Porta Elisa News

Respingere gli assalti per guardare ancora avanti

venerdì, 24 maggio 2019, 16:24

Una vittoria, un pari o una sconfitta con una sola rete di scarto: ecco le possibili combinazioni che possono regalare la finale play out, per salvare almeno sul campo la categoria, alla Lucchese. Dopo il 2-0 casalingo di sabato scorso, i rossoneri faranno visita al Cuneo per la gara di ritorno al "Fratelli Paschiero", con fischio d'inizio per le 14,30. La Lucchese non dovrà di certo fare l'errore di considerare archiviato il passaggio del turno: molto probabile che i piemontesi, un ottimo complesso severamente penalizzato dalla messe di punti di penalizzazione ricevuta, tenteranno il tutto per tutto per centrare la rimonta. 

Favarin e Langella si attendono un inizio di gara subito impegnativo, quando servirebbe un gol dei rossoneri per stroncare ogni velleità alla squadra di mister Scazzola che recupera elementi importanti, Gissi e Castellana, che rientrano dalla squalica. Gli elementi per una gara dura ci sono tutti, ma al fianco della Lucchese ci saranno oltre 400 supporter che ancora una volta si sono stretti intorno ai giocatori e che vogliono far sentire la loro presenza dalle gradinate. 

Capitolo formazione: Favarin e Langella, che devono fare a meno di Bernardini (squalificato) e Gabbia (impegnato con la Nazionale Under 20) non sanno nemmeno se potrà recuperare De Feo (affaticamento nella giornata di giovedì), ma ritrovanoProvenzano. In liena di massima, verrà confermata la formazione con tre punte vista nella gara di andata e un 4-3-1-2. Questa la probabile formazione: 22 Falcone, 16 Favale, 17 De Vito, 5 Martinelli, 6 Lombardo, 10 Provenzano, 26 Mauri, 33 Zanini, 9 Sorrentino, 23 Bortolussi, 14 Di Nardo. A disposizione: 1 Aiolfi, 13 Santovito, 15 Palmese, 20 Strechie, 21 Isufaj, 28 De Feo, 30 Nieri, 31 Bacci, 25 Fazzi, 32 Muratore. Allenatore Langella



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 20 agosto 2019, 18:46

Mercato, Benassi vicino al ritorno in rossonero

Il nome più gettonato per rinforzare la difesa è quello di Maikol Benassi, classe '89 che ha fatto il settore giovanile nella Lucchese , lo scorso anno a Cesena. Per l'attacco si studiano Gaston Corado, ex Francavilla, e Luca Orlando, ex Matera. La suggestione si chiama Claudio Coralli


martedì, 20 agosto 2019, 11:13

Wikipedia e il mistero del proprietario della Lucchese

Per Wikipedia, l'enciciclopedia libera di internet, la Lucchese è in mano a un tale che di nome fa Antonio Scialla. La società si è attivata per la rimozione. Santoro: "Non sappiamo chi sia se vuole venire e portare 3-400mila euro è ben accetto.



lunedì, 19 agosto 2019, 17:52

Deoma: "I tifosi, la nostra spinta in più"

Dopo l'esordio in Coppa parla il diesse: "Sono molto soddisfatto dall'atteggiamento dei miei giocatori. E' vero ci sono ancora tante cose da migliorare ma per essere la prima partita non gli si poteva chiedere di più"


domenica, 18 agosto 2019, 21:55

Vignali: "Non si deve mollare niente: abbiamo affrontato la gara con lo spirito giusto"

Soddisfatto anche il giovane Presicci: "Un pubblico così non me lo sarei mai immaginato. Abbiamo retto bene, stiamo lavorando sodo e le due amichevoli che abbiamo giocato ci hanno fatto bene per mettere minuti nelle gambe”