Porta Elisa News

Con il fiato sospeso in attesa del via libera della Figc

giovedì, 19 luglio 2018, 20:35

di diego checchi

In attesa del verdetto sul ricorso presentato alla FIGC, ( la risposta arriverà domani dopo il Consiglio federale che sarà presieduto dal Commissario straordinario della Federcalcio Fabbricini e dopo che la Co.Vi.Soc. ha dato un suo parere già oggi, speriamo positivo) la Lucchese dovrà pensare a fare la squadra e  decidere chi sarà l'allenatore e il direttore sportivo. Tutto questo però dipenderà dalle vicende societarie e sopratutto da come sarà formata la compagine societaria. Se Moriconi cederà la maggioranza oppure no e a chi la cederà oppure se rimarrà con la maggioranza della Lucchese cercando uno o due soci che lo possono affiancare nel portare avanti la stagione. Onestamente è difficile capire quali sono le reali intenzioni del patron della Sice.

Oggi a mezzogiorno ci doveva essere una risposta da parte di Moriconi alla proposta avanzata da Fabio Bettucci per conto della Boreas Capital. Dai diretti interessati nessun segnale sia in un senso che in un altro, ma sembra proprio che ad ora questa trattativa sia più vicina a saltare che a concludersi ed allora rimangono le altre ipotesi. Quella di un imprenditore lucchese che avrebbe manifestato il proprio interesse, ma che non è ancora voluto uscire allo scoperto oppure la cordata il cui mediatore è Alessandro Sturba, ma ci sono anche altri imprenditori di Roma interessati alla Lucchese. Moriconi non vuole sbagliare la scelta e  ci può anche stare che la compagine lucchese scelga subito il ds e l'allenatore dopo la riammissione in serie C, Giancarlo Favarin rimane il nome più gettonato e possiamo sottolineare che lui sarebbe ben felice di poter tornare a lavorare a Lucca.

Vediamo se questa situazione si evolverà in maniera positiva. Attenzione però, perchè la Lucchese ha ancora sotto contratto Leonardo Menichini e Massimo Salvatore D'Urso che ufficialmente sono l'allenatore della Lucchese e il vice. Con loro o si troverà una transazione per la rescissione del contratto, visto che non l'hanno ancora fatta, oppure si deciderà magari di affidargli la squadra. Quella della Lucchese è una situazione piuttosto ingarbugliata almeno per chi la deve raccontare. L'importante è che i diretti interessati abbiano le idee chiare e che da domani tutte le caselle vengano messe al proprio posto, perchè gli impegni ufficiali non sono poi così lontani e ricordiamo che la Lucchese ha solo quattro giocatori sotto contratto.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


mercoledì, 26 giugno 2019, 22:33

Del Prete: "Tra poche ore la mia relazione sarà sul tavolo del giudice"

Il fallimento pare davvero a un passo come spiega il commissario giudiziale: "Ho atteso tutt'oggi che l'avvocato Massone mi comunicasse la loro rinuncia alla richiesta di concordato attenderò anche qualche ora domattina, e poi presenterò la mia relazione al giudice: non si può chiedere altro tempo"


mercoledì, 26 giugno 2019, 08:24

La rabbia di Obbedio: "La Lucchese si sarebbe potuta salvare con poco"

Il direttore sportivo all'addio: "Sono in trattativa con il Messina. Quanto successo è la chiosa finale di un siparietto che va avanti dal 28 dicembre. Quel giorno ha virtualmente cessato di esistere la Lucchese. Non avevo un minimo di speranza. Ci hanno raccontato solamente barzellette”



martedì, 25 giugno 2019, 16:10

Il centrodestra: “Stadio e strutture sportive, gravi colpe dell’amministrazione Tambellini: bugie su bugie e rinvio dei problemi”

Partiti e liste civiche di centrodestra vanno all'attacco della giunta: "Oltre ai problemi di natura societaria, ci sono le gravi responsabilità del Comune sullo stadio Porta Elisa"


martedì, 25 giugno 2019, 14:42

Aiolfi: "Pantera rialzati! Il calcio ha bisogno di te!"

Stefano Aiolfi, secondo portiere rossonero, lascia a Facebook le sue riflessioni: "La verità è che finché si faranno solamente parole o “slogan” di facciata, tutto ciò rimarrà tale. Rimarrà la possibilità di vedere personaggi loschi e meschini parlare di serietà e “progetto calcistico” o constatare che la politica anche in...