Porta Elisa News

Si replica: nuovo allenamento senza sanitari

mercoledì, 6 febbraio 2019, 18:55

di diego checchi

La squadra si è allenata questa mattina e la situazione rispetto allo staff medico e i massaggiatori non è cambiata per niente. Bisogna soltanto dire grazie ai giocatori, a mister Favarin e a Obbedio che cercano di mandare avanti la baracca, insieme alla segretaria sportiva Marcella Ghilardi. Ovviamente, la situazione è al limite del sostenibile perché se è vero che non c’è l’obbligo di avere lo staff sanitario durante gli allenamenti, è altrettanto vero che per la
partita di domenica contro il Gozzano l’obbligo c’è e si rischia una forte multa.

E se poi qualcuno si facesse male, c’è anche la possibilità di una denuncia penale per le eventuali lesioni contro i responsabili della situazione. Non sappiamo  dove vogliano arrivare questa società e Arnaldo Moriconi, visto che è stato lui a vendere a queste persone. La constatazione che possiamo fare è che non si gestisce così una società di Serie C, visto che adesso come adesso mancano le cose di prima necessità, nemmeno in Eccellenza o in Prima Categoria manca il massaggiatore agli allenamenti. Ora basta.

Qualcosa deve cambiare, altrimenti deve essere la Lega o chi per lei a prendere decisioni drastiche perché così non si può andare avanti. La Lucchese ha bisogno di un minimo di stabilità che permetta alle persone che lavorano di farlo nella maniera più normale possibile. Intanto, in tutto questo baillamme, si è dimesso il consulente di mercato Enrico Ceniccola e la domanda, ora, sorge spontanea: quando mai ha fatto qualcosa per alla Lucchese a parte
partecipare a quella conferenza stampa farse insieme a Ottaviani e Castelli? Giudicate voi…

C’è da capire poi qual sia il margine di manovra del direttore generale Enrico Tommasi, che fino ad ora, evidentemente,  non ha avuto la possibilità di incidere sulla gestione della società. Ci chiediamo allora che cosa aspetti a chiedere dei chiarimenti oppure a dimettersi da un ruolo che fino ad ora lo ha sempre portato ad esporsi in prima persona al giudizio della piazza (che non glie le ha mai mandate a dire) senza però poter intervenire efficacemente nel merito dei
problemi.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 16 febbraio 2019, 15:39

Difficile ma non impossibile: serve però ritrovare la grinta

La Lucchese affronta sul suo terreno la virtuale capoclassifica del campionato, l'Entella che ha un organico da categoria superiore: per centrare un risultat positivo, servirà però ben altra mentalità rispetto a Arzachena. La probabile formazione


sabato, 16 febbraio 2019, 14:10

Stipendi e contributi, lunedì il pagamento?

Il barometro che segna il possibile pagamento degli stipendi e contributi di novembre e dicembre, con data ultima fissata per evitare penalizzazioni a lunedì prossimo, indica crescenti probabilità che vengano regolarizzate le spettanze. In cassa sarebbe arrivato, nonostante gli avvisi di Ghirelli, anche denaro dei minutaggi



sabato, 16 febbraio 2019, 13:38

Mister Langella: "Dobbiamo fare punti anche contro l'Entella"

Il vice di Favarin presenta il match con la corazzata ligure: "Soffrono un po’ i ritmi alti ma dalla loro hanno dei giocatori importantissimi, alcuni di quelli che sono in panchina potrebbero giocare addirittura in Serie B, ovviamente dovremo metterla sull’agonismo. Formazione? Cambieremo qualcosa anche in vista di Cuneo"


venerdì, 15 febbraio 2019, 19:09

Dubbi di formazione per la gara contro l'Entella

Con Mauri e Martinelli entrambi squalificati, mister Langella dovrà ricorrere a delle novità nello schieramento dei rossoneri. Quasi certo il rientro di Strechie dal primo minuto a sostituire il collega di reparto appiedato dal giudice sportivo per una giornata.