Mondo Pantera : frammenti di lucchese-prato

Come sulle montagne russe

giovedì, 9 novembre 2017, 14:41

di andrea bechelli

Una Lucchese falcidiata dagli infortuni e con la panchina cortissima sforna una prestazione molto al di sotto delle sue potenzialità. La Pantera ultimamente ci ha abituato a vistosi alti e bassi: da belle partite in cui ha giocato imponendo il proprio ritmo ad avversari ben più organizzate a prove opache dove sembra dimenticarsi di giocare come sa. Contro il Prato i rossoneri lasciano cuore e orgoglio negli spogliatoi o forse escono dal campo al minuto 6, quando la "grinta in persona" capitan Nolè abbandona il campo per infortunio, di pari passo quasi a darsi il cambio, con l'ingresso in curva ovest dei tifosi.

Ed effettivamente, a differenza del calcio giocato, comincia la partita dei supporters rossoneri, sempre compatti ed in buon numero, che dapprima inveiscono contro la carta stampata e le accuse gratuite arrivate ingiustamente, poi sostengono a pieni polmoni la squadra fino al 96°, nonostante tutto e tutti. Il clima è alquanto surreale: la fredda serata, tipica di un mercoledi di novembre, non si scalda col tifo e gli sfottò degni di un derby ormai storico visti gli innumerevoli precedenti: i tifosi pratesi in eterna contestazione, dopo l'assenza dell'anno scorso, tornano ad "affollare" la curva est con ben otto supporters, che sembrano più intenzionati a lanciare cori contro la proprietà Toccafondi che a seguire la partita di per sé.

Tornando al terreno del Porta Elisa ( e sottolineo Porta Elisa), ne viene fuori un blando 0-0, privo di grosse emozioni, i rossoneri, persino i titolarissimi, risultano opachi e deconcentrati. Merito anche di un Prato, imbottito di ventenni che hanno parecchia corsa, che limita le giocate di Fanucchi sempre ingabbiato da quattro avversari, che arriva sempre prima sulle seconde palle, che pressa molto e che di fronte a così poca Pantera ci crede e a conti fatti crea più palle-gol. Un super Albertoni, che fino ad ora non ha fatto rimpiangere il Nobile dell'anno scorso, ha sempre risposto di no con interventi impegnativi, soprattutto sul migliore dei pratesi, quel Ceccarelli a lungo corteggiato da Obbedio quest' estate. Ma si sa è difficile fare le nozze con i fichi secchi ed ha già fatto un miracolo, allestendo una buona rosa seppur corta, col budget limitato che aveva. A fine oartita il ds afferma:"mi tengo stretto il punto conquistato".

Giusto se consideriamo che si è rischiato in più di un occasione di capitolare. Una seconda Grosseto. La partita avrebbe sicuramente preso un altra piega se la Lucchese avesse giocato come nelle partite precedenti. Ne è la riprova quei 10 minuti di inizio ripresa quando hanno provato a spingere, alzando il ritmo e mettendo il Prato alle corde, peccato che ha fruttato solo un tiro di DeVena non andato a buon fine. Nell'incertezza e nebulosità delle vicende societarie e riguardo i futuri acquirenti della società Lucchese Libertas, si va avanti continuando a lavorare e ripartendo dalle certezze. La certezza che col lavoro potremo recuperare il giusto atteggiamento mentale, gli infortunati e il giusto ritmo gara. La certezza del tifo caloroso e continuo della curva ovest ed infine la certezza che i tifosi rossoneri sono e sempre saranno la Lucchese.


Altri articoli in Mondo Pantera


giovedì, 13 dicembre 2018, 14:54

Piacenza-Lucchese, ecco come acquistare i tagliandi

Disponibili i tagliandi per la trasferta di Piacenza presso tutti i punti Viviticket: ecco dove acquistarli in città


mercoledì, 12 dicembre 2018, 08:48

Gazzettino d'argento: Sorrentino torna in orbita

Lorenzo Sorrentino, grazie al gol che ha regalato il pari di Novara ai rossoneri, risale nella classifica del Gazzettino d'argento, il trofeo di rendimento stilato sulla base dei voti attribuiti dai vari quotidiani che Gazzetta Lucchese mette in palio ogni anno. Bortolussi migliore in campo al Silvio Piola.



martedì, 11 dicembre 2018, 13:42

I rossoneri fanno visita al reparto di Pediatria del San Luca

Giocatori e dirigenti della Lucchese hanno fatto visita ai bambini ricoverati nel reparto di Pediatria dell'ospedale San Luca, di cui è responsabile la dottoressa Angelina Vaccaro: per i piccoli ricoverati, doni e gadget


martedì, 11 dicembre 2018, 08:43

Lucchese-Pro Vercelli, biglietti in vendita

Attiva da domani la prevendita dei biglietti per assistere alla partita Lucchese-Pro Vercelli, in programma giovedì 13 dicembre alle ore 18.30 al Porta Elisa, sul circuito Go2: ecco dove acquistarli. Botteghini dello stadio aperto martedì e mercoledì, oltre al giorno della gara