Porta Elisa News

Mister Langella: "Dobbiamo provare a vincerle tutte"

venerdì, 5 aprile 2019, 12:15

di diego checchi

Mister Langella tiene la guardia alta e non si fida del Novara, ma la Lucchese deve giocarsela con chiunque e non può fare calcoli. Il tecnico parla anche della formazione e spiega che non ci saranno stravolgimenti. Inizia commentando gli ultimi stravolgimenti della classifica dovuti alle nuove penalizzazioni.

“Se la classifica rimanesse così non sarebbe male ma bisogna vedere se arriveranno altre penalizzazioni, c’è da vedere come si chiuderà la situazione per i mancati pagamenti e anche la sentenza sulla validità della fidejussione attesa per il 18 aprile. Tornando a parlare del campo, devo dire che quest’ultima settimana è stata molto fruttuosa, abbiamo fatto 7 punti in 3 partite e la cosa ha dato morale al gruppo ed ha compattato ancora di più l’ambiente. Anche se, chiaramente, se non fossimo così uniti certi risultati non sarebbero possibili. Veniamo da un periodo sicuramente positivo dove l’unica macchia è l’incidente a Simone Greselin, che era anche in un momento di ottima forma. Adesso con noi abbiamo alcuni giovani come Fazzi che sono con noi in pianta stabile da lunedì perché abbiamo bisogno di giocatori ed è possibile che possano darci una mano”.

La partita di domani è un’altra finale da vincere, il Novara non è in grandissima forma e potrebbe essere alla nostra portata…

“Bisogna cercare di vincerle tutte, certo che il Novara è la squadra che ha deluso un po’ le attese, la rosa che ha la metterebbe tra le prime cinque ed ha un allenatore tra i più esperti della categoria. È vero però che l’ultima partita l’hanno persa per un paio di episodi ed io non mi fido di queste squadre, con elementi così importanti sono sempre pericolose”.

Come andranno affrontati i piemontese?

“Dovremo cercarli di attaccarli in avanti, le squadre forti e tecniche come l’Entella e il Novara, se le aspetti ti puniscono. Ovviamente dovremo essere accorti ma ci discosteremo poco dal 4-3-1-2 che stiamo utilizzando negli ultimi turni, per quanto riguarda gli interpreti vedremo tra oggi e domani”.

Sicuramente servirà un approccio diverso rispetto alla gara di andata…

“Nella partita di andata con il Novara, soprattutto nel primo tempo, abbiamo avuto un approccio pessimo, poco cattivo e una cosa così non può ripetersi domani se vogliamo salvarci. Ma sotto questa aspetto la squadra è cresciuta molto ed ha una grande consapevolezza a riguardo, si veda la partita con l’Entella, e anche a Olbia abbiamo fatto una partita molto vogliosa più che tecnica”. 

Per quanto riguarda la formazione ci saranno novità?

“Domani non ci saranno Gabbia e Madrigali ma c’è De Vito, che comunque è stato tra i migliori nel girone di ritorno per cui è una garanzia. A centrocampo siamo un po’ contanti, avremmo voluto fare riposare qualcuno ma non sarà possibile in una gara difficile e importante come quella di domani”.

Cambiando un po’ discorso, ci può parlare della sua esperienza in questa stagione molto “particolare”?

“A livello personale, questa stagione mi ha fatto crescere molto. È un esperienza che difficilmente capiterà ancora e me lo auguro proprio, soprattutto per i miei colleghi e quelli che verranno dopo. Inoltre sto facendo il girone di ritorno in panchina da solo ed è la prima volta per me, anche se c’è sempre mister Favarin che mi veglia dalla tribuna”.

 

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 20 agosto 2019, 18:46

Mercato, Benassi vicino al ritorno in rossonero

Il nome più gettonato per rinforzare la difesa è quello di Maikol Benassi, classe '89 che ha fatto il settore giovanile nella Lucchese , lo scorso anno a Cesena. Per l'attacco si studiano Gaston Corado, ex Francavilla, e Luca Orlando, ex Matera. La suggestione si chiama Claudio Coralli


martedì, 20 agosto 2019, 11:13

Wikipedia e il mistero del proprietario della Lucchese

Per Wikipedia, l'enciciclopedia libera di internet, la Lucchese è in mano a un tale che di nome fa Antonio Scialla. La società si è attivata per la rimozione. Santoro: "Non sappiamo chi sia se vuole venire e portare 3-400mila euro è ben accetto.



lunedì, 19 agosto 2019, 17:52

Deoma: "I tifosi, la nostra spinta in più"

Dopo l'esordio in Coppa parla il diesse: "Sono molto soddisfatto dall'atteggiamento dei miei giocatori. E' vero ci sono ancora tante cose da migliorare ma per essere la prima partita non gli si poteva chiedere di più"


domenica, 18 agosto 2019, 21:55

Vignali: "Non si deve mollare niente: abbiamo affrontato la gara con lo spirito giusto"

Soddisfatto anche il giovane Presicci: "Un pubblico così non me lo sarei mai immaginato. Abbiamo retto bene, stiamo lavorando sodo e le due amichevoli che abbiamo giocato ci hanno fatto bene per mettere minuti nelle gambe”