Matches

Per il rotto della cuffia

domenica, 2 dicembre 2018, 18:28

di diego checchi

 Una Lucchese non bella dobbiamo dire, contratta e incapace di manovrare come al solito. Il tecnico ha riproposto il 4-3-3, il modulo con cui fino ad ora aveva ottenuto i migliori risultati, con l’unica novità di Zanini al posto di Lombardo. Ma la Lucchese non è mai riuscita a spuntare sugli esterni ed innescare le punte, soffrendo poi maledettamente la fisicità dell’Olbia. Il problema più grosso però, è stata la lentezza del gioco a centrocampo, dove Mauri non è riuscito a orchestrare la manovra. L’impegno non è mai mancato ma il gioco non è stato fluido e la Lucchese ha avuto solo qualche possibilità di sfondare sugli esterni. Dopo il gol dell’Olbia la partita non è cambiata e la Lucchese ha avuto il merito di riprendere il pareggio con il gol di De Feo, guadagnando un punto che alla fine potrà rivelarsi utile.

Andando alla cronaca della partita, la prima occasione della gara c’è stata al 4’ per i rossoneri con Sorrentino che, di testa, ha mandato sull’esterno della rete sugli sviluppi di un corner. All’11’ la Lucchese ha sfiorato il gol dell’1 a 0 con Bortolussi che in corsa ha sfiorato il palo lanciato alla perfezione da Provenzano. I Sardi hanno replicato al 20’ con un tiro da distanza ravvicinata di Vallocchia ma Falcone è stato bravo a parare e al 32’ sono passati in vantaggio con una rete di Ragatzu, con Falcone non privo di responsabilità. Nella ripresa, i padroni di casa sono riusciti a pareggiare al 49’ con un gol da sottomisura del solito De Feo, sugli sviluppi di una punizione battuta da Provenzano.

Lucchese – Olbia 1 - 1 

Lucchese: 22 Falcone, 5 Martinelli, 8 Greselin (15’ st 6 Lombardo), 9 Sorrentino (15’ st 14 Jovanovic), 10 Provenzano, 16 Favale, 19 Gabbia, 23 Bortolussi, 26 Mauri (38’ st 20 Strechie), 28 De Feo, 33 Zanini (28’ st 21 Isufaj). A disposizione: 1 Aiolfi, 3 Madrigali, 7 Cardore, 11 Bernardini, 13 Santovito, 15 Palmese, 17 De Vito, 31 Bacci. Allenatore: Favarin.

Olbia: 33 Marson, 2 Pinna, 4 Bellodi, 6 Iotti, 7 Ceter (29’ st 19 Biancu), 8 Vallocchia (), 9 Ogunseye (40’ st 11 Piredda), 10 Ragatzu, 20 Muroni (24’ st 25 Martiniello), 9’ st 18 Tetteh), 23 Cotali, 32 Calamai. A disposizione: 1 Crosta, 3 Pitzalis, 14 Pisano, 15 Cusumano, 21 Vergara, 22 Van Der Want. Allenatore: Carboni. 

Note. Ammoniti: 23’ pt Gabbia (L), 10’ st Ogunseye (O), 43’ st Piredda (O), 49’ st Marson (O) Angoli: 10 - 4

Reti: 32’ pt Ragatzu (O), 49’ st De Feo (L)

 


Altri articoli in Matches


mercoledì, 13 febbraio 2019, 21:18

Errori pagati a caro prezzo

Una sconfitta che brucia, quella di Arzachena, perché giunge contro una squadra tutt'altro che trascendentale e che ha trovato il gol nell’unica vera occasione. I rossoneri sbagliano un rigore, Mauri si fa tirare fuori e alla fine pagano il conto a una manciata di minuti dal termine.


domenica, 10 febbraio 2019, 18:15

Al Porta Eilsa se ne vedono di tutti i colori

Prima un cedimento di alcuni calcinacci della tribuna provoca la chiusura del settore, poi sul campo i rossoneri colgono uno 0-0 contro il Gozzano: partono male, poi si riprendono ma giocano tutta la ripresa in dieci per una espulsione che non c'è e si vedono negare un chiaro rigore.



domenica, 27 gennaio 2019, 18:08

Fino all'ultimo respiro

Una Lucchese mai doma trova il pari in rimonta contro l'Alessandria (2-2) al termine di una gara dai due volti: primo tempo di marca piemontese con doppio vantaggio, ripresa per i rossoneri che vanno in gol con Isuafj e Provenzano a tempo scaduto. Espulso mister Favarin.


domenica, 27 gennaio 2019, 17:14

Obbedio: "I ragazzi sono stati commoventi"

Il diesse elogia la reazione della squadra e parla del mercato: "Primo tempo pessimo, quasi ci fossimo imborghesiti ma è stato bravo Favarin a dare la scossa ai ragazzi ed ha indovinato i cambi vincenti. Peccato per il finale. Sul mercato cercheremo due innesti"