Porta Elisa News

Lucchese, l'esordio è con l'Arezzo

mercoledì, 12 settembre 2018, 12:23

Finalmente i calendari! Nella sede di Firenze della Lega Pro sono stati svelati i calendari del prossimo campionato di Serie C, dopo mille rinvii e ancor di più polemiche, ultima delle quali, solo in ordine temporale, la durissima opposizione alla compilazione dei calendari da parte della Viterbese, che preannuncia l'intenzione di non voler partecipare al campionato se dovesse essere confermato il suo inserimento nel girone C. I rossoneri esordiranno in casa contro l'Arezzo, proprio contro la squadra che è stata battuta in Coppa Italia e contro cui sono state disputate le uniche partite ufficiali. Ecco il primo turno: 

Albissola-Olbia
Arzachena-Carrarese
Gozzano-Entella
Juventus U23-Alessandria
Lucchese-Arezzo
Pisa-Cuneo
Pontedera-Novara
Pro Patria-Pistoiese
Pro Piacenza-Robur Siena
Pro Vercelli-Piacenza

Le gare avranno inizio mercoledì 19 settembre, con alcuni anticipi il 18 e, con il consenso delle società interessate, anche domenica prossima o lunedì. 

Alla seconda di campionato, invece, i rossoneri faranno visita alla Pistoiese, poi in casa con la Carrarese. Il derby con il Pisa andrà in scena l'11 novembre al Porta Elisa e il 17 marzo all'Arena. contro la Juventus B i rossoneri saranno impegnti il 28 ottobre in casa e il 24 febbraio fuori. Chiusura del campionato tra le mura amiche del Porta Elisa, il 5 maggio, contro il Pontedera. 

Ecco il calendario completo dei rossoneri:

1° Lucchese-Arezzo (18/9-30/12)

2° Pistoiese-Lucchese (23/9-20/1)

3° Lucchese-Carrarese (26/9-23/1)

4° Alessandria-Lucchese (30/9-27/1)

5° Lucchese-Cuneo  (7/10-3/2)

6° Gozzano-Lucchese (14/10-10/2)

7° Lucchese-Arzachena (17/10-13/2)

8° Entella-Lucchese (21/10-17/2)

9° Lucchese-Juventus B (28/10-24/2)

10° Pro Piacenza-Lucchese (4/11-3/3)

11° Lucchese-Pisa (11/11-10/3)

12° Lucchese-Siena (18/11-17/3)

13° Pro Patria-Lucchese (25/11-24/3)

14° Lucchese-Olbia (2/12-31/3)

15° Novara-Lucchese (9/12-7/4)

16° Lucchese-Pro Vercelli (12/12-14/49

17° Piacenza-Lucchese (16/12-20/4)

18° Lucchese-Albissola (23/12-28/4)

19° Pontedera-Lucchese (26/12-5/5)

 

 

Netto il commento sulle ultime vicende da parte del presidente della Lega Pro Gabriele Gravina, che si è scusato con tutti per i ritardi e per un'estate davvero surreale, calcisticamente parlando, e che ha confermato aver nuovamente richiesto la creazione di una Serie B a 22 squadre:  "Ci auguriamo di dare il via al campionato, sapendo che sono ancora tante le nubi che si addensano sul nostro sistema. Nubi che probabilmente richiederanno ancora moltissime riflessioni e verifiche, per arrivare al chiarimento di uno strappo storico". Come a dire, non è ancora finita. 


Altri articoli in Porta Elisa News


lunedì, 19 novembre 2018, 18:11

Gabbia nei pensieri del Milan?

Secondo Tuttosport, il difensore rossonero potrebbe tornare al Milan, falcidiato da infortuni, sopratutto nel reparto difensivo. Nessuno ha però contattato Obbedio e dovesse succedere, la Lucchese tratterebbe una cifra adeguata, un pò come fece con Forte che era di proprietà dell'Inter e che il Perugia volle a tutti i costi


domenica, 18 novembre 2018, 20:55

De Vito: "Ripartiamo a testa alta"

Marco De Vito è l'unico rossonero che arriva in sala stampa a lui il compito di analizzare una sconfitta che brucia non poco: "Partita strana, molte squadre non avrebbero saputo reagire, dobbiamo guardare avanti, analizzare gli errori e continuare"



domenica, 18 novembre 2018, 20:39

De Feo ago (negativo) della bilancia

Il rigore sbagliato dall'attaccante apre la strada alla vittoria dei senesi, non convince nemmeno Falcone tra i pali. Bene Sorrentino e Madrigali, che all'esordio in campionato trova anche la via del gol: le pagelle di Gazzetta


domenica, 18 novembre 2018, 20:31

Favarin: "Ci stanno condannando gli episodi"

Giancarlo Favarin arriva in sala stampa con il volto ancora contratto dalle tante tensioni cumulate in una gara iniziata male e finita peggio: "Sono uscito dallo spogliatoio ora e ho fatto i complimenti alla squadra: ci stanno condannando solo gli episodi, passerà questo momento"