlando, ex Matera. La suggestione si chiama Claudio Coralli


martedì, 20 agosto 2019, 11:13

Wikipedia e il mistero del proprietario della Lucchese

Per Wikipedia, l'enciciclopedia libera di internet, la Lucchese è in mano a un tale che di nome fa Antonio Scialla. La società si è attivata per la rimozione. Santoro: "Non sappiamo chi sia se vuole venire e portare 3-400mila euro è ben accetto.



lunedì, 19 agosto 2019, 17:52

Deoma: "I tifosi, la nostra spinta in più"

Dopo l'esordio in Coppa parla il diesse: "Sono molto soddisfatto dall'atteggiamento dei miei giocatori. E' vero ci sono ancora tante cose da migliorare ma per essere la prima partita non gli si poteva chiedere di più"


domenica, 18 agosto 2019, 21:55

Vignali: "Non si deve mollare niente: abbiamo affrontato la gara con lo spirito giusto"

Soddisfatto anche il giovane Presicci: "Un pubblico così non me lo sarei mai immaginato. Abbiamo retto bene, stiamo lavorando sodo e le due amichevoli che abbiamo giocato ci hanno fatto bene per mettere minuti nelle gambe”