Porta Elisa News

Mercato, caccia a un difensore

domenica, 9 settembre 2018, 18:42

di diego checchi

La cosa certa è che la Lucchese sta cercando un difensore. E tra i nomi che spuntano c'è quello di Leonardo Longo (nella foto), l'anno scorso al Monopoli dove ha collezionato 22 presenze e 4 gol. Il difensore classe 1995, cresciuto nelle giovanili dell'Inter, ha vestito anche le maglie di Grosseto, Mantova e Paganese.

Un altro che potrebbe interessare ai rossoneri è quello del terzino sinistro  Giovanni Tomi, classe 1987 che l'ultima stagione ha giocato con la Sanbenedettese ma che vanta una lunga carriera tra i professionisti con le maglie di Ascoli, Foggia e Lecce tra le tante. Da segnalare che Tommaso Ghinassi è finito al Porto Tolle in Serie D.


Altri articoli in Porta Elisa News


lunedì, 19 novembre 2018, 18:11

Gabbia nei pensieri del Milan?

Secondo Tuttosport, il difensore rossonero potrebbe tornare al Milan, falcidiato da infortuni, sopratutto nel reparto difensivo. Nessuno ha però contattato Obbedio e dovesse succedere, la Lucchese tratterebbe una cifra adeguata, un pò come fece con Forte che era di proprietà dell'Inter e che il Perugia volle a tutti i costi


domenica, 18 novembre 2018, 20:55

De Vito: "Ripartiamo a testa alta"

Marco De Vito è l'unico rossonero che arriva in sala stampa a lui il compito di analizzare una sconfitta che brucia non poco: "Partita strana, molte squadre non avrebbero saputo reagire, dobbiamo guardare avanti, analizzare gli errori e continuare"



domenica, 18 novembre 2018, 20:39

De Feo ago (negativo) della bilancia

Il rigore sbagliato dall'attaccante apre la strada alla vittoria dei senesi, non convince nemmeno Falcone tra i pali. Bene Sorrentino e Madrigali, che all'esordio in campionato trova anche la via del gol: le pagelle di Gazzetta


domenica, 18 novembre 2018, 20:31

Favarin: "Ci stanno condannando gli episodi"

Giancarlo Favarin arriva in sala stampa con il volto ancora contratto dalle tante tensioni cumulate in una gara iniziata male e finita peggio: "Sono uscito dallo spogliatoio ora e ho fatto i complimenti alla squadra: ci stanno condannando solo gli episodi, passerà questo momento"