Porta Elisa News

C'è un'altra battaglia che attende

venerdì, 5 aprile 2019, 15:57

di diego checchi

Una Lucchese pronta a dare battaglia nel match contro il Novara. La squadra di Sannino è una compagine che era stata costruita per arrivare tra le prime cinque del girone ma sta faticando più del previsto, tant’è vero che ha cambiato anche l’allenatore. È giusto comunque non fidarsi del Novara perché ha in rosa dei giocatori che, in ogni momento, possono trovare la giocata che ti mette in difficoltà e quindi, la domanda sorge spontanea: come può fare la Lucchese ha giocarsela alla pari con una squadra così? Intanto servirà mantenere la convinzione e la grinta dimostrata fino ad ora in questa stagione straordinaria e piena di difficoltà.

Lo slogan portato avanti dai tifosi, che recita: questa squadra è più forte di tutto e di tutti, calza a pennello con la situazione. Eh sì, perché un gruppo unito come quello di quest’anno non si era mai visto e può certamente superare qualsiasi ostacolo. Andando più all’aspetto tecnico, è chiaro che la Lucchese non dovrà sbagliare l’approccio alla partita come accadde all’andata a Novara e dovrà da subito aggredire in avanti l’avversario. Ma con quale formazione? Il vice di Favarin, Langella, nel corso della conferenza stampa pre-gara, ha fatto capire che il modulo sarà, con ogni probabilità, il 4-3-1-2 e sia a centrocampo che in difesa le scelte sono abbastanza obbligate visto gli infortuni di Gabbia e Madrigali nel reparto arretrato e quello di Greselin a centrocampo.

L’attacco è il reparto con maggiore abbondanza e noi crediamo che Bortolussi e Sorrentino siano i favoriti sugli altri. Per il ruolo di trequartista, Provenzano e De Feo lottano per una maglia. Questa la probabile formazione: 22 Falcone, 6 Lombardo, 17 De Vito, 5 Martinelli, 16 Favale, 11 Bernardini, 26 Mauri, 33 Zanini, 10 Provenzano (De Feo), 9 Sorrentino, 23 Bortolussi). A diposizione: 1 Aiolfi, 13 Santovito, 14 Di Nardo, 15 Palmese, 20 Strechie, 21 Isufaj, 25 Fazzi, 31 Bacci. Allenatore: Langella.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 20 agosto 2019, 18:46

Mercato, Benassi vicino al ritorno in rossonero

Il nome più gettonato per rinforzare la difesa è quello di Maikol Benassi, classe '89 che ha fatto il settore giovanile nella Lucchese , lo scorso anno a Cesena. Per l'attacco si studiano Gaston Corado, ex Francavilla, e Luca Orlando, ex Matera. La suggestione si chiama Claudio Coralli


martedì, 20 agosto 2019, 11:13

Wikipedia e il mistero del proprietario della Lucchese

Per Wikipedia, l'enciciclopedia libera di internet, la Lucchese è in mano a un tale che di nome fa Antonio Scialla. La società si è attivata per la rimozione. Santoro: "Non sappiamo chi sia se vuole venire e portare 3-400mila euro è ben accetto.



lunedì, 19 agosto 2019, 17:52

Deoma: "I tifosi, la nostra spinta in più"

Dopo l'esordio in Coppa parla il diesse: "Sono molto soddisfatto dall'atteggiamento dei miei giocatori. E' vero ci sono ancora tante cose da migliorare ma per essere la prima partita non gli si poteva chiedere di più"


domenica, 18 agosto 2019, 21:55

Vignali: "Non si deve mollare niente: abbiamo affrontato la gara con lo spirito giusto"

Soddisfatto anche il giovane Presicci: "Un pubblico così non me lo sarei mai immaginato. Abbiamo retto bene, stiamo lavorando sodo e le due amichevoli che abbiamo giocato ci hanno fatto bene per mettere minuti nelle gambe”