Mondo Pantera

Curva Ovest compatta: "No a qualunque avventuriero. Il sindaco vada oltre la retorica e si faccia parte attiva"

sabato, 7 luglio 2018, 23:48

Tutti gruppi della Curva Ovest prendono posizione unitaria di fronte alla grave crisi societaria e ribadiscono l'indisponibilità a soluzioni che vedano la presenza di avventurieri di vecchia e nuova conoscenza. Parole che suonano come un ulteriore e netto rigetto di ogni soluzione prospettata e alquanto non credibile come quelle che passano dal nome di Pietro Belardelli ma anche della cordata fiorentina dove, a tirare le fila, ci sarebbero personaggi dal dubbio passato. Ecco il testo integrale del comunicato che è apparso sui profili Facebook della tifoseria. 

In merito agli ultimi, purtroppo drammatici,  accadimenti, concernenti  l’ambito societario, la Curva Ovest, unita e coesa, come sempre e oggi, come non mai, sottolinea quanto segue.  In primis, come sempre abbiamo fatto e come sempre faremo, intendiamo ribadire che non ci siamo fatti parte in causa, né come Curva Ovest, né come singoli individui, per agevolare, favorire, men che mai dare aprioristica fiducia , né all‘attuale, componente societaria, cosi come abbiamo fatto con quelle precedenti e faremo con quelle future. Noi, stiamo solo ed unicamente, sempre e comunque solo con la Maglia e quello che rappresenta. Per la Curva Ovest, per i tifosi tutti e per la nostra città.

Chi, in maniera bieca, infame e delirante, dall’alto di risibili, autoinnalzati , scranni pontificatori, con soliloqui deliranti e come sempre, avulsi da ogni contradditorio, per palese incapacità di sostenerlo,  vuole imputare alla Curva Ovest o alla tifoseria, non solo di aver preso parte attiva nelle scelte societarie, ma di avere responsabilità nella attuale situazione, lo ripetiamo, drammatica e inaccettabile, dovrebbe unicamente avere il buon gusto di tacere invece di sciacallare e perfino godere, in maniera improvvida sul dolore di una tifoseria.

Ad ogni modo non ci stupiamo, conosciamo bene lo squallore e l’infamità di certi individui.  Abbiamo solo un dogma  Noi, per quello che riguarda l’ambito societario e ci teniamo a ribadirlo anche oggi.  La A.S. Lucchese Libertas 1905, come abbiamo sempre detto, per quanto concerne la Curva Ovest,   non deve essere ceduta e chi lo dovesse fare, ovviamente, se ne assumerà per intero, tutte le responsabilità ,a soggetti  (che siano loro direttamente o per interposta persona) che abbiano, già palesato in maniera inequivocabile, tramite esperienze pregresse,  la loro totale incapacità, malafede e assoluta assenza di rispetto per quello che una squadra di calcio, una Maglia, rappresenta per migliaia di persone, cosi come non deve essere ceduta a soggetti, che con una semplice digitazione del loro nome su un qualsiasi motore di ricerca su internet, ci palesano i loro ’magnifici pedigree’. 

Queste sopra esposte,  sono le uniche, non solo legittime, ma doverose, ingerenze  che la Curva Ovest ha fatto e farà, sulle scelte societarie. 
Sarebbe riteniamo, invece opportuno , che la cosiddetta politica, nella figura del Sindaco, dell’Assessore allo Sport e di tutta l’amministrazione comunale, andasse oltre le vacue, frivole, retoriche, frasi e prebende e si facesse parte attiva,  coinvolgendo, il tessuto imprenditoriale locale in tempi rapidi per aiutare a  trovare una soluzione.  Con le parole di circostanza, non si compra, né si aiuta a far comprare niente, tantomeno una società di calcio. Questo esposto sopra è il nostro pensiero. Unico e coeso. Ci auguriamo che, quanto prima, si riesca a risolvere, nel miglior modo possibile, questa angosciosa fase. Nel contempo, ci riserviamo di intraprendere, tutte le iniziative che riterremo opportune, per tutelare la nostra Maglia.

Avanti Curva Ovest! Avanti Lucca!


Altri articoli in Mondo Pantera


martedì, 17 luglio 2018, 12:12

L'Acf Lucchese non si iscrive al campionato di serie B e svincola le giocatrici

Dopo avere esplorato ogni possibilità, compresa quella di giocare in un’altra sede, l’Acf Lucchese Femminile ha dovuto arrendersi all’ amara realtà. Chiocchetti: "Una sconfitta per la città di Lucca, amministrata da chi cerca lo sport solo in campagna elettorale o a parole"


domenica, 15 luglio 2018, 22:56

Vecchia Ovest: "C'è chi strumentalizza la vicenda societaria per colpire i tifosi"

Uno dei gruppi della Curva Ovest prende posizione sul presunto clima pesante denuniciato da alcuni organi di informazione: "C'è chi tende a scaricare colpe, timori e malelingue sulla tifoseria rossonera, che invece è l'unica a sorbirsi le malefatte, le malagestioni e le promesse mancate"



martedì, 10 luglio 2018, 09:39

Vecchia Ovest: "Tutti responsabili, ma dateci un campo, una categoria e una squadra e noi tiferemo"

Anche il gruppo della Vecchia Ovest prende posizione sulla crisi della Lucchese: "No a soluzioni con avventurieri, ma la situazione è figlia delle mancate risposte della politica, di una gestione che ha creato milioni di debiti e dell'indifferenza dell'imprenditoria cittadina"


domenica, 8 luglio 2018, 23:39

I tifosi a Moriconi: "Decidi cosa fare ma te ne assumi ogni responsabilità"

Ennesima affollata riunione dei tifosi al Museo rossonero. Tanta amarezza, tanta rabbia per la piega che hanno preso gli eventi ma anche la consapevolezza che di avventurieri Lucca ne ha piene le tasche: ennesimo no a Belardelli. Il crac, se non ripianerà Moriconi, è ormai a un passo