Matches

Obbedio: "I ragazzi sono stati commoventi"

domenica, 27 gennaio 2019, 17:14

di diego checchi

Antonio Obbedio parla della partita ma anche di mercato, e traccia le linee di questi ultimi quattro giorni di contrattazione, cercando di far capire quali sono le mosse che vorrebbe effettuare. Prima di tutto, però, fa i complimenti ai ragazzi per quello che hanno fatto, soprattutto nel secondo tempo.

“Oggi è stata una partita da dentro o fuori con una squadra importante. Abbiamo fatto un primo tempo pessimo, quasi ci fossimo imborghesiti ma è stato bravo Favarin a dare la scossa ai ragazzi ed ha indovinato i cambi vincenti. Peccato per il finale, ovviamente ingiustificabile ma bisogna sottolineare le responsabilità della terna arbitrale nella gestione della gara, hanno permesso qualunque cosa. Poi posso anche dire che probabilmente quello che è successo negli ultimi minuti è dovuto alla frustrazione e dell’esasperazione della situazione societaria di quest’ultimo mese.  Ma anche oggi abbiamo dimostrato che non si muore mai, più ci fanno incazzare e più reagiamo e voglio fare ancore i complimenti a questi ragazzi, che non cessano mai di stupirmi, sono commoventi”.

 Cosa ci dice del mercato?

“A quattro giorni dalla fine del mercato non arrivano indicazioni dalla società, siamo noi a sollecitarli e sottoporre i profili che ci servono con grande attenzione all’aspetto economico. Abbiamo sicuramente bisogno di alcuni innesti soprattutto in difesa visto che Gabbia sarà impegnato con la nazionale e serve un cambio per Favale che ha già giocato 22 partite e comincia ad accusare un po’ di stanchezza. Inoltre Tavanti ha ancora dolore al ginocchio e tarderà a recuperare, per cui cercheremo qualcuno che possa giocare sia a destra che a sinistra. In attacco è arrivato Di Nardo che penso abbia fatto un buon quarto d’ora e puntiamo su Baroni, un giovane della Berretti di spessore. Per quanto riguarda il portiere, ci siamo sentiti con Aiolfi e la Cremonese a metà settimana e probabilmente a metà marzo potrebbe rientrare per cui abbiamo deciso che aspetteremo lui.Dobbiamo fare ancora qualche mossa in uscita, almeno 4 di quelli che hanno giocato meno dovrebbero partire e speriamo di fare entrare un paio di elementi, vediamo anche chi accetterà di entrare su questa scialuppa, che nonostante tutto non vuole affondare”. 

Sulle vicende societarie vuole dire qualcosa?

“Io faccio il direttore sportivo e mi occupo di salvare la squadra, guardo quello che succede in campo e nello spogliatoio, di vicende societarie, fideiussioni o altro non me ne occupo, non sono mie responsabilità”.


Altri articoli in Matches


mercoledì, 13 febbraio 2019, 21:18

Errori pagati a caro prezzo

Una sconfitta che brucia, quella di Arzachena, perché giunge contro una squadra tutt'altro che trascendentale e che ha trovato il gol nell’unica vera occasione. I rossoneri sbagliano un rigore, Mauri si fa tirare fuori e alla fine pagano il conto a una manciata di minuti dal termine.


domenica, 10 febbraio 2019, 18:15

Al Porta Eilsa se ne vedono di tutti i colori

Prima un cedimento di alcuni calcinacci della tribuna provoca la chiusura del settore, poi sul campo i rossoneri colgono uno 0-0 contro il Gozzano: partono male, poi si riprendono ma giocano tutta la ripresa in dieci per una espulsione che non c'è e si vedono negare un chiaro rigore.



domenica, 27 gennaio 2019, 18:08

Fino all'ultimo respiro

Una Lucchese mai doma trova il pari in rimonta contro l'Alessandria (2-2) al termine di una gara dai due volti: primo tempo di marca piemontese con doppio vantaggio, ripresa per i rossoneri che vanno in gol con Isuafj e Provenzano a tempo scaduto. Espulso mister Favarin.


mercoledì, 23 gennaio 2019, 18:04

Non basta un buon primo tempo contro questa Carrarese

La Lucchese gioca una buona prima frazione di gara, portandosi meritatamete in vantaggio, ma nella ripresa gli apuani fanno loro la gara grazie al duo devastante Tavano-Maccarone per il 3-1 finale. Commento, tabellino e foto