Porta Elisa News

Società, concordata proroga di dieci giorni per le vendita

mercoledì, 11 aprile 2018, 09:41

Una proroga concordata dalle parti. L'affare per la cessione dell'80 per cento della Lucchese da Arnaldo Moriconi a Lorenzo Grassini viene procrastinato di dieci giorni per volontà dell'acquirente e del venditore che hanno sottoscritto un documento aggiuntivo, nella giornata di ieri, alla proposta irrevocabile di acquisto formulata circa un mese fa.

La necessità della proroga trova ragione in alcuni dettagli non ancora nero su bianco: così, per non far decadere la proposta irrevocabile di acquisto, che scadrebbe domani, le parti hanno deciso di darsi altri dieci giorni di tempo per chiudere. La notizia è stata annunciata dagli schermi di Dìtv nella serata di ieri. In linea teorica, e al netto di contrattempi e cambi di marcia mai del tutto da escludere per quanto filtri ottimismo sull'esito della trattativa, potrebbero comunque essere non necessari tutti e dieci i giorni per effettuare il passaggio. 


Altri articoli in Porta Elisa News


mercoledì, 19 settembre 2018, 19:42

Jovanovic in dubbio per Pistoia

L'attaccante si ferma per un guaio muscolare e la sua presenza in campo contro gli arancioni è in dubbio. Favarin ragiona se riproporre il 4-3-3 o tornare al 3-5-2


martedì, 18 settembre 2018, 18:45

Arriveranno i rinforzi o no?

Mentre la squadra ha ripreso gli allenamenti, una domanda continua a frullare nelle menti dei supporter e riguarda il mercato: arriveranno almeno quei due giocatori che servono per fare il salto di qualità?



martedì, 18 settembre 2018, 17:44

Con gli arancioni si giocherà a Pistoia

Via libera della Commissione di vigilanza che ha dato il suo assenso per disputare la gara di domenica prossima tra Pistoiese e Lucchese allo stadio Melani, ma non sarà aperta la curva dei tifosi di casa che avranno a disposizione la tribuna coperta


martedì, 18 settembre 2018, 08:14

Non perdere l'entusiasmo

Considerando improbabili gli arrivi di nuovi giocatori, e ci sarebbe un gran bisogno di gente con personalità, mister Favarin dovrà lavorare con quello che ha a disposizione, sulla testa dei suoi giocatori, motivandoli e preparandoli per la prossima battaglia