Porta Elisa News

Senza respiro

sabato, 15 dicembre 2018, 17:57

di diego checchi

Il calendario della Lega Pro è proprio bizzarro, perché la Lucchese, così come la Pro Vercelli, ha giocato giovedì sera alle 18,30 e domani lo farà di nuovo. Nemmeno il tempo di recuperare a  livello fisico e di preparare la partita a livello tattico ma fa lo stesso, perché di fronte ci sarà il Piacenza, un'altra corazzata che vuole vincere il campionato, tant'è che a gennaio sarebbe pronta a rinforzarsi ulteriormente con il mercato e si dice che avrebbe messo gli occhi sull'ex rossonero Terrani, in rotta con il Perugia.

Al di là di questo, la Lucchese scenderà in campo per ottenere un altro risultato positivo, caricata e rinfrancata dai 3 punti che gli sono stati scontati dalla penalizzazione dopo il ricorso. La Lucchese non è più ultima adesso ma è a 12 punti a pari dell'Albissola, con Arzachena e Pistoiese alle sue spalle. Sarebbe quindi importante muover ancora la classifica, visto che il prossimo 23 dicembre ci sarà lo scontro diretto con l'Albissola e sarebbe importante arrivarci con un qualche margine di vantaggio.

Per quanto riguarda il sistema tattico, mister Favarin ha fatto intendere che cambierà qualcosa e allora perché non pensare ad un 3-5-2? Uno schema più guardingo e una squadra pronta alle ripartenze. Certamente dovrà cambiare l'atteggiamento di inizio partita perché quello visto a Novara non va assolutamente bene. Sulla formazione, dall'inizio rientrerà Greselin al posto di Zanini mentre in attacco, dove ci sono i maggiori dubbi, quello sicuro del posto è Bortolussi e per l'altro posto lottano Jovanovic, De Feo e Sorrentino. In difesa dovrebbe esserci spazio per Madrigali, con Lombardo e Favale sugli esterni.

Questa la probabile formazione (3-5-2): 22 Falcone, 3 Madrigali, 18 Gabbia, 5 Martinelli, 6 Lombardo, 8 Greselin, 26 Mauri, 10 Provenzano, 16 Favale, 14 Jovanovic (De Feo), 23 Bortolucci. A disposizione: 1 Aiolfi, 9 Sorrentino, 11 Bernardini, 13 Santovito, 15 Palmese, 17 De Vito, 20 Strechie, 21 Isufaj, 25 Fazzi, 28 De Feo (Jovanovic), 31 Bacci, 33 Zanini. Allenatore: Favarin.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 25 giugno 2019, 16:10

Il centrodestra: “Stadio e strutture sportive, gravi colpe dell’amministrazione Tambellini: bugie su bugie e rinvio dei problemi”

Partiti e liste civiche di centrodestra vanno all'attacco della giunta: "Oltre ai problemi di natura societaria, ci sono le gravi responsabilità del Comune sullo stadio Porta Elisa"


martedì, 25 giugno 2019, 14:42

Aiolfi: "Pantera rialzati! Il calcio ha bisogno di te!"

Stefano Aiolfi, secondo portiere rossonero, lascia a Facebook le sue riflessioni: "La verità è che finché si faranno solamente parole o “slogan” di facciata, tutto ciò rimarrà tale. Rimarrà la possibilità di vedere personaggi loschi e meschini parlare di serietà e “progetto calcistico” o constatare che la politica anche in...



martedì, 25 giugno 2019, 08:16

Il futuro è tutto da scrivere, il tempo stringe

Archiviato il tentativo d'iscrizione in Lega Pro, con l'appendice del ricorso al presidente della Figc per ottenere una proroga ai più nemmeno minimamente spendibile, è tempo di capire come potrà non morire il calcio a Lucca. Due le ipotesi ancora in campo


martedì, 25 giugno 2019, 00:40

Gli eroi di Bisceglie verso nuove esperienze

Nel momento di crisi profonda in cui versa la Lucchese, per la quale non è stata depositata la domanda di iscrizione al campionato di serie C e che per ora è dunque esclusa da ogni competizione di qualsiasi categoria, il destino calcistico dei rossoneri protagonisti della strepitosa salvezza, prosegue in...