Matches

I rigori regalano un sorriso

domenica, 12 agosto 2018, 23:26

di diego checchi

La Lucchese è passata al turno successivo di Coppa Italia al termine di una gara a tratti sofferta ma ben giocata. La squadra di Favarin è entrata in campo determinata sin da subito ed ha dimostrato di star bene anche fisicamente. Dopo il gol del vantaggio su rigore di Provenzano, la Lucchese ha sempre tenuto in mano le redini del gioco fino a quando Tassi, al 46’, è stato abile a freddare Aiolfi. Le note positive, comunque, anche nella prima frazione, non sono mancate, da Provenzano a Greselin, anche se ognuno ha fatto il proprio compito, nessuno escluso. Nella ripresa, la Lucchese ha continuato a lottare dannandosi l’anima anche se l’Arezzo aveva alzato il baricentro. La squadra di Favarin, con grande compattezza e idee ha sopperito ad una condizione non ottimale. Gli ospiti hanno anche sbagliato un rigore sul finire della gara che si è quindi chiusa sul risultato di 1 a 1. Ai rigori è stato protagonista assoluto il giovane portiere classe ’97 Aiolfi, che dopo aver parato il rigore al 90’ ne ha parati altri 3 mentre i rigoristi della Lucchese sono stati implacabili dal dischetto. Da sottolineare che i rossoneri sono stati incitati per 90’ dai ragazzi della curva ed hanno meritato il passaggio del turno..

Andando alla cronaca della partita bisogna dire che la Lucchese è andata in vantaggio al 15’ con un calcio di rigore ben battuto da Provenzano, in seguito ad un atterramento in area sugli sviluppi di un corner. L’Arezzo ha pareggiato nel minuto di recupero alla fine del primo tempo con Tassi che ha anticipato la difesa su una punizione ed ha insaccato di piatto.

Nella ripresa, al 14’, il neo entrato Cardore si è reso pericoloso calciando da posizione defilata dopo essere entrato in area ma la sua conclusione è stata deviata sull’esterno della rete dal portiere amaranto. Dopo un solo minuto è stato Palumbo a sfiorare il gol con una ribattuta da sottomisura che però è terminata a lato. Al 27’ è stato bravo Aiolfi a bloccare a terra una conclusione insidiosa di Pinto dal limite. Palumbo ci ha provato ancora al 35’ con una gran botta dal limite ma Melgrati si è salvato in angolo. Al 42’ Palumbo ha provocato un penalty atterrando un attaccante aretino in area, ma Aiolfi non si è fatto incantare da Brunori ed ha parato la sua battuta. Allo scadere Bortolussi ha calciato sul portiere da due passi dopo essere stato ben imbeccato da Favale.

Lucchese – Arezzo 1 – 1 (4 - 2)

Lucchese: 1 Aiolfi, 2 Madrigali (28’ st 19 Palmese), 3 Martinelli, 4 De Vito, 5 Palumbo, 6 Favale, 7 Lombardo, 8 Bernardini (11’ st 14 Cardore), 9 Greselin (28’ st 15 Fazzi), 10 Provenzano (20’ st 20 Sorrentino), 11 Bortolussi. A disposizione: 12 Pagnini, 22 Scatena, 13 Aufiero, 16 Grossi, 17 Isola, 18 Nieri. Allenatore: Favarin.

Arezzo: 1 Melgrati, 3 Varutti (37’ st 2 Zappella), 8 Foggia, 9 Brunori, 10 Cutolo (39’ st 19 Persano), 11 Serrotti, 14 Danese (28’ st 13 Belvisi), 16 Luciani, 26 Pinto, 27 Bruschi, 29 Tassi (39’ st 4 Buglio). A disposizione: 12 Ubirti, 6 Fracassini, 23 Stefanec, 25 Choe, 28 Kequi. Allenatore: Dal Canto.

 Arbitro: Sig. Tremolada di Monza.

Assistenti: Sig. Vitali di Brescia e Sig. Salvalaglio di Legnano.

Note.Ammoniti: 1’ st Madrigali (L), 42’ st Palumbo (L)

Angoli: 12 - 4

Reti: 15’ pt rig Provenzano (L), 46’ pt Tassi (A)

Rigori: Buglia (A) parato, Lombardo (L) gol, Bruschi (A) parato, Cardore (L) gol, Foglia (A) gol, Bortolussi (L) gol, Persano (A) parato.

 


Altri articoli in Matches


mercoledì, 13 febbraio 2019, 21:18

Errori pagati a caro prezzo

Una sconfitta che brucia, quella di Arzachena, perché giunge contro una squadra tutt'altro che trascendentale e che ha trovato il gol nell’unica vera occasione. I rossoneri sbagliano un rigore, Mauri si fa tirare fuori e alla fine pagano il conto a una manciata di minuti dal termine.


domenica, 10 febbraio 2019, 18:15

Al Porta Eilsa se ne vedono di tutti i colori

Prima un cedimento di alcuni calcinacci della tribuna provoca la chiusura del settore, poi sul campo i rossoneri colgono uno 0-0 contro il Gozzano: partono male, poi si riprendono ma giocano tutta la ripresa in dieci per una espulsione che non c'è e si vedono negare un chiaro rigore.



domenica, 27 gennaio 2019, 18:08

Fino all'ultimo respiro

Una Lucchese mai doma trova il pari in rimonta contro l'Alessandria (2-2) al termine di una gara dai due volti: primo tempo di marca piemontese con doppio vantaggio, ripresa per i rossoneri che vanno in gol con Isuafj e Provenzano a tempo scaduto. Espulso mister Favarin.


domenica, 27 gennaio 2019, 17:14

Obbedio: "I ragazzi sono stati commoventi"

Il diesse elogia la reazione della squadra e parla del mercato: "Primo tempo pessimo, quasi ci fossimo imborghesiti ma è stato bravo Favarin a dare la scossa ai ragazzi ed ha indovinato i cambi vincenti. Peccato per il finale. Sul mercato cercheremo due innesti"