Porta Elisa News

Favarin ribadisce il concetto: "Servono meno errori di altre volte"

venerdì, 30 novembre 2018, 13:25

di diego checchi

Il tecnico Giancarlo Favarin parla dell’importanza della gara con l’Olbia, ma anche del perché domenica scorsa a Busto Arsizio ha alzato un po’ i toni. Una conferenza stampache aiuta a far capire il momento della squadra e soprattutto quali potrebbero essere gli interpreti che scenderanno in campo domenica prossima alle ore 14.30.

A dicembre ci saranno 7 partite in nemmeno 30 giorni: ci sarà una “minirotazione”?

“È vero, inoltre saranno anche tutte gare impegnative. Stiamo valutando anche di recuperare giocatori indietro di condizione e cercare di arrivare a dicembre con tutti a disposizione. Il primo obiettivo è domenica che giocheremo contro una squadra in forma. Sarà una squadra importante perché vincendo prenderemmo tre punti e ne toglieremmo tre all’Olbia. Questa è una cosa che da un po’ di tempo non ci riesce, al di là dei due derby in casa, abbiamo preso soltanto un punto a Busto Arsizio. Mi auguro ci siano meno errori di altre volte”.

Ha smaltito la rabbia del post partita di domenica scorsa?

“La classifica a volte impone certe prese di posizione. Nonostante tutto ciò che la squadra ha fatto fin qui, abbiamo dilapidato punti importanti per la strada”.

È stata una settimana dove ha lavorato anche sull’aspetto psicologico, dal punto di vista tattico cambierà qualcosa?

“La squadra ha giocatori di qualità e si muove bene in tutti e due i sistemi di gioco. Dipende da chi abbiamo a disposizione”.

Come ha visto la squadra in settimana e un suo ricordo dei tempi in cui allenava l’Olbia?

“La settimana è iniziata con un bel confronto con i giocatori con cui abbiamo analizzato tutte le cose con più calma. La mia presa di posizione non era nelle prestazioni di questa squadra, è soltanto perché abbiamo raccolto poco di ciò che abbiamo seminato. Il mio passato a Olbia è stato positivo, con poche possibilità ci siamo salvati in anticipo. Sicuramente un ottimo ricordo”.

Tra Lombardo e Bortolussi, chi è quello più recuperabile per domenica?

“Per l’infortunio penso Bortolussi perché è un ragazzo che sa soffrire. Lombardo ha subito un infortunio più grave e non credo ce la farà”.

Zanini è andato bene alla prima da titolare.

“È un giocatore che ricopre due/treruoli, sarà importante soprattutto nel periodo in cui giocheremo tante partite”.

Favale ha accusato un po’ di stanchezza. 

“Favale è un ragazzo che ha giocato tutte le gare dall’inizio e non sarà sempre brillantissimo. Ma sono sicuro che ci darà una mano nonostante non sia al cento percento”.

Novità per il modulo?

“Se riuscirò a recuperare qualcuno si tornerà al 4-3-3. Altrimenti 3-5-2”.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 18 maggio 2019, 20:46

Langella: "Vinto solo la prima gara, non cambia niente"

Il tecnico rossonero tiene i piedi per terra: "Abbiamo un piccolo vantaggio, ma il Cuneo ha giocatori importanti. Peccato non aver realizzato altre reti nel primo tempo. Il cambio di Strechie? Nessuno vuole uscire dopo mezz’ora di una gara che stai dominando.


sabato, 18 maggio 2019, 20:32

Favale: "A Cuneo altra partita, dobbiamo andare senza fare calcoli"

Giulio Favale è stato uno dei protagonisti della gara: "Ho corso molto soprattutto nel primo tempo, poi siamo rimasti in dieci e abbiamo faticato, ma era importantissimo tenere il risultato, peccato per il gol che ho mancato, ho letto male la situazione. La chiusura finale? Era importante tenere il risultato"



sabato, 18 maggio 2019, 20:19

Obbedio: "Bene, ma il passaggio del turno è ancora aperto"

Il diesse rossonero soddisfatto del risultato e della prestazione: "Partita ad altissimo dispendio di energie più nervose che fisiche e del resto la posta in palio è alta. Abbiamo fatto 65 minuti importanti, poi chiaro che rimanere in dieci in partite come queste ti mette in difficoltà.


sabato, 18 maggio 2019, 20:11

Zanini ancora una volta determinante

Prova di grandissimo sacrificio di tutti i rossoneri, a partire da Favale, praticamente inesauribile, bene anche Sorrentino che torna al gol, Falcone sicuro, evita un paio di gol. Le pagelle di Gazzetta