Porta Elisa News

Chi è Josef Ferrando, pronto a rilevare la Lucchese

mercoledì, 12 giugno 2019, 21:52

Si chiama Josef Ferrando, è nato a Lucca nel 1980 ma risiede a Borgo a Buggiano: ecco il nome e il cognome dell'imprenditore che intende rilevare la Lucchese e che ha firmato un precontratto con Aldo Castelli per la cessione a un euro del 98 per cento della società. 

Ferrando è amministratore unico di tre società. La prima si chiama Kemy-Plast Srl, di cui è anche socio unico e che ha iniziato l'attività nel 2017 e ha la sede legate in via Roma 31 a Bollate (Milano), 51mila euro il capitale, 23,2 milioni il valore della produzione nel 2017 e un utile di 71mila euro, il settore è quello delle materie plastiche. C'è poi la Dena Plastic Srl, con sede in via Eleonora D'Arborea 31 a Roma, ovvero presso lo studio di un commercialista che ha già incrociato, eccome, la Lucchese: Enrico Ceniccola che ne è il commercialista. Anche in questo caso Ferrando è socio unico e l'attività è partita nel 2017 e il capitale sociale è di 100mila euro, mentre il valore della produzione è stata nel 2018 di 23,8 milioni di euro e un utile da 182mila euro. Tratta materie plastiche e gommose e come riporta il sito societario https://www.dena-plastic.com) ha un mercato mondiale.

La terza società è nel campo immobiliare: si chiama Aurora Boreale Immobiliare Srl anche questa è partita dal 2017, e anche questa ha sede legale allo studio di Ceniccola a Roma con un capitale sociale di 10mila euro e 30mila euro di utile nel 2018. Ferrando ne è solo amministratore unico, la proprietà e per il 90 per cento di Cristian Migliore e per il 10 di Archimede Plast Srl. Prima di allora Ferrando non risulta avere avuto aziende come proprietario. 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 25 giugno 2019, 00:40

Gli eroi di Bisceglie verso nuove esperienze

Nel momento di crisi profonda in cui versa la Lucchese, per la quale non è stata depositata la domanda di iscrizione al campionato di serie C e che per ora è dunque esclusa da ogni competizione di qualsiasi categoria, il destino calcistico dei rossoneri protagonisti della strepitosa salvezza, prosegue in...


lunedì, 24 giugno 2019, 19:10

Tambellini: “Non mi sento responsabile per la mancata iscrizione della Lucchese. Ci sono soluzioni per ripartire, ma la Lega si dia una regolata”

Massone ha attribuito la responsabilità della mancata iscrizione della Lucchese alla mancanza di un impianto alternativo al Porta Elisa. Abbiamo dunque rivolto qualche domanda al sindaco Alessandro Tambellini per conoscere la sua verità.



lunedì, 24 giugno 2019, 17:18

Tambellini e Ragghianti: “Non vogliamo più collaborare con l’attuale proprietà della Lucchese”.

A margine della mancata iscrizione della Lucchese Libertas al prossimo campionato di serie C, il sindaco Alessandro Tambellini e l’assessore allo sport Stefano Ragghianti rompono gli indugi e decidono in una nota stampa di esternare finalmente il loro punto di vista sulla vicenda.


lunedì, 24 giugno 2019, 16:08

Del Prete: "Ho scritto a Gravina per una risposta in tempi stretti"

Il commissario giudiziale scrive alla Figc per avere rispsota rapida su un'eventuale proroga, altrimenti il fallimento e' dietro l'angolo: "Non mi risulta sia stata pagata nemmeno la tassa di iscrizione"