Porta Elisa News

Nuccilli nel futuro della Lucchese?

venerdì, 15 marzo 2019, 18:06

Un preliminare che sarebbe già' stato firmato. Un definitivo che verrebbe siglato nel tardo pomeriggio di lunedì', a Roma, ma condizionato al verificarsi di alcune condizioni, comprese non ben precisate garanzie. Ecco lo scenario a cui rischia di andare incontro la Lucchese, ormai sbattuta come una nave in tempesta. A rilevare il club sarebbe, il condizionale e' d'obbligo, un nome noto nel mondo del calcio. E con precedenti a dir poco preoccupanti. Alessandro Nuccilli, un recente passato con Akragas, Matera e prima ancora con il Pavia, proprio all'indomani della scomparsa dei proprietari cinesi. Senza dimenticare Foligno e i tentativi con il Monza. Avventure di sicuro non concluse felicemente, come testimonia una vasta rassegna stampa. Tutt'altro. E ora la Lucchese?

Cosi' sembra, dietro Nuccilli ci sarebbe una banca di affari inglese, ma sarebbe incredibilmente proprio lui a rilevare attraverso una società' italiana la Lucchese. Un progetto dai contorni a dir poco fumosi, che peraltro rischia di far saltare anche la scadenza di lunedì', quando dovrebbero essere pagati gli stipendi  e i contributi di gennaio e febbraio. Come si ricorderà', lo stesso Enrico Cenniccola, intervistato da Gazzetta, aveva parlato di un. volto noto del calcio, e che non sempre aveva fatto bene. Raggiungiamo Nuccilli al telefono, un numero peraltro a cui solo 20 giorni fa rispondeva un'altra persona, Massimo Ciabocchi, che nelle scorse settimane aveva mosso un po' le acque proprio l'acquisto della Lucchese. Un numero in co-sharing, evidentemente. 

"Non posso parlare - spiega, confermando di essere lui - c' e' un patto di riservatezza. Le posso dire che lunedì' firmeremo il contratto e che sarà' esecutivo dal 25 marzo, al verificarsi di certe condizioni. Quali? Lei prenderebbe la Lucchese senza garanzie e versando centinaia di migliaia di euro? Gli stipendi lunedì'? Non posso parlare, per ora non intentiamo aggiungere altro, attendiamo garanzie, dopo il 25 parleremo e risponderemo a tutto". 

Le ore passano, la Lucchese sembra ormai abbandonata al suo destino, mentre inizia a filtrare il nome anche dell'imprenditore che avrebbe proposto Fabio Bettucci: si tratterebbe di Marco Romano, imprenditore della capitale che in passato aveva rilevato un pacchetto di quote del Livorno da Spinelli, salvo ritirarsi con una buonuscita nel 2018. E che ora chiederebbe una mano agli imprenditori locali anche per il tramite dell'amministrazione comunale per entrare. In tutto questo cosa sta facendo concretamente il Comune per contribuire a risolvere la situazione?  Se lo chiedono in molti. E tutti restano senza risposte. Sempre da capire, infine, cosa fara' il sindaco revisore Matteo Romani: dopo le due assemblee societarie andate a vuoto, si decidera' finalmente a segnalare le anomalie nelle sedi competenti o attendera' l'ennesima vendita dopo quella senza capo ne' coda del dicembre scorso?



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


giovedì, 23 maggio 2019, 18:24

Il centrodestra sulla mancata presenza della squadra in Comune: "Comprendiamo il disagio di squadra e staff"

L'opposizione all'attacco: "Tambellini, vista la reale circostanza per cui è saltato l'incontro, colleziona una vera e propria figuraccia, ma soprattutto fornisce un'ulteriore prova dello scollamento di questa amministrazione dalla città, ogni giorno sempre piu' imbarazzante"


giovedì, 23 maggio 2019, 18:12

Tambellini: "Mi spiace non incontrare i giocatori della Lucchese"

Il sindaco affida a una nota stampa il suo commento dopo il rifiuto dei giocatori e dello staff di incontrarlo: "Il sindaco conferma il suo costante impegno mai venuto meno, nonostante le profonde difficoltà della società che hanno condotto alla richiesta di concordato, per trovare soluzioni economiche capaci di dare...



mercoledì, 22 maggio 2019, 20:53

Stavolta sono i rossoneri a dare buca al sindaco Tambellini

Dopo che il primo cittadino e l'assessore allo Sport non avevano inviato una riga di congratulazioni all'indomani dell'approdo ai play out, rimediando solo successivamente con un invito per domani a Palazzo Orsetti, i giocatori declinano a 24 ore dall'incontro


mercoledì, 22 maggio 2019, 15:26

Del Prete, commissario giudiziale: "E' necessario accorciare i tempi"

Claudio Del Prete, commercialista nonché amministratore unico di Lucca Holding, ha accettato l'incarico di commissario giudiziale proposto dal tribunale nella richiesta di concordato preventivo con riserva: "Mi incontrerò con i rappresentanti della Lucchese la prossima settimana"