Porta Elisa News

Obbedio sul calendario: "Partenza in salita"

mercoledì, 12 settembre 2018, 17:13

Non sarà facile, calendario alla mano. Antonio Obbedio ha rilasciato direttamente al sito ufficiale della società le dichiarazioni sulla compilazione del calendario della Serie C avvenuta oggi a Firenze. "Il campionato prevede per noi un calendario duro – spiega il diesse –  che comincia con tre derby più la trasferta di Alessandria. Una vera e propria partenza in salita, dove però non ci potremo permettere di perdere punti”.

“Le prime partite saranno fondamentali per poter sopperire alla penalizzazione in arrivo – aggiunge – siamo contenti del lavoro svolto ed arriviamo a questo inizio campionato con le idee chiare: mettere fieno in cascina per togliere il segno meno dal nostro punteggio e poi giocarci le nostre carte. Tra le altre squadre, vedo molto bene Novara, Pro Vercelli, Virtus Entella, Siena, Piacenza e Pisa, che per me sono le sei favorite. C’è molta curiosità anche per la Juventus U23, squadra giovane che dovrà essere abile ad adattarsi in fretta alla categoria”.


Altri articoli in Porta Elisa News


mercoledì, 19 settembre 2018, 19:42

Jovanovic in dubbio per Pistoia

L'attaccante si ferma per un guaio muscolare e la sua presenza in campo contro gli arancioni è in dubbio. Favarin ragiona se riproporre il 4-3-3 o tornare al 3-5-2


martedì, 18 settembre 2018, 18:45

Arriveranno i rinforzi o no?

Mentre la squadra ha ripreso gli allenamenti, una domanda continua a frullare nelle menti dei supporter e riguarda il mercato: arriveranno almeno quei due giocatori che servono per fare il salto di qualità?



martedì, 18 settembre 2018, 17:44

Con gli arancioni si giocherà a Pistoia

Via libera della Commissione di vigilanza che ha dato il suo assenso per disputare la gara di domenica prossima tra Pistoiese e Lucchese allo stadio Melani, ma non sarà aperta la curva dei tifosi di casa che avranno a disposizione la tribuna coperta


martedì, 18 settembre 2018, 08:14

Non perdere l'entusiasmo

Considerando improbabili gli arrivi di nuovi giocatori, e ci sarebbe un gran bisogno di gente con personalità, mister Favarin dovrà lavorare con quello che ha a disposizione, sulla testa dei suoi giocatori, motivandoli e preparandoli per la prossima battaglia