Mondo Pantera

I tifosi in coro: "No a Belardelli o simili, Moriconi se lo metta in testa"

lunedì, 4 giugno 2018, 22:50

Ancora un tutto esaurito al Museo Rossonero per una riunione dei tifosi, sempre più in agitazione per la situazione societaria. A poche ore di distanza dall'offerta irrevocabile di Lorenzo Grassini, il mondo che vuol bene alla Lucchese ha sentito la necessità di dover confrontarsi, mentre in giornata, come confermato da un tifoso che ha preso la parola, Arnaldo Moriconi avrebbe sostenuto di aver un altro acquirente. Ovvio che il pensiero vada a Pietro Belardelli o a un suo prestanome, un'ipotesi per la quale tutta la tifoseria scenderebbe sul piede di guerra.

“La Lucchese è piena di debiti – ha spiegato un tifoso – la realtà è solo quella. Chi li paga? Moriconi entro il 26? Qui non siamo per Grassini a prescindere, ma  ha dimostrato trasparenza: i conti gli stanno dando ragione e comunque non faremo sconti a nessuno”. A tenere banco, ovviamente, l'entità dei debiti, davvero consistente dopo che per mesi è stato vantata una gestione irreprensibile. Una visione totalmente respinta da parte di chi ha preso la parola. Il giudizio negativo sulla gestione di Moriconi è stato unanime. “Se salta l'ipotesi, bene escano fuori tutti i numeri dell'affare”, ha aggiunto un altro tifoso.

“Voglio ringraziare tutti i tifosi che si sono impegnati – ha aggiunto il presidente di Lucca United Stefano Galligani – nel cercare di capire dove porti questa trattativa. Le cose non sono mai cambiate: abbiamo un soggetto, Moriconi, che abbiamo fatto recedere da un precontratto con gli avvocati pisani. Siamo riusciti a passare un messaggio molto forte contro Belardelli: è un anno che Moriconi parla di Belardelli. E ancora dice che ha un altro acquirente. Abbiamo due verità: se domani salta tutto, vogliamo vedere tutte le carte e evitare che si pensi sia una manfrina. Dico questo ma ricordo che Grassini e Lucchesi hanno speso parole importanti davanti a tutti, ma senza aperture di credito illimitate. Moriconi sa benissimo che se fa una trattativa con pincopalla non verrà accettata. Serve una posizione unanime di tutti i tifosi, è la nostra forza. E ricordo che a oggi abbiamo disdettato l'accordo con la Lucchese per il marchio in attesa di capire cosa succede”.


Altri articoli in Mondo Pantera


venerdì, 22 giugno 2018, 16:53

Libertas Femminile, le Juniores a un passo dal sogno

Sabato alle 10,30 allo stadio Bozzi di Firenze, la formazione Juniores della Libertas Femminile affronterà nella finale della Fase Nazionale il Venezia. Dopo la vittoria del campionato le ragazze di Elena Bruno vogliono entrare nella storia ed aggiudicarsi il match per scrivere una pagina importante


mercoledì, 20 giugno 2018, 13:18

Lucchese, gli auguri di alcuni consiglieri di maggioranza

Alcuni consiglieri della maggioranza che sostiene il sindaco Alessandro Tambellini hanno inviato i propri auguri alla nuova società rossonera:"Alle ragazze e ai ragazzi vorremmo che venisse riposta maggior attenzione, rispetto a quanto è stato fatto in questi anni"



sabato, 16 giugno 2018, 08:56

Seconda maglia della Lucchese, ecco la nostra proposta

La proposta di Gazzetta Lucchese: perché non adottare una composizione ricavata dalla bandiera di stato della Repubblica, quella blu con bande diagonali in oro che contengono la scritta 'Libertas', che per assonanza rimanda immediatamente anche al nome della Lucchese Libertas 1905?


lunedì, 11 giugno 2018, 16:38

Libertas Femminile, le Juniores conquistano la finale battendo la Lazio

Festa grande in casa della Libertas Femminile. Le ragazze della formazione Juniores hanno battuto la Lazio per 2 a 0 ed hanno così staccato il biglietto per la finale che si giocherà sabato 23 giugno, luogo ancora da definire, e che vedrà le rossonere di fronte al Venezia