Porta Elisa News

Mister Niccolai: "A Gorgonzola per cercare i punti salvezza"

venerdì, 13 aprile 2018, 15:15

di diego checchi

Antonio Niccolai, vice di Lopez, che andrà in panchina anche domani a Gorgonzola dopo che la giustizia sportiva ha respinto il ricorso sulla squalifica del tecnico romano, sa che quella contro la Giana Erminio sarà una partita fondamentale per blindare la salvezza.

Peccato per non aver sfruttato nella maniera migliore le due partite casalinghe. Come mai la squadra non è riuscita a portare a casa i tre punti?

“Il perché è difficile dirlo. Potremmo dire che non siamo maturi. Ma in realtà contro la Pistoiese un episodio ha condizionato il risultato e contro l’Arzachena abbiamo avuto un po’ di sfortuna. Però dobbiamo ancora salvarci, ci manca qualche punto e a Gorgonzola ci proveremo, anche se è un campo difficile e nonostante non attraversino un momento positivo. Andiamo a giocare con coraggio”.

Quanti punti servono per essere sicuramente salvi?

“Dobbiamo guardare la terzultima, ma domani il finale tra Pro Piacenza e Gavorrano sarà importante. La nostra salvezza potrebbe dipendere anche dal loro risultato. Però sarebbe importante tornare a vincere”.

La salvezza sarebbe un risultato importante soprattutto per come sono andate le cose, anche alla luce del fatto che in questo anno non si è mai vista la squadra al completo: cosa ne pensa?

“Sono contento mi facciate questa domanda, perché io sono di Pistoia e sono molto in contatto con la Pistoiese. Loro pensano di aver fatto il massimo con la rosa che hanno, quindi credo che noi abbiamo svolto un grandissimo lavoro. Dobbiamo essere orgogliosi di ciò che abbiamo fatto. L’anno scorso avevamo conquistato i playoff facendo mezzo miracolo, però non sempre tutte le annate sono uguali”.

La squadra vince poco: l’ultima vittoria casalinga risale a novembre contro l’Alessandria.

“È un campionato dove le squadre vincono poco. È equilibrato, dove anche le squadre di bassa classifica vincono contro le altre messe meglio di loro. Le partite o finiscono 1 a 0 oppure in parità”.

Domani ci sarà la rosa al completo? Qual è la situazione infortunati?

“Siamo quasi al completo. Domani verrà anche Shekiladze in panchina. Questa è una nota positiva. Mancheranno il solo Tavanti e Dell’Amico, oltre a Del Sante e Strada”.

Ieri Bortolussi ha fatto allenamento a parte. Sta bene?

“Sì, sta bene. Siamo soddisfatti della situazione infortuni”.

Giocherà Espeche in difesa?

“Il mister dovrà scegliere ma ancora non è deciso niente. I dubbi sono sempre i soliti”.

Quanto sarà importante la prova degli esterni contro la Giana Erminio che in quel reparto ha dei giocatori molto forti?

“La partita sarà durissima, ma in quella zona del campo dovranno essere pronti e bravi i nostri a contrastare Iovine e Chiarello”.

Che cosa le ha trasmesso Lopez in questo anno e mezzo?

“Dal punto di vista del rapporto si è impreziosito con il tempo. Sull’aspetto calcistico ho imparato moltissimo dato che lui ha una grande esperienza sia come calciatore che come allenatore”. 

 


Altri articoli in Porta Elisa News


mercoledì, 19 settembre 2018, 19:42

Jovanovic in dubbio per Pistoia

L'attaccante si ferma per un guaio muscolare e la sua presenza in campo contro gli arancioni è in dubbio. Favarin ragiona se riproporre il 4-3-3 o tornare al 3-5-2


martedì, 18 settembre 2018, 18:45

Arriveranno i rinforzi o no?

Mentre la squadra ha ripreso gli allenamenti, una domanda continua a frullare nelle menti dei supporter e riguarda il mercato: arriveranno almeno quei due giocatori che servono per fare il salto di qualità?



martedì, 18 settembre 2018, 17:44

Con gli arancioni si giocherà a Pistoia

Via libera della Commissione di vigilanza che ha dato il suo assenso per disputare la gara di domenica prossima tra Pistoiese e Lucchese allo stadio Melani, ma non sarà aperta la curva dei tifosi di casa che avranno a disposizione la tribuna coperta


martedì, 18 settembre 2018, 08:14

Non perdere l'entusiasmo

Considerando improbabili gli arrivi di nuovi giocatori, e ci sarebbe un gran bisogno di gente con personalità, mister Favarin dovrà lavorare con quello che ha a disposizione, sulla testa dei suoi giocatori, motivandoli e preparandoli per la prossima battaglia