Mondo Pantera

"La dirigenza paga ciò che ha seminato"

giovedì, 27 dicembre 2018, 16:55

Dai tifosi della pagina IotifoLucchese FanPage riceviamo e volentieri pubblichiamo.

La calma è la virtù dei forti... dicono. Ma sopportare costantemente soprusi, angherie, figure di m...a, prese per i fondelli, reiterate promesse non mantenute ecc alla lunga svilisce anche il più tranquillo degli esseri umani.  E il più stoico dei tifosi. Ecco, ieri sera a fine gara con i primi segni di una civile contestazione si è avuto la sensazione che qualcosa si sia rotto. Credito finito.

Ora, non ci raccontiamo barzellette. Dovrebbe essere evidente che senza penalizzazione i 22 punti a fine girone di andata gli avremmo sottoscritti TUTTI no? Come già scritto in passato dal caos estivo da cui proveniamo forse stiamo messi anche troppo bene. Abbiamo un gruppo di ragazzi che si impegna questo è indubbio e un mister di categoria attaccato a Lucca più di chiunque altro. A livello sportivo la squadra con i sui difetti di gioventù sarebbe a metà classifica, viaggiando a una media quasi da playoff. Quindi cosa attanaglia il tifoso lucchese? L'ultimo posto, certo. C'è da salvare la categoria.

Ma come ci siamo arrivati a questo punto?  Si sapeva della penalizzazione. Quindi si doveva costruire un progetto specifico per tutelarci. Invece??
Da mesi e mesi ormai a Lucca vige l'incertezza. La regola della non progettualità. Il non avere obiettivi. O il non volerli avere. Un muoversi in maniera approssimativa di una "dirigenza" che alla fine paga ciò che ha seminato. E' inutile girarci intorno, Lucca è una città piccola e basta poco per sapere... da noi parlano anche i muri quindi agire sotto traccia è molto difficile.

Nella vita in genere si riceve per ciò che si dà. In linea di massima dovrebbe essere così. Qui, a Lucca, si è sempre chiesto credito in anticipo per poi deludere costantemente le aspettative. "Stateci vicino" ... "Abbiamo bisogno di aiuto" ... "Dateci una mano". Da Bacci in poi è stato un calvario di chiacchiere senza senso. E ora basta. La gente ne ha le p...e piene. L'ultimo posto è frutto di una gestione insensata. E' evidente. Di una campagna acquisti fatta al minimo sindacale quando invece si doveva investire su calciatori di esperienza che avrebbero dovuto puntellare una squadra costretta a rincorrere.

Quindi, a questo punto che senso ha ragionare di tattiche o di giocatori ? Che senso ha presentare un direttore generale ora? Che senso hanno le dichiarazioni di Obbedio sul mercato? Con quale budget? E di chi? Bisogna salvare una categoria ma non a parole.  Servono i fatti. E di volata. Quindi, è evidente che si tratta di un disegno, che la Lucchese è ormai da mesi in "svendita" ed è ancor più evidente che siamo dentro una barca alla deriva che imbarca acqua ogni giorno di più. Punto. Stringiamoci forte almeno noi tifosi. Perché intorno ci sono solo squali. 


Altri articoli in Mondo Pantera


sabato, 15 giugno 2019, 14:39

Vecchia Ovest: "Di pazienza ne abbiamo avuta anche troppa"

Dalla Vecchia Ovest, uno dei gruppi del settore più caldo del tifo rossonero, arriva una dura presa di posizione sulle ultime vicende societarie: "Aspettiamo atti concreti del nuovo acquirente, la vicenda del Porta Elisa e dei 4 milioni per metterlo a norma è la chicca"


venerdì, 14 giugno 2019, 08:32

Bisceglie-Lucchese, era già tutto scritto nel cielo

Mario Santini, il supertifoso a tutti noto come Capello, dice la sua sulla splendida serata di Bisceglie: il racconto di una pagina di storia della Lucchese, una pagina che ha fatto commuovere tantissime persone



lunedì, 10 giugno 2019, 11:32

"Per me questi ragazzi sono campioni del mondo"

Ci scrive un tifoso rossonero che da anni vive a Pordenone: "L'impresa realizzata non ha valore..va oltre i ricordi della conquista della B nel 1990, o della coppa Italia a Palermo..con tutto il rispetto per chi c'era.


domenica, 9 giugno 2019, 17:26

La città si stringe intorno ai rossoneri

L'impresa dei rossoneri non ha lasciato indifferenti molte società sportive cittadine. I complimenti alla Lucchese sono arrivati tramite i social dal Basket Le Mura, dall'Atletica Virtus Lucca e persino dal sindaco Tambellini