Porta Elisa News

Pisa, una corazzata in bilico tra i play off e il sogno promozione

venerdì, 23 febbraio 2018, 17:37

di diego checchi

Un organico super quello affidato a Michele Pazienza, che sicuramente reciterà un ruolo da protagonista fino alla fine del campionato, anche se il Siena che sta due punti sopra ed il Livorno con quattro punti in più ed una partita in meno rispetto ai neroazzurri sembrano almeno per adesso avvantaggiati per la vittoria finale. Ma tutto può ancora succedere ed il Pisa ha una rosa nettamente più qualitativa rispetto alle altre due squadre. Facciamo un esempio per farvi capire questo concetto, due colonne come capitan Mannini ed il vice capitano Andrea Lisuzzo, ad Arzachena sono rimasti seduti in panchina. Ma non solo a loro nella trasferta sarda è toccato stare fuori perché a centrocampo non hanno trovato un posto da titolare sia De Vitis che Maltese.

Mentre in attacco non hanno trovato posto gli ultimi due nuovi arrivati nel mercato di gennaio e stiamo parlando di Jonathan Alexis Ferrante, proveniente dal Brescia e fra l’altro ex Lucchese, e Miguel Angel Sainz Maza che il Pisa ha acquistato dal Pordenone nello scambio con Zammarini oltre all’attaccante centrale Eusepi che per la Serie C è un lusso. Bisognarà capire però chi sceglierà Pazienza al posto di Birindelli e Lisi che saranno squalificati, mentre non ci sarà Ingrosso che si è infortunato ad una spalla proprio in terra sarda e ne avrà per un mese e mezzo circa. Il trainer neroazzuro ha voluto nascondere la formazione, tanto che ha disputato la partitella con la formazione Berretti rigorosamente a porte chiuse all’Arena Anconetani senza che nessun tifoso o giornalista potesse scrutare le sue eventuali scelte sia tattiche che di uomini.

A nostro avviso però il modulo resterà il 4-4-2 con Mannini al posto di Birindelli sull’out di destra e Carillo favorito su Lisuzzo per fare coppia con Subotic. Al posto di Lisi invece il prescelto sembra essere Giannone anche se non è escluso che il Pisa passi ad un 4-3-3 con il tridente d’attacco formato da Negro, Masucci ed Esupi ed un centrocampo composto da Gucher perno centrale con Izzillo mezzo destro e Di Quinzio mezzo sinistro. Questa la probabile formazione del Pisa 4-4-2: 32 Voltolini, 7 Mannini, 13 Carillo, 6 Sabotic, 3 Filippini, 17 Giannone, 27 Gucher, 19 Izzillo, 10 Di Quinzio, 29 Negro, 26 Masucci. A disposizione: 22 Petkovic, 21 Cagnano, 30 De Vitis, 23 Eusepi, 9 Ferrante, 4 Lisuzzo, 8 Maltese, 16 Miguel Angel Sainz Maza, 18 Setola, 1 Reinholds, 35 Zaccagnini. Allenatore Michele Pazienza.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 18 dicembre 2018, 18:25

Si ferma Strechie

Il centrocampista ha subìto una distrazione muscolare e dovrà stare fermo per alcuni giorni. Sulla via del recupero Tavanti, che potrebbe rientrare in gruppo durante la sosta invernale. I rossoneri si alleneranno a San Giuliano per tutta la settimana


lunedì, 17 dicembre 2018, 16:34

Lega Pro, conferito il mandato a Ghirelli per la proposta promozioni-retrocessioni 2019-2020

Si è tenuta l’Assemblea dei club di Lega Pro, nel corso della quale, è stata conferito il mandato al presidente Ghirelli a portare in Consiglio federale la proposta della Lega Pro in termini di promozioni e retrocessioni per la stagione sportiva 2019-2020: ecco le ipotesi in campo



lunedì, 17 dicembre 2018, 12:22

Su con la testa

Giocare con intensità, determinazione e se possibile anche la giusta spensieratezza, senza farsi condizionare da niente e da nessuno, sapendo che prima o poi la Lucchese avrà il giusto riconoscimento agli sforzi che sta facendo in campo


domenica, 16 dicembre 2018, 17:02

De Feo ancora una volta protagonista

L'attaccante sfiora il gol, ma trova un grande Fumagalli, e ispira la manovra, Jovanovic impreciso, bene Zanini, non incidono i cambi. Le pagelle di Gazzetta