Porta Elisa News

Favarin ribadisce il concetto: "Servono meno errori di altre volte"

venerdì, 30 novembre 2018, 13:25

di diego checchi

Il tecnico Giancarlo Favarin parla dell’importanza della gara con l’Olbia, ma anche del perché domenica scorsa a Busto Arsizio ha alzato un po’ i toni. Una conferenza stampache aiuta a far capire il momento della squadra e soprattutto quali potrebbero essere gli interpreti che scenderanno in campo domenica prossima alle ore 14.30.

A dicembre ci saranno 7 partite in nemmeno 30 giorni: ci sarà una “minirotazione”?

“È vero, inoltre saranno anche tutte gare impegnative. Stiamo valutando anche di recuperare giocatori indietro di condizione e cercare di arrivare a dicembre con tutti a disposizione. Il primo obiettivo è domenica che giocheremo contro una squadra in forma. Sarà una squadra importante perché vincendo prenderemmo tre punti e ne toglieremmo tre all’Olbia. Questa è una cosa che da un po’ di tempo non ci riesce, al di là dei due derby in casa, abbiamo preso soltanto un punto a Busto Arsizio. Mi auguro ci siano meno errori di altre volte”.

Ha smaltito la rabbia del post partita di domenica scorsa?

“La classifica a volte impone certe prese di posizione. Nonostante tutto ciò che la squadra ha fatto fin qui, abbiamo dilapidato punti importanti per la strada”.

È stata una settimana dove ha lavorato anche sull’aspetto psicologico, dal punto di vista tattico cambierà qualcosa?

“La squadra ha giocatori di qualità e si muove bene in tutti e due i sistemi di gioco. Dipende da chi abbiamo a disposizione”.

Come ha visto la squadra in settimana e un suo ricordo dei tempi in cui allenava l’Olbia?

“La settimana è iniziata con un bel confronto con i giocatori con cui abbiamo analizzato tutte le cose con più calma. La mia presa di posizione non era nelle prestazioni di questa squadra, è soltanto perché abbiamo raccolto poco di ciò che abbiamo seminato. Il mio passato a Olbia è stato positivo, con poche possibilità ci siamo salvati in anticipo. Sicuramente un ottimo ricordo”.

Tra Lombardo e Bortolussi, chi è quello più recuperabile per domenica?

“Per l’infortunio penso Bortolussi perché è un ragazzo che sa soffrire. Lombardo ha subito un infortunio più grave e non credo ce la farà”.

Zanini è andato bene alla prima da titolare.

“È un giocatore che ricopre due/treruoli, sarà importante soprattutto nel periodo in cui giocheremo tante partite”.

Favale ha accusato un po’ di stanchezza. 

“Favale è un ragazzo che ha giocato tutte le gare dall’inizio e non sarà sempre brillantissimo. Ma sono sicuro che ci darà una mano nonostante non sia al cento percento”.

Novità per il modulo?

“Se riuscirò a recuperare qualcuno si tornerà al 4-3-3. Altrimenti 3-5-2”.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


mercoledì, 12 dicembre 2018, 16:29

Serve l'atteggiamento giusto. Da subito

Contro la Pro Vercelli, una delle corazzate del campionato, la Lucchese è chiamata a giocare a tutto gas sin dalle prime battute per provare a dare continuità ai risultati. Favarin lancia Zanini dall'inizio e pare intenzionato a rispolverare il 4-3-3: la probabile formazione


mercoledì, 12 dicembre 2018, 13:58

Favarin: "Possiamo fare risultato anche con la Pro Vercelli"

Il tecnico si dice fiducioso, ma chiede massima concentrazione ai suoi sin dal fischio d'inizio: "Domenica abbiamo iniziato a giocare tardi, dovremo essere bravi a sfruttare le occasioni. Zanini partirà titolare, non escludo cambiamenti tattici"



mercoledì, 12 dicembre 2018, 11:58

Pro Vercelli, il fascino e la forza di una grande della storia del calcio nazionale

Nonostante la sconfitta patita con il Cuneo, mister Vito Grieco, ex centrocampista di Modena e Crotone, può contare su di una squadra di tutto rispetto che si poggia sull'esperienza di capitan Mammarella e di Germano, attualmente infortunato: al Porta Elisa torna anche Tommaso Nobile


martedì, 11 dicembre 2018, 18:24

Tavanti torna a allenarsi

Il giocatore rossonero è tornato ad allenarsi allo stadio, sia pure per un lavoro differenziato, dopo l'intervento chirurigico dei mesi scorsi. Contro la Pro Vercelli, possibile che la squadra torni ad adottare il 4-3-3, con Mauri e Strechie insieme e con Zanini al posto di Lombardo per dare più spinta