Porta Elisa News

Lombardo: Dedico il gol ai tifosi e a tutto l'ambiente rossonero"

sabato, 4 maggio 2019, 19:51

Mattia Lombardo se lo sentiva che prima o poi avrebbe realizzato il gol decisivo e oggi ci è riuscito. Questo ragazzo è un libro aperto ed esprime in maniera diretta tutte le sue emozioni.

“Ieri sera sui social ho scritto che mancava un passo per realizzare un sogno e oggi ce l’abbiamo fatta, quest’anno non è stato facile e sono felicissimo di aver realizzato il gol vittoria. Da un po’ mi preparavo alla possibilità di trovarmi ad avere la palla per un gol decisivo e insieme al mio mental coach, cui dedico la vittoria, abbiamo lavorato proprio ad una situazione del genere. Dedico il gol a tutto l’ambiente, soprattutto ai tifosi e ringrazio tutti per questa giornata memorabile. Ma adesso bisogna ricaricare subito le pile per i play out”.

 Ci aveva sempre creduto…

“Certo, ci ho sempre creduto ed ho avuto ragione. Qualcuno potrebbe pensare che sia stata fortuna, ma questo risultato è frutto di un gran lavoro di squadra in cui le difficoltà ci hanno unito ancora di più. Siamo sempre stati fiduciosi nei nostri mezzi, i punti che abbiamo guadagnato sul campo parlano chiaro, andiamo a Cuneo per giocarcela”.

Sapeva già come avrebbe calciato il rigore?

“Certo che sì, già da tempo mi allenavo a calciarlo così. Sentivo sulle spalle un peso importante, c’era un silenzio incredibile e sono riuscito a concentrarmi bene e tirare proprio come volevo, forte e preciso”.

Quanto è cresciuto in questa stagione?

“Sono decisamente soddisfatto delle mia crescita soprattutto fuori dal campo, quello che è successo quest’anno ci ha fatto crescere come uomini prima che come calciatori, e i risultati in campo ne sono stati una conseguenza”.

Lei era stato a Pontedera e forse aveva trovato poco spazio, questo gol ha avuto il sapore della rivalsa?

“Ero stato a Pontedera che è una società modello e mi ero stato bene, adesso inizia un altro campionato e speriamo che lo stadio sarà pieno per aiutarci come hanno fatto oggi”.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 20 agosto 2019, 18:46

Mercato, Benassi vicino al ritorno in rossonero

Il nome più gettonato per rinforzare la difesa è quello di Maikol Benassi, classe '89 che ha fatto il settore giovanile nella Lucchese , lo scorso anno a Cesena. Per l'attacco si studiano Gaston Corado, ex Francavilla, e Luca Orlando, ex Matera. La suggestione si chiama Claudio Coralli


martedì, 20 agosto 2019, 11:13

Wikipedia e il mistero del proprietario della Lucchese

Per Wikipedia, l'enciciclopedia libera di internet, la Lucchese è in mano a un tale che di nome fa Antonio Scialla. La società si è attivata per la rimozione. Santoro: "Non sappiamo chi sia se vuole venire e portare 3-400mila euro è ben accetto.



lunedì, 19 agosto 2019, 17:52

Deoma: "I tifosi, la nostra spinta in più"

Dopo l'esordio in Coppa parla il diesse: "Sono molto soddisfatto dall'atteggiamento dei miei giocatori. E' vero ci sono ancora tante cose da migliorare ma per essere la prima partita non gli si poteva chiedere di più"


domenica, 18 agosto 2019, 21:55

Vignali: "Non si deve mollare niente: abbiamo affrontato la gara con lo spirito giusto"

Soddisfatto anche il giovane Presicci: "Un pubblico così non me lo sarei mai immaginato. Abbiamo retto bene, stiamo lavorando sodo e le due amichevoli che abbiamo giocato ci hanno fatto bene per mettere minuti nelle gambe”