Porta Elisa News

Shekiladze riparte dal rossonero: "Qui mi voglio rilanciare"

mercoledì, 7 febbraio 2018, 17:52

di diego checchi

Ha voglia di dare una grande mano a questa squadra e di lasciare un segno a Lucca, questo è Irakli Shekiladze il nuovo attaccante della Lucchese che parla a ruota libera del passato, del presente e del futuro e spiega anche il perché è arrivato a Lucca:”La Lucchese mi voleva già ad inizio stagione però avevo fatto la scelta di provare a giocarmi le mie carte in Serie B con lo Spezia. Però non è andata bene ma non credo che i sei mesi passati nella città ligure siano stati vani perché mi hanno fatto imparare tante cose. Devo ringraziare il direttore sportivo Obbedio perché mi ha ricercato ad inizio gennaio ed ha voluto a tutti i costi portare a termine questa trattativa e sono molto felice di essere venuto a Lucca".

Qual è la sua condizione fisica?

“Devo dire la verità, adesso sto migliorando, ma i primi giorni in cui sono arrivato a Lucca vedevo che a livello di condizione ero molto più indietro rispetto ai miei compagni. Ma con il lavoro e l’impegno sto recuperando il gap”.

Quali sono le sue caratteristiche?

“Sono un contropiedista sta e prediligo attaccare gli spazi. Mi piace giocare in appoggio ad una prima punta.”

Qual è l’obbiettivo della Lucchese in questo momento?

“Prima di tutto bisogna raggiungere la salvezza nel più breve tempo possibile e poi siccome questa squadra ha la possibilità di giocarsela con tutti, quindi bisogna pensare di avere la possibilità di raggiungere i playoff ma soltanto dopo aver tagliato il traguardo del primo obbiettivo.”

Come considera questa parentesi alla Lucchese?

“Un punto di partenza. Questi mesi mi devono servire affinchè mi possa rilanciare. Spero innanzitutto di stare bene fisicamente e poi vorrei riuscire a fare almeno 5 gol”.

Per quale motivo non è riuscito a rispettare le attese che c’erano su di lei?

“Questa è una bella domanda. Forse ho fatto nel corso della mia carriera delle scelte sbagliate ma è inutile guardarsi indietro. Adesso penso solo alla Lucchese ed a raggiungere quanto prima la salvezza anche se non posso negare che il mio sogno resta quello di poter giocare in Serie B.”

Che cosa pensa della trasferta di Piacenza ed ai tifosi vuol dire qualcosa?

“Riguardo alla trasferta di Piacenza dico che non sarà una partita facile. Sono una buona squadra ma noi abbiamo grandi qualità e possiamo giocarcela con tutti. Il nostro è un gran bel gruppo che mi ha fatto da subito sentire a casa. Ai tifosi voglio dire che spero presto di festeggiare sotto la curva insieme a loro un mio gol”. 


Altri articoli in Porta Elisa News


domenica, 18 novembre 2018, 20:55

De Vito: "Ripartiamo a testa alta"

Marco De Vito è l'unico rossonero che arriva in sala stampa a lui il compito di analizzare una sconfitta che brucia non poco: "Partita strana, molte squadre non avrebbero saputo reagire, dobbiamo guardare avanti, analizzare gli errori e continuare"


domenica, 18 novembre 2018, 20:39

De Feo ago (negativo) della bilancia

Il rigore sbagliato dall'attaccante apre la strada alla vittoria dei senesi, non convince nemmeno Falcone tra i pali. Bene Sorrentino e Madrigali, che all'esordio in campionato trova anche la via del gol: le pagelle di Gazzetta



domenica, 18 novembre 2018, 20:31

Favarin: "Ci stanno condannando gli episodi"

Giancarlo Favarin arriva in sala stampa con il volto ancora contratto dalle tante tensioni cumulate in una gara iniziata male e finita peggio: "Sono uscito dallo spogliatoio ora e ho fatto i complimenti alla squadra: ci stanno condannando solo gli episodi, passerà questo momento"


domenica, 18 novembre 2018, 20:31

Mister Vergassola: "Oggi anche la fortuna ci ha girato"

In sala stampa si presenta il vice di Mignani: "Contento della vittoria e dico bravissimi ai ragazzi perché non era facile subire il pareggio dopo il doppio vantaggio, addirittura rigore contro e poi vincere la partita"